Saluti e baci da Mixing Part

Di

Editore: Iperborea

3.5
(67)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 209 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Norvegese , Svedese , Inglese , Russo , Danese , Tedesco , Ceco , Francese

Isbn-10: 8870915026 | Isbn-13: 9788870915020 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuliano D'Amico

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Musica

Ti piace Saluti e baci da Mixing Part?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Telemann, 42 anni, aspirante drammaturgo in perenne crisi creativa, ha qualche problemuccio con l'alcol e i libri di cucina, e detesta la Germania. Nina, 43 anni, insegnante, invasata di tutto ciò che abbia anche solo un vago sapore teutonico. Questi i due protagonisti della "folle commedia travestita da romanzo" con cui Erlend Loe, affilata la lama della sua irriverente ironia, si addentra in un nuovo mondo di equilibri precari e confusi desideri di fuga: la crisi di coppia.
Ordina per
  • 4

    Romanzo breve (forse troppo breve) che in realtà è quasi una pièce teatrale, con tanti dialoghi e pochissimi interventi (però molto significativi) del narratore eterodiegetico. Senza strafare, Loe con ...continua

    Romanzo breve (forse troppo breve) che in realtà è quasi una pièce teatrale, con tanti dialoghi e pochissimi interventi (però molto significativi) del narratore eterodiegetico. Senza strafare, Loe conferma comunque il proprio talento, riuscendo a scrivere una divertentissima commedia dell’assurdo che tra le righe cela messaggi assolutamente drammatici, spia di un malessere che il finale che risolve e non risolve non può dissolvere. Loe è davvero molto bravo. Stavolta non si è speso troppo (l’edizione italiana conta più di duecento pagine grazie ad un’ampia diffusione del bianco, in realtà il libro è veramente corto), ma è bravo lo stesso.

    ha scritto il 

  • 3

    E' un racconto a sketch, più o meno comici, più o meno surreali. A momenti ti sembra una buffonata di libro, a momenti ci trovi del buono. Si legge in un nulla ma qualcosa lascia.

    ha scritto il 

  • 4

    Fine umorismo in una struttura narrativa interessante

    Mi ha divertito ed incuriosito, questo romanzo.
    Divertito perché l'intero sviluppo della narrazione è costruito appositamente per creare un crescendo di comicità.
    Mi ha incuriosito grazie alla singola ...continua

    Mi ha divertito ed incuriosito, questo romanzo.
    Divertito perché l'intero sviluppo della narrazione è costruito appositamente per creare un crescendo di comicità.
    Mi ha incuriosito grazie alla singolare struttura narrativa, impostata quasi interamente sui dialoghi tra i due coniugi che stanno passando le loro vacanze estive a Mixing Part.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è teatro!

    Loe non delude, e non si possono non amare i suoi personaggi tristi e stralunati. Alcune pagine memorabili, molte battute fulminanti: "Il grande Lebowski" fatto da Bergman o "Il posto delle fragole" f ...continua

    Loe non delude, e non si possono non amare i suoi personaggi tristi e stralunati. Alcune pagine memorabili, molte battute fulminanti: "Il grande Lebowski" fatto da Bergman o "Il posto delle fragole" fatto dai Cohen!

    ha scritto il 

  • 4

    Che goduria quando ci si imbatte in qualcosa di originale! Questa che è un'opera a metà strada fra il romanzo e il teatro, è originale sia nella forma che nei contenuti. Mi sono divertito un sacco! Ce ...continua

    Che goduria quando ci si imbatte in qualcosa di originale! Questa che è un'opera a metà strada fra il romanzo e il teatro, è originale sia nella forma che nei contenuti. Mi sono divertito un sacco! Certi scambi di battute sono degni del migliore Woody Allen.

    ha scritto il 

  • 3

    d'un fiato

    L'ho letto in straordinaria velocità e leggerezza. E questo è il vero pregio del libro.
    Ho riso di gusto in alcuni punti, ma alla fine mi è parso troppo "veloce e leggero"...

    ha scritto il