Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sangue Reale vol. 1

Nozze sacrileghe

Di ,

Editore: Panini Comics (Collezione 100% Cult comics)

3.6
(34)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 48 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8863466793 | Isbn-13: 9788863466799 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Sangue Reale vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il giovane sovrano Alvar è stato tradito e dato per morto dal cugino. Dopo alcuni anni, reclama il suo regno. Il ritorno gli svelerà un tradimento ancora più doloroso… Folle di rabbia, Alvar riconquista il trono imponendo a tutti, come regina, sua figlia. Il nuovo capolavoro di Alejandro Jodorowski, scrittore e regista di fama internazionale, con i disegni del bravissimo Dongzi Liu.
Ordina per
  • 2

    Mettete in galera lo sceneggiatore

    Ho odiato questo albo così profondamente che non riesco a scrivere una recensione clemente, perché mi ha dato la sensazione di un insulto all'intelligenza del lettore. La sceneggiatura di questo albo è completamente insensata, l'opera di un incompetente che sembra voglia imitare, rendendola credi ...continua

    Ho odiato questo albo così profondamente che non riesco a scrivere una recensione clemente, perché mi ha dato la sensazione di un insulto all'intelligenza del lettore. La sceneggiatura di questo albo è completamente insensata, l'opera di un incompetente che sembra voglia imitare, rendendola credibile, un'opera teatrale. I personaggi si comportano dal primo all'ultimo come dei pazzi in libertà, dicendo e facendo cose incoerenti, mettendo in scena monologhi deliranti. I risvolti della trama mancano completamente di credibilità. I disegni sono piuttosto belli, di un autore che si ispira senza dubbio a Kentaro Miura, ma nemmeno l'arte sequenziale (l'unico aspetto a mio parere meritevole che vale a questo albo la seconda stella) riesce nel compito impossibile di salvare una storia senza capo né coda. Consiglio spassionatamente di non buttare i vostri soldi in questo insulto al fumetto e di comprarvi Berserk - e al povero Dongzi Liu, che alla fine è quello che ci rimette, di cambiare sceneggiatore.

    ha scritto il 

  • 4

    Disegni veramente spettacolari. Crudi, violenti e curati. La trama ricorda i primi racconti medievali dei cavalieri della tavola rotonda, dove conquistare una donna, stuprare, uccidere erano scelte che non si portavano tante questioni morali dietro. La trama pare abbia qualche punto poco chiaro e ...continua

    Disegni veramente spettacolari. Crudi, violenti e curati. La trama ricorda i primi racconti medievali dei cavalieri della tavola rotonda, dove conquistare una donna, stuprare, uccidere erano scelte che non si portavano tante questioni morali dietro. La trama pare abbia qualche punto poco chiaro e poco credibile... sono curioso di vedere come verrà trattato il seguito che dovrebbe chiudere il cerchio e dare significato ad alcuni accenni del primo capitolo.

    ha scritto il 

  • 2

    Anche questa volta Jodorowsky pesca nel torbido quasi che invecchiando il grande sceneggiatore ebreo e cabalista indulga nel tragico e nel morboso. Abbiamo quindi in un medioevo favolistico una storia di incesto che però, a differenza del ciclo sui Borgia, non ha alle spalle un ordito storico e u ...continua

    Anche questa volta Jodorowsky pesca nel torbido quasi che invecchiando il grande sceneggiatore ebreo e cabalista indulga nel tragico e nel morboso. Abbiamo quindi in un medioevo favolistico una storia di incesto che però, a differenza del ciclo sui Borgia, non ha alle spalle un ordito storico e un disegnatore del livello di Manara. Il disegnatore di questa storia, credo coreano, se da una parte si produce in preziosismi grafici dall'altro ha uno stile assolutamente poco realistico.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Qualche assurdità di sceneggiatura (una donna stuprata che *dopo pochi giorni* si accorge di essere incinta e si dedica volentieri al sesso con un altro uomo evidentemente più bello del precedente, senza che spunti in alcun modo fuori il trauma dello stupro; la ridondanza dell'apparizione del fan ...continua

    Qualche assurdità di sceneggiatura (una donna stuprata che *dopo pochi giorni* si accorge di essere incinta e si dedica volentieri al sesso con un altro uomo evidentemente più bello del precedente, senza che spunti in alcun modo fuori il trauma dello stupro; la ridondanza dell'apparizione del fantasma maldicente; un cavaliere che affronta, a cavallo, un avversario appiedato in barba a tutte le leggi della cavalleria) non intacca una bella storia di sesso & violenza con pure un incesto (anche se...). I disegni sono la cosa che mi ha fatto comprare questo volume e molto del successo della storia dipende da loro.

    ha scritto il 

  • 4

    non male ,non male..questo volume puo' dare le sue soddisfazioni ,se consideriamo che Jodorowski non parte per la tangente dopo le prime 5 pagine,i disegni di Liu'sono piu che buoni per non dire ottimi e la trama e' classica ma semplice da seguire.vedremo come si concludera' con il secondo e ulti ...continua

    non male ,non male..questo volume puo' dare le sue soddisfazioni ,se consideriamo che Jodorowski non parte per la tangente dopo le prime 5 pagine,i disegni di Liu'sono piu che buoni per non dire ottimi e la trama e' classica ma semplice da seguire.vedremo come si concludera' con il secondo e ultimo volume.

    ha scritto il 

  • 3

    Disegno delicato e fiabesco... Storia di una cattiveria quasi gratuita buttata lì!
    L'autore ci voleva stupire o si tratta di semplice caduta di gusto?
    Vedrò di comprare il secondo volume per un giudizio complessivo.

    ha scritto il 

  • 3

    Una storia di una cattiveria sconcertante, nonostante i disegni appaiano molto delicati e fiabeschi. Non c'è alcuno spazio per i buoni sentimenti, siamo in un Medioevo cupo e popolato di gente interessata unicamente al potere, al prestigio e alla propria soddisfazione personale. Attendo il second ...continua

    Una storia di una cattiveria sconcertante, nonostante i disegni appaiano molto delicati e fiabeschi. Non c'è alcuno spazio per i buoni sentimenti, siamo in un Medioevo cupo e popolato di gente interessata unicamente al potere, al prestigio e alla propria soddisfazione personale. Attendo il secondo volume per vedere come si concluderà il tutto.

    ha scritto il