Scelti dalle Tenebre

di | Editore: Salani
Voto medio di 3.107
| 259 contributi totali di cui 204 recensioni , 55 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 24/03/17
Finalmente mi sono decisa, a distanza di anni, a riprendere in mano questa saga molto particolare. Devo dire che il livello più o meno è quello del precedente libro. Intervista col vampiro, anche se rispetto al precedente la narrazione è più ...Continua
Ha scritto il 14/10/16
4 e mezzo su 5. Sebbene in questo libro scopriamo molto sul vissuto del personaggio di Lestat e viene tratteggiato un ritratto che innegabilmente affascina chi legge, l'ho trovato un tantino più lento del precedente libro.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 21/07/16
Un gradino leggermente superiore ad Intervista col vampiro, ma ancora non ci siamo. La storia del vampiro Lestat, una figura affascinante e dalle mille sfaccettature, inizia col botto per poi andare a perdersi tra melodrammi e descrizioni infinite. ...Continua
Ha scritto il 10/07/16
SPOILER ALERT
"Sono il vampiro Lestat. Sono immortale."
Ho comprato questo libro poco dopo aver finito Intervista col vampiro. Tuttavia, a differenza di quest'ultimo, la lettura di Scelti dalle tenebre è stata molto più faticosa. Molte volte ho iniziato a leggerlo per poi abbandonarlo dopo un centinaio ...Continua
Ha scritto il 14/06/16
una star del rock?? :|
Certo mi ha un po' spiazzato rispetto il primo "introspettivo" Intervista col Vampiro, ma anche questo mi è piaciuto molto. Forse la parte da rockstar di Lestat non mi va molto a genio (non solo come parte sociale ma anche a livello caratteriale). ...Continua

Ha scritto il Oct 14, 2016, 18:19
Chi può amarci, me e te, come possiamo amarci noi due?
Ha scritto il Oct 14, 2016, 18:18
"Sono il Signore della Morte abbigliato di sete e merletti, venuto a spegnere le candele, la putredine nel cuore della rosa."
Ha scritto il Oct 14, 2016, 18:16
«Nei tempi antichi», dissi, «c'erano martiri che spegnevano le fiamme destinate a bruciarli, mistici che s'innalzavano nell'aria e udivano la voce di Dio. Ma con il mutare del mondo, sono cambiati anche i santi. Oggi che cosa sono, se non suore e ...Continua
Ha scritto il Oct 14, 2016, 18:14
Era pericolosa e senza leggi come lo era stata la terra molti millenni prima che l'uomo avesse un solo pensiero coerente o scrivesse codici di comportamento sulle tavolette d'argilla. La bellezza era un Giardino Selvaggio.
Ha scritto il Oct 14, 2016, 18:13
La bellezza non era il tradimento che lui aveva immaginato; era piuttosto una terra inesplorata dove si potevano commettere mille errori fatali, un paradiso selvaggio e indifferente senza nulla che indicasse la presenza del male e del bene.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi