Sarti Antonio: rapiti si nasce

Voto medio di 54
| 9 contributi totali di cui 8 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Sere Mo
Ha scritto il 28/11/17
Forse perché ho deciso di conoscere Sarti Antonio, sergente, non dal primo romanzo di questa lunghissima serie, ma da uno qualsiasi dei libri che la compongono, però il protagonista non mi è piaciuto. Troppo lamentoso, Sarti Antonio, e quindi mi lame...Continua
Mildan
Ha scritto il 15/01/17
Sono le sei del mattino e Sarti Antonio riceve una telefonata. Una voce lo minaccia. Non deve uscire di casa. Sono tempi in cui si spara facile. Sono gli Anni di piombo. Ma perché dovrebbero prendersela con un semplice poliziotto? Temporeggia, Sarti,...Continua
Miglius
Ha scritto il 27/08/16
Originale
Veramente originale strana la struttura di questo libro che poteva, molto più banalmente presentarsi come una raccolta di racconti polizieschi, e invece intreccia le diverse indagini, un paio davvero ben costruite, in una cornice particolare fondata...Continua
Signorpeppino
Ha scritto il 24/08/15
NOIOSO (2)

Mi permetto (posso?) di far mie le parole espresse dal lettore (o lettrice) Titty : "mi aspettavo molto di più dal padre del giallo italiano, invece sono state duecento pagine che hanno faticato a scorrere ed a finire."

Titty
Ha scritto il 26/01/15
noioso

mi aspettavo molto di più dal padre del giallo italiano, invece sono state duecento pagine che hanno faticato a scorrere ed a finire.


eLeNa
Ha scritto il Oct 05, 2014, 11:32
Accende il televisore ed escono le solite cazzate dei soliti presentatori; i soliti personaggi che sanno tutto di tutto ma non risolvono nulla, raccontano che loro sì, saprebbero come fare se solo li lasciassero fare. Poi, la solita pubblicità che ti...Continua
Pag. 14

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi