Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Scendi, Mosè

By William Faulkner

(36)

| Paperback | 9788804333623

Like Scendi, Mosè ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Scendi, Mosè comprende sette racconti pubblicati per la prima volta in volume a New York nel 1942, dopo essere apparsi separatamente su riviste. Strettamente legati tra loro, svolgono ciascuno una vicenda del tutto indipendente.
I protagonisti appart Continue

Scendi, Mosè comprende sette racconti pubblicati per la prima volta in volume a New York nel 1942, dopo essere apparsi separatamente su riviste. Strettamente legati tra loro, svolgono ciascuno una vicenda del tutto indipendente.
I protagonisti appartengono a un unico clan, quello dei McCaslin-Edmonds, e gli episodi si riferiscono a vari momenti della loro lunga saga, a partire dagli anni della Guerre Civile.
Tema dominante, sempre ricorrente nella narrativa faulkneriana, è quello delle relazioni tra bianchi e neri e dell'attaccamento alla terra d'origine che li accomuna. Il racconto centrale "L'orso" è considerato dalla critica una delle pagine più belle dello scrittore americano. La ricchezza delle sfumature e la poesia del linguaggio fanno di questi racconti-epopea l'opera più matura di William Faulkner.

15 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Bello .. tosto! Appassionante il racconto "L'orso". Un epopea che ricorda molto Hemingway per la potenza evocativa. Mi è piaciuto molto, ma che fatica!

    Is this helpful?

    Federico said on May 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Duretto, eh... Ma contiene dei picchi di poesia e di passionalità che compensano la fatica di arrivare in fondo.

    Is this helpful?

    Chiara Pasin said on Mar 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Basta !
    Per la prima volta interrompo la lettura; addirittura ciò è accaduto nel racconto che passa per un capolavoro: l'Orso.
    Certo, qualche pagina bellissima. Però,in generale, non solo non sono riuscito a seguire la trama, ma addirittura ho letto ...(continue)

    Basta !
    Per la prima volta interrompo la lettura; addirittura ciò è accaduto nel racconto che passa per un capolavoro: l'Orso.
    Certo, qualche pagina bellissima. Però,in generale, non solo non sono riuscito a seguire la trama, ma addirittura ho letto pagine su pagine senza assolutamente capire di cosa caspita parlassero.
    Prosa disarticolata, punteggiatura quasi inesistente.

    Is this helpful?

    cd61 said on Dec 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Con Faulkner non si sbaglia mai e il suo Go Down Moses (Einaudi, 2013), nella freschissima traduzione di Nadia Fusini, è un altro momento piacevole da dedicarsi. Non si può non amare il Sud di Faulkner, fatto di terra, legami familiari, terre selvagg ...(continue)

    Con Faulkner non si sbaglia mai e il suo Go Down Moses (Einaudi, 2013), nella freschissima traduzione di Nadia Fusini, è un altro momento piacevole da dedicarsi. Non si può non amare il Sud di Faulkner, fatto di terra, legami familiari, terre selvagge e relazioni tra razze.

    Basta leggere con attenzione “L’orso”, uno dei momenti più alti della narrativa faulkneriana, per comprendere quanto la natura selvaggia in Faulkner incide sulla nascita e sulla vita delle persone del Sud.

    http://www.ilrecensore.com/wp2/2013/05/go-down-moses/

    Is this helpful?

    Salvador Manfred said on Nov 3, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Sette racconti ambientati nell'Arkansas, il cui filo conduttore è lo sguardo che abbraccia oltre un secolo di vicende familiari, ai tempi dello schiavismo e poi della libertà, e personaggi, neri, rossi e bianchi, le cui azioni sono contrassegnate da ...(continue)

    Sette racconti ambientati nell'Arkansas, il cui filo conduttore è lo sguardo che abbraccia oltre un secolo di vicende familiari, ai tempi dello schiavismo e poi della libertà, e personaggi, neri, rossi e bianchi, le cui azioni sono contrassegnate da dignità e coraggio e onore e orgoglio e pietà e amore di libertà e giustizia. Un mondo perduto in cui gli uomini, tutti gli uomini, pur nelle complesse relazioni anche psicologiche tra diverse razze, prima da vivi e poi da morti, erano parte integrante della terra, della foresta, della natura, dove la caccia era un rito, un'avventura epica, il tutto raccontato con un linguaggio denso di poesia e di pathos, talvolta iperbolico, contrassegnato da flussi di coscienza piuttosto ariticolati, punti di vista multipli e numerosi salti temporali. Veramente molto belli.

    Is this helpful?

    Patrizia59 said on Mar 19, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ike non sa prevedere quando nel Sud si potranno sposare un bianco con una "negra", ritornasse in vita e vedesse addirittura un presidente di quel colore chissà cosa penserebbe. Personaggio indimenticabile questo Ike, un nuovo Cristo con la saggezza b ...(continue)

    Ike non sa prevedere quando nel Sud si potranno sposare un bianco con una "negra", ritornasse in vita e vedesse addirittura un presidente di quel colore chissà cosa penserebbe. Personaggio indimenticabile questo Ike, un nuovo Cristo con la saggezza buddhista. Ma nessuna rivelazione ha illuminato il suo agire, solo la morte di un cervo gli ha imposto di vivere all'altezza di quel gesto iniziatico. La caccia come metafora della vita come dovrebbe essere vissuta, forse bisognerebbe far leggere questo scritto ai cacciatori nostrani, ma dubito che comprenderebbero.

    Is this helpful?

    G Lupini said on Aug 11, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection