Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio

Voto medio di 1627
| 369 contributi totali di cui 350 recensioni , 19 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Piazza Vittorio è il simbolo della nuova Roma (e della nuova Italia) multietnica, così come le liti condominiali attorno all'ascensore sono da anni l'emblema della difficile convivenza con i propri vicini di casa. Attorno a questi due momenti emblema ...Continua
Alfredo Animale...
Ha scritto il 06/01/19
semplice?
Idea buona, la società multiculturale dove tutti vanno d'accordo. Forse un po' ingenua e datata. Però la forma del diario dopo un po' annoia, è ripetitiva. E i personaggi sono macchiettistici, fanno e dicono proprio quello che ti aspetti. Non è anche...Continua
Alexander451
Ha scritto il 04/12/18
Parte in sordina, sembra la classica occasione sprecata, ma poi si riprende. Forse più una piece teatrale che un romanzo breve, sarebbe adattabilissimo al palco. In questa sua teatralità, non so sino a che punto voluto o meno, i personaggi risultano...Continua
KiaS
Ha scritto il 17/10/18
Un libro veloce e scorrevole che offre lo spaccato di uno dei luoghi più multietnici di Roma. Senza la pretesa di essere una completa analisi sociale, rappresenta comunque seppur con leggerezza l'insensatezza dei pregiudizi esistenti fra italiani e i...Continua
Fox66 (Anobii...
Ha scritto il 09/10/18

"Il cuscus è come il latte della madre, e ha un odore particolare che si può sentire solo accompagnato da baci e abbracci."
Leggero solo in apparenza.

Aria Saracena
Ha scritto il 24/09/17
Una, nessuna, undici verità
Interessante racconto che, prendendo le mosse da un omicidio avvenuto in ascensore in un condominio di piazza Vittorio, pone l'attenzione sui luoghi comuni e sui pregiudizi nei confronti degli immigrati. Ma soprattutto affronta un tema molto più 'int...Continua

Giannina Alchemilla
Ha scritto il Dec 22, 2015, 20:04
“«Presto fonderemo la prima associazione femminista bengalese in Italia!». Le ho detto che i patti non erano questi. Ha riso, aggiungendo: «Non ti ricordi le parole di Louis Aragon: “La femme est le futur de l’homme”?».”
Pag. 108
Giannina Alchemilla
Ha scritto il Dec 22, 2015, 19:42
“Ho pensato tutto il giorno al razzista che rifiuta di sorridere e mi sono reso conto che Iqbal ha fatto un’importante scoperta. Il problema del razzista non è con gli altri ma con sé stesso. Direi di più: non sorride al prossimo perché non sa sorrid...Continua
Pag. 51
CyberSimo
Ha scritto il Aug 30, 2011, 17:13
LHo imparato dal mio lavoro di commissario della polizia che la verità è come una moneta, ha due facce. La prima completa sempre la seconda.
Pag. 123
CyberSimo
Ha scritto il Aug 30, 2011, 17:12
Mi hanno consigliato: "Perchè non vai alla grande Moschea di Roma per la preghiera della grande festa?". No, grazie. Non voglio vedere centinaia di bisognosi come me, bisognosi dell'odore dei propri cari.
Pag. 118
CyberSimo
Ha scritto il Aug 30, 2011, 17:10
[Parlando di Roma] Questa città ha qualcosa di strano. E' molto difficile andarsene.
Pag. 115

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi