Scrivere è un mestiere pericoloso

di | Editore: Garzanti
Voto medio di 295
| 84 contributi totali di cui 65 recensioni , 19 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La sua nuova sfida è creare un ricettario dalle memorie di un'anziana cuoca. Un'impresa ardua, quasi impossibile. Perché Vani non ha mai preso una padella in mano, e non le è chiarissimo il significato di parole come scalogno o topinambur. Ma ... Continua
Ha scritto il 10/09/17
Ed eccoci al secondo appuntamento con la nostra Vani Sarca, questa volta dovrà affrontare un' ardua sfida: scrivere un libro di ricette e contemporaneamente risolvere un' intricato caso di omicidio avvenuto cinque anni prima, che coinvolge una ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/09/17
Sempre meno ghost!!!
Il secondo libro dedicato a questa serie non è altro che una continuazione di quello che avevamo lasciato nel primo. L'importanza di leggere i libri in sequenza è dovuto al fatto che i riferimenti e le ripetizioni, che sono normali per i libri di ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/09/17
Sempre meno ghost!!!
Il secondo libro dedicato a questa serie non è altro che una continuazione di quello che avevamo lasciato nel primo. L'importanza di leggere i libri in sequenza è dovuto al fatto che i riferimenti e le ripetizioni, che sono normali per i libri di ..." Continua...
Ha scritto il 12/08/17
Prendete e leggetene tutti.
Riprendere in mano un libro di Alice Basso e ritornare a leggere le avventure di Vani Sarca è come ritornare al mare e tuffarsi in acqua dopo aver vissuto un lungo inverno. (Qualcuno ha detto Game of Thrones?) Se con il primo libro questa ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 23/07/17
Bella scoperta questa autrice. Il romanzo è gradevole e i personaggi sono credibili. Mi piace soprattutto lo stile schietto, apparentemente poco ricercato, con scivolate su termini non proprio eleganti che però fanno ormai parte del gergo di ..." Continua...
  • 1 mi piace

Ha scritto il Jun 08, 2017, 11:51
Ma l'eroismo vero è fronteggiare tutti i giorni quelli che ti è socialmente proibito considerare i cattivi e non trasformarla ogni istante in una guerra, ecco cos'è.
Ha scritto il Jun 08, 2017, 11:50
Io ho vissuto più avventure fatte e finite nei libri di quante ne abbia mai viste anche solo cominciare nella vita vera. Semmai è proprio la vita vera quella che rimane sempre lì appesa per aria, e solo una volta ogni eone va a parare da qualche ... Continua...
Ha scritto il Jun 04, 2017, 11:22
- Io ho vissuto più avventure fatte e finite nei libri di quante ne abbia viste anche solo cominciare nella vita vera. [...] E' nella vita che trama e intreccio il più delle volte lasciano a desiderare: nei libri, perlomeno in quelli buoni, tutto ... Continua...
Ha scritto il Aug 20, 2016, 16:36
Come se non sapessimo entrambe che il suo concetto di informale è "ci si serve al buffet anzichè stare seduti a tavola con tre forchette davanti" e il mio è "in mutande con i piedi sulla scrivania e bevendo Bruichladdich direttamente dalla bottiglia"
Ha scritto il Aug 20, 2016, 16:35
E' bellissima. Ha i fianchi più larghi e il seno più prosperoso delle indossatrici dell'epoca. Nelle foto in cui c'è qualche modella amica di Adriano sullo sfondo, sembra una mela in mezzo a dei torsoli.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi