Tratto da: http://www.nuraio.it/index.phpIn questo libro ci sono nobildonne infedeli e ballerine lontane, canzoni rock e discoteche sul mare, trentenni laureati e pastori con la pistola, un testamento, un ospedale di Archway, un parrucchiere di ... Continua
Ha scritto il 11/04/17
Questione di stile
È bravo, Soriga è molto bravo, scrive con naturalezza e incisività riuscendo a rendere scorrevole la lettura nonostante il modo apparentemente ingarbugliato con cui confeziona i romanzi e questo in particolare. Il limite o la forza del romanzo è ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/06/15
Innovativo nello stile, si legge con piacere. Ho compreso cosa sia la Talassemia con questo libro.
  • Rispondi
Ha scritto il 07/03/15
E’ curioso come questo romanzo, così concentrato nel tentativo di evitare gli stereotipi sulla Sardegna, finisca poi per impigliarsi in tutta un’altra serie di stereotipi di carattere puramente narrativo. Prima di tutto, parliamo dell’isola: ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/01/15
“Quello che ti do, stasera, è questa canzone, onesta e sincera”
Come in quei canti tristi delle comunità di schiavi afroamericani, Flavio Soriga ci racconta di quei “diavoli blu” della Sardegna. E fa piazza pulita dei luoghi comuni relativi ad una terra che non è affatto selvaggia e affascinante, ..." Continua...
  • 13 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 23/11/14
Confesso di aver interrotto la lettura per due motivi, ossìa la mancanza di attrattiva della trama (a me continuava a ricordare "Jolly Blu", il trashissimo film di Pezzali di secoli fa) e la mancanza totale di punteggiatura. Ho resistito per 50 ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 25, 2014, 21:19
"Mio padre aveva fatto amicizia con questo tipo, Carlos, un peruvianonaturalizzato americano che serviva l'esercito degli Stati Uniti nella base aerea Nato di un paese accanto al mio"
Pag. 112
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 25, 2014, 21:10
"Un paese inesistente in mezzo a una piana infinita, Villanova Truschédu, quattro file di case cadenti..."
Pag. 9
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 25, 2014, 21:06
"Due anni fa, il mio amico Andrea Corda ha scritto un racconto che è arrivato secondo ad un concorso, San Gavino Racconta, è andato alla premiazione ubriaco - Io sono il Bukowski della piana del Campidano -, ha detto al microfono quando è toccato ... Continua...
Pag. 121
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 25, 2014, 20:58
"-Lo odio, sta con una tipa con i seni grandi, di Silìqua..."
Pag. 227
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 23, 2014, 07:21
"...noi isolani attratti dall'esotico, le rumene a Silìqua sarà divertente..."
Pag. 18
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi