Sangre derramada

By

Publisher: Seix Barral

3.4
(738)

Language: Español | Number of Pages: 464 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian , Swedish , Catalan , Portuguese , Polish , German , Dutch

Isbn-10: 8432228591 | Isbn-13: 9788432228599 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Sangre derramada ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Es verano en Suecia, cuando brilla el sol de medianoche y el largo invierno ha sido olvidado. En este tiempo mágico, una sacerdotisa luterana, Mildred, es hallada muerta con signos de tortura en la ciudad de Kiruna. Mildred era una declarada feminista, una luchadora amada y odiada por igual. Está claro que no todos en Kiruna aceptan que una mujer sea sacerdote, pero tres meses después del brutal asesinato la policía sigue sin tener un pista. Rebecka Martinsson vuelve a Kiruna, el lugar donde creció, a realizar una gestión para el bufete de abogados de Estocolmo en el que trabaja. Sin embargo, pronto se ve envuelta en este misterioso caso: Anna-Maria Mella, la policía local de Kiruna, acude a Rebecka en busca de ayuda; sabe que sólo ella es capaz de desenmascarar la oscura verdad que esconden los habitantes de esta gélida ciudad.
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    7,5 Scrive gialli, Larsson?

    devo dire che i non-gialli della Larsson non mi dispiacciono. Attorno a un paio di cadaveri si sviluppano storie di paese, persone, situazioni che a volte con l'intreccio giallo poco c'entrano. Anche ...continue

    devo dire che i non-gialli della Larsson non mi dispiacciono. Attorno a un paio di cadaveri si sviluppano storie di paese, persone, situazioni che a volte con l'intreccio giallo poco c'entrano. Anche questa volta: si parte con una scena pulp, poi non succede nulla per pagine e pagine. L'indagine non raccoglie risultati, la (mitica!) poliziotta Anna-Maria si barcamena fra gli interrogatori e la gestione di una famiglia impegnativa, il suo collega si preoccupa per la sparizione del suo gatto; poi ci sono diversi personaggi marginali rispetto alla storia ma ben caratterizzati e importanti, Lisa ad esempio, Mildred, Nalle. E c'è sempre attenzione per gli animali, sempre presenti nei suoi racconti.
    Alla fine le cose precipitano, altra scena pulp, e il giallo, di nuovo, si risolve da sé.

    said on 

  • 4

    "Mildred riteneva che la chiesa dovesse essere un punto di incontro. Non le importava tanto se le persone credevano o no, quella era una questione tra loro e Dio. Le bastava riuscire a far andare in c ...continue

    "Mildred riteneva che la chiesa dovesse essere un punto di incontro. Non le importava tanto se le persone credevano o no, quella era una questione tra loro e Dio. Le bastava riuscire a far andare in chiesa per battesimi, le cresime, i matrimoni e le feste principali, in modo che si sentissero abbastanza a loro agio da potercisi rifugiate quando la vita diventa difficile ..."

    said on 

  • 3

    El libro es un poco flojo. Creo que tiene demasiados personajes secundarios de relleno que no aportan demasiado a la trama pero en los que se centra en exceso. Sin embargo es entretenido de leer. ...continue

    El libro es un poco flojo. Creo que tiene demasiados personajes secundarios de relleno que no aportan demasiado a la trama pero en los que se centra en exceso. Sin embargo es entretenido de leer.

    said on 

  • 4

    A Jukkasjärvi

    "Mi alzo e guardo fuori dalla finestra. È l'una e un quarto, ma è chiaro come in pieno giorno. Le ombre dei vecchi pini sul confine della proprietà si allungano verso la casa. Mi sembrano tante bracci ...continue

    "Mi alzo e guardo fuori dalla finestra. È l'una e un quarto, ma è chiaro come in pieno giorno. Le ombre dei vecchi pini sul confine della proprietà si allungano verso la casa. Mi sembrano tante braccia tese. Mani che si protendono verso di me dalle loro tombe senza pace."

    said on 

  • 2

    2,5/5

    Anche questo come il suo prequel non mi ha per niente convinto, l'unica parte degna di nota e quando parla di Zanna Gialla, per il resto è una storia tirata troppo per le lunghe annoiando non poco. ...continue

    Anche questo come il suo prequel non mi ha per niente convinto, l'unica parte degna di nota e quando parla di Zanna Gialla, per il resto è una storia tirata troppo per le lunghe annoiando non poco.

    said on 

  • 3

    Lo considero un libro carino ma non eccezionale.. Non mi ha lasciato granchè e tranne un paio di personaggi che mi sono stati simpatici la trama non é mai salita di pathos ma al contrario si é intiepi ...continue

    Lo considero un libro carino ma non eccezionale.. Non mi ha lasciato granchè e tranne un paio di personaggi che mi sono stati simpatici la trama non é mai salita di pathos ma al contrario si é intiepidita subito ..
    Francamente darei solo tre stelle ma un pò' tirate ..

    said on 

  • 3

    Me ha gustado más que el anterior libro de la autora, pero aun asi sigo prefiero las sagas de otras autoras de novela negra como Nele Nehaus o Camilla Lackberg.
    Me ha resultado más interesante el caso ...continue

    Me ha gustado más que el anterior libro de la autora, pero aun asi sigo prefiero las sagas de otras autoras de novela negra como Nele Nehaus o Camilla Lackberg.
    Me ha resultado más interesante el caso a investigar y por eso es por lo que me ha gustado más que "Aurora Boreal". Me hubiera gustado que Rebecka, principal protagonista en la anterior novela, tuviera un mayor protagonismo.
    Entretenido y fácil y rápido de leer; pero no es un libro que deje huella.

    said on 

  • 3

    Pseudo-seguito di "Tempesta solare", forse persino più piacevole da leggere (in molti non sono d'accordo con me, e anche se condivido in parte le critiche che ho letto, l'ho trovato discreto). Nel suo ...continue

    Pseudo-seguito di "Tempesta solare", forse persino più piacevole da leggere (in molti non sono d'accordo con me, e anche se condivido in parte le critiche che ho letto, l'ho trovato discreto). Nel suo piccolo, ottima lettura per chi pensa che i paesi scandinavi siano scevri da disonestà, moralismo e problemi sociali.

    said on 

  • 3

    Senza infamia ne lode.... e mi spiace.... non ci metto mai così tanto tempo per leggere un libro... ma proprio non decollava... e poi: mi si può spiegare perchè riesumare un personaggio del libro prec ...continue

    Senza infamia ne lode.... e mi spiace.... non ci metto mai così tanto tempo per leggere un libro... ma proprio non decollava... e poi: mi si può spiegare perchè riesumare un personaggio del libro precendente che fondamentalmente non fa nulla se non la figura di una pazza da rinchiudere??????

    said on 

  • 2

    La scrittura e lo svolgimento della trama sono molto confusi, e se non fosse per questa confusione il finale sarebbe abbastanza telefonato. Lascia veramente poco.

    said on 

Sorting by