Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sandman vol. 8

La locanda alla fine dei mondi

By Michael Zulli,Bryan Talbot,Neil Gaiman

(208)

| Paperback

Like Sandman vol. 8 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

8 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Una locanda fuori dal tempo e dallo spazio in cui gli abitanti di tutti i mondi e le dimensioni si incontrano e si confondono raccontandosi storie per passare il tempo. Fuori infuria una "tempesta di realtà" oscuramente collegata con il destino di Sa ...(continue)

    Una locanda fuori dal tempo e dallo spazio in cui gli abitanti di tutti i mondi e le dimensioni si incontrano e si confondono raccontandosi storie per passare il tempo. Fuori infuria una "tempesta di realtà" oscuramente collegata con il destino di Sandman...

    Is this helpful?

    Kahibit said on Nov 2, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Siete alla fine dei mondi.
    La locanda alla fine dei mondi.
    Ma che nazione è? Che luogo è?
    Un luogo tutto suo, Jim.

    Is this helpful?

    Boba said on Jan 9, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ci sono posti magici... luoghi in cui entri e ti senti "a casa" ed in cui l'unico valore con cui si paga è "una storia". A me questo volume è piaciuto molto (nonostante non sia il mio preferito in assoluto) bisogna leggere bene bene come entra nella ...(continue)

    Ci sono posti magici... luoghi in cui entri e ti senti "a casa" ed in cui l'unico valore con cui si paga è "una storia". A me questo volume è piaciuto molto (nonostante non sia il mio preferito in assoluto) bisogna leggere bene bene come entra nella continuity della serie.

    Is this helpful?

    Lucia Pomili said on Jan 3, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sul volume in particolare:
    Ad esser sincero, è il volume che mi è piaciuto di meno, perché rispetto agli altri non ha nulla di straordinario. Ciò non toglie sia comunque all'altezza di tutta la serie. Più che altro, è stata l'assenza dei soliti ...(continue)

    Sul volume in particolare:
    Ad esser sincero, è il volume che mi è piaciuto di meno, perché rispetto agli altri non ha nulla di straordinario. Ciò non toglie sia comunque all'altezza di tutta la serie. Più che altro, è stata l'assenza dei soliti personaggi che mi ha colpito, perché questo volume è una raccolta di storielle che sì, si iscrivono nel mondo di The Sandman, ma che non ne coinvolgono direttamente i personaggi. Rimane comunque un volume godibilissimo, che mostra come Gaiman sia tremendamente bravo a "narrare delle storie" (che, non a caso, è esattamente ciò che lui dichiara di fare).

    --------

    Sulla serie in generale:
    Parlare di "The Sandman" mi mette imbarazzo e non solo, perché di fronte ad un'opera mastodontica e superiore come questa non posso che sentirmi un mero ammasso di carne pensante per sbaglio, per una malata frizione casuale tra i miei neuroni.

    La verità è che "The Sandman" è l'opera di un genio fuori dal comune, che non si può comprendere mai del tutto, nemmeno leggendolo mille volte. Per la profondità della sua scrittura, per la finezza dellle sue citazioni letterarie, per la cura paziente e poetica con cui ogni singola parola pausa e virgola viene scelta, per il modo oserei dire "chirurgico" con cui si intrufola nell'animo umano, mettendolo a nudo.
    "The Sandman" è un'opera che sostanzialmente è una rappresentazione di ciò che siamo, una rappresentazione dell'essere umano, con tutte le sue pieghe, le sue contraddizioni e le zone nascoste, in ombra.
    La finezza della sua analisi dell'uomo la si può vedere ad esempio nella creazione dei sette Eterni: Sogno, Morte, Destino, Distruzione, Disperazione, Desiderio, Delirio. Sette personificazioni di sette elementi che scuotono gli uomini, che ne plasmano la crescita.
    Parlando della trama, che qui è veramente l'intreccio invisibile e complesso di mille fili narrativi, "The Sandman" è fondamentalmente la storia di una crescita morale, quella di Sogno, il protagonista, che sceglie un percorso forzato con lo scopo di redimersi completamente, viaggiando tra dimensioni più o meno allegoriche, contattando e interagendo con una miriade di personaggi (ed è STRAORDINARIA la caleidoscopia varietà di personalità secondarie che Gaiman crea, arricchendo la storia).
    "The Sandman" è soprattutto la prova che il fumetto, o meglio, la "graphic novel" è un'opera d'artee degna della qualità di letteratura. Non a caso un episodio di questa serie di fumetti è riuscito a vincere un premio riservato alle opere letterarie.

    Is this helpful?

    Tancredi said on Apr 12, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi rendo conto che è una mia personale sensazione, ma sostare alla Locanda alla fine dei Mondi mi ha ricordato la mia permanenza alla Locanda Almayer durante la lettura di Oceano Mare...
    Per l'intensità che mi hanno suscitato queste storie, ques ...(continue)

    Mi rendo conto che è una mia personale sensazione, ma sostare alla Locanda alla fine dei Mondi mi ha ricordato la mia permanenza alla Locanda Almayer durante la lettura di Oceano Mare...
    Per l'intensità che mi hanno suscitato queste storie, questo volume si è aggiudicato un posto tra i miei preferiti. E poi bisogna pur ripararsi dalla Tempesta di Realtà che c'è là fuori... al termine della quale non ci sarà più spazio per lo svago ed il riposo...

    Is this helpful?

    Elisewin said on Dec 28, 2008 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    incomincio ad entrare nel mondo del signore dei sogni.. fumetto alto questo, con un intreccio di storie fantastiche a volte puerili a volte intense, a volte disegnate con stile voluamente piatto a volte con una particolarita ed un arte grandiosa.. li ...(continue)

    incomincio ad entrare nel mondo del signore dei sogni.. fumetto alto questo, con un intreccio di storie fantastiche a volte puerili a volte intense, a volte disegnate con stile voluamente piatto a volte con una particolarita ed un arte grandiosa.. livelli diversi che si incontrano.. siamo proprio alla fine dei mondi e alla figura puerile di mr smile (ma lo è davvero mi chiedo alla fine della lettura? o rappresenta ilconsumismo e il conformismo dei nostri tempi?) al finale tra il mitlogico mitico e fantascientifico.. a volte si ha la sensazione sgradevole di non capire ciò che si legge, o che sia banale e semplice o assurdo.. ma i sogni non sono questo?... poi ci sono i disegni che illustrano le scene nella locanda che sono a dir poco fantastici.. un bel fumetto... sabdman mi turba sembre più, molti lo osannano io ancora non sono convinto, ma il fatto di parlarne e meditarci sopra già lo rende al di sopra della media (a se mi si potrebbe obbiettare che volendo si può pensare e fare filosofia contutto anch con le banalità!!!)...

    Is this helpful?

    knecht said on Jan 23, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (208)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Paperback 164 Pages
  • ISBN-10: A000010525
  • Publisher: Magic Press
  • Publish date: 1996-01-01
Improve_data of this book