Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Schlangenjagd

By Clive Cussler,Jack DuBrul

(1)

| Others | 9783442368648

Like Schlangenjagd ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

14 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Libro regalato, e letto per puntiglio, ma...

    Non il genere di letteratura per cui spenderei dei soldi, o per cui impazzire, ma non posso negare che la trama serrata, lo spara-spara continuo, i personaggi da telefilm siano in grado di tenerti legato alle pagine fino alla fine.

    Is this helpful?

    Dododoc said on Dec 30, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    SpensierataMente - 15 lug 12

    Nuovo, anche se non ultimo, episodio del filone numero 3 degli scritti cussleriani. Quello che ormai viene identificato come “Oregon files (OF)”. Sicuramente non all’altezza delle avventure di Dirk, ma tutto sommato migliore delle ultime prove dedica ...(continue)

    Nuovo, anche se non ultimo, episodio del filone numero 3 degli scritti cussleriani. Quello che ormai viene identificato come “Oregon files (OF)”. Sicuramente non all’altezza delle avventure di Dirk, ma tutto sommato migliore delle ultime prove dedicate al capitano Juan Cabrillo. Intanto, pur ricalcando l’impianto usuale degli OF, dove c’è sempre all’inizio un’operazione del capitano protetta e/o finanziata dalla CIA, questa non rimane isolata (nelle precedenti prove serviva solo ad introdurre il manipolo dei mercenari dell’Oregon), ma si inserisce nel contesto narrativo, diventando una ruota del meccanismo generale. Inoltre, riprendendo uno stile delle avventure di Dirk, si premette un prologo, ambientato nel passato, che diventa anch’esso uno degli elementi della narrazione globale. E poi ci sono altri due elementi che me lo hanno fatto gustare: l’aiuto che i protagonisti dei “NUMA files” (quelli scritti con Kemprecos) danno ad un certo punto ai nostri ed il mantenimento del titolo. Non era facile rendere in italiano il toponimo della lunga costiera namibiana piena di navi affondate (e noi si è ben vista!) perché intitolarlo “Costa degli Scheletri” avrebbe associato immagini diverse. Quindi lasciamo l’indicazione geografica corretta. Come corretta è l’indicazione della corrente marina costiera del Banguela, di 8° più fredda delle acque circostanti, per cui la zona è pervasa da nebbie per quasi tutto l’anno (così che molte navi non vedono la costa e si arenano lungo i 400 km di costa). Forse l’unico dato un po’ spurio (dal punto di vista geografica) è la facilità con cui passano dal Congo a Cabinda (discretamente vicini, essendo la città petrolifera nella costa nord dell’Angola) giù fino a Swakopmund (al centro della costa namibiana) e su fino a Nouakchott, il porto mauritano che sta di molto più a nord. Licenze poetiche (ah ah). E certo il fatto di aver visitato quasi tutti questi posti mi ha reso la lettura più partecipata. Mi è sembrato di tornare tra le sabbie desertiche pre-saharaiane al Nord e nel deserto rosso namibiano a sud. Pur tuttavia, è ora di lasciare digressioni geografiche, per entrare nel vivo della storia. Che non può che ruotare, come uno dei poli della vicenda, sui diamanti. Siamo nella loro terra, e ben si è visto come vengono protette le miniere. Ma la vicenda antica, parte da un furto di diamanti perpetrato da turpi trafficanti a danno degli herero, popolo para-boscimeni del deserto del Kalhari. La vicenda attuale ci porta invece un nuovo personaggio, la simpatica Sloane, che cerca di recuperare quei diamanti. Ed in parallelo, gli avventurieri di Cabrillo che barattano armi con diamanti, ma solo per cercare di scovare qualche improvvido ribelle – tiranno. Mentre Sloane si aggira alla ricerca della nave, si avventura in acque perigliose, da dove Cabrillo & C. la salvano. Ma le acque sono pericolose solo perché nascondono un segreto. Il tentativo di un guerrigliero ambientalista (una toccatina un po’ forte, invero, anche se a volte…) che sfruttando i suoi soldi e le sue scoperte, tenta di creare un uragano molto pericoloso, con un epicentro stretto e soprattutto cercando di convogliarlo sopra dei pozzi di petrolio, dove, accordandosi con i mercenari di cui sopra, sparge il petrolio in mare, creando un disastro paragonabile a quello della Valdez in Alaska. E per vendetta, rapisce il suo ex-socio che invece era rimasto tra gli industriali (semi-)buoni a cercare di arginare guasti ambientali. Cabrillo si incarica allora di liberare il rapito. E si imbatte in un altro prigioniero, una specie di Mandela dello Zimbabwe. Per farla breve, si accorda con il buono, usa i suoi guerriglieri per riprendersi i pozzi petroliferi, assale la nave del cattivo, blocca la tempesta. Tanto per non farci mancare nulla, mi sa che comincia ad avere del tenero verso la rossa Sloane. Il divertente miscuglio cussleriano, visto che non ci sono tempi per risolvere tutto, come ho detto all’inizio, coinvolge i cugini della NUMA, che, nel mentre lui risolve i problemi del mondo, cercano e trovano la famosa nave ottocentesca con il suo carico di mistero e diamanti. Insomma, un bel guazzabuglione, pieno di soluzioni scientifico – avveniristiche (merito di Jack) con qualche tocco ambientalista buono (del resto Clive lo è abbastanza). 500 pagine di relax meritati, infine.

    Is this helpful?

    Giogio53 said on Jul 15, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    UNA RICERCATRICE ALLA RICERCA DI UN VASCELLO CONTENENTE DIAMANTI E' LA FONTE DI UNA AVVENTURA SENZA FIATO PER CABRILLO E IL SUO STAFF CONTRO UN GRUPPO DI FACINOROSI ECOLOGISTI IN COMBUTTA CON DEI RIBELLI SANGUINARI AFRICANI
    SULLA FALSA RIGA DEI LIBR ...(continue)

    UNA RICERCATRICE ALLA RICERCA DI UN VASCELLO CONTENENTE DIAMANTI E' LA FONTE DI UNA AVVENTURA SENZA FIATO PER CABRILLO E IL SUO STAFF CONTRO UN GRUPPO DI FACINOROSI ECOLOGISTI IN COMBUTTA CON DEI RIBELLI SANGUINARI AFRICANI
    SULLA FALSA RIGA DEI LIBRI AVVENTUROSI CON PROTAGONISTA DIRK PITT CHE IO PREFERISCO .

    Is this helpful?

    Gaggarillo said on Jun 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sempre uguale

    Si, questi romanzi si leggono con facilità. Ne ho letti alcuni di Cussler (anche quelli con De Brull)dal secondo romanzo letto non mi aspetto più sorprese. Sono tutti esattamente uguali, puoi prevedere lo svolgimento. Scritti bene ma assolutamente se ...(continue)

    Si, questi romanzi si leggono con facilità. Ne ho letti alcuni di Cussler (anche quelli con De Brull)dal secondo romanzo letto non mi aspetto più sorprese. Sono tutti esattamente uguali, puoi prevedere lo svolgimento. Scritti bene ma assolutamente senza phatos,piatti e ribadisco sempre uguali, sia che il protagonista sia Pitt o l'altro con la zampa bionica.

    Is this helpful?

    Arsenico said on May 3, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    piacevole la prima parte

    non ho letto le ultime pagine perchè avevo perso interesse nella trama.

    Is this helpful?

    aliena07 said on Feb 25, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book