Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Se fai un bel respiro

Di

Editore: Mondadori

3.2
(49)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 230 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804584572 | Isbn-13: 9788804584575 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Biography , Fiction & Literature , Musica

Ti piace Se fai un bel respiro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Carlo è un ragazzo quasi diciottenne, quasi felice, quasi adatto. Vive in un piccolo paese in un'anonima provincia del nord Italia e non riesce più ad accettarne i meccanismi e le leggi. Nelle sue giornate è tutto noioso e spesso senza senso, così insieme ad Ale, Clod e Michele cerca la sua dimensione. Con questo gruppo di amici Carlo incontra la droga, gli eccessi, le serate sballate, l'overdose di sesso e la foga di dover provare tutto per non rimpiangere niente. Infine incontra Francesca, che lo tiene attaccato all'idea che solo con l'amore si possa essere felici. Carlo Pastore, conduttore emergente di MTV, racconta la storia della sua generazione attraverso un romanzo, smaccatamente autobiografico, in cui racconta gli adolescenti di oggi svelandone sogni e sbandamenti.
Ordina per
  • 3

    Ho comprato il libro principalmente per l'autore ( Pastore, cotta adolescenziale nel periodo di Mtv)! La storia tra Carlo, il protagonista, e Francesca non è tanto male,quello che mi ha poco ...continua

    Ho comprato il libro principalmente per l'autore ( Pastore, cotta adolescenziale nel periodo di Mtv)! La storia tra Carlo, il protagonista, e Francesca non è tanto male,quello che mi ha poco convinto è tutto il resto!

    ha scritto il 

  • 5

    vero

    la trama non sarà un gran chè ma il ragazzo te lo immagini in carne ed ossa... vivi le sue esperienze, le gioie, le delusioni... magari mi ci vedo riflessa solo perchè anche io sono una ragazza di ...continua

    la trama non sarà un gran chè ma il ragazzo te lo immagini in carne ed ossa... vivi le sue esperienze, le gioie, le delusioni... magari mi ci vedo riflessa solo perchè anche io sono una ragazza di provinci, magari legegndolo tra qualche anno anche io lo vedrò coem un libro superficiale... ma per ora mi PIACE!!! quello su cui non cambierò idea è che questo è un libro VERO...

    ha scritto il 

  • 2

    Carlo è un ragazzo di 18 anni normale, ma non abbastanza come gli altri intorno a lui. È tanto speciale—e nessuno lo capisce veramente—perché invece di ascoltare Laura Pausini, come tutti gli ...continua

    Carlo è un ragazzo di 18 anni normale, ma non abbastanza come gli altri intorno a lui. È tanto speciale—e nessuno lo capisce veramente—perché invece di ascoltare Laura Pausini, come tutti gli altri, si sente gli At The Drive-In. O Le Luci Della Centrale Elettrica. Eppure lui vorrebbe soltanto essere invisibile. E allo stesso tempo dimostrare di essere diverso, e quindi fuggire dalla prigione provinciale che lo costringe ad ascoltare gruppi punk paraculi da solo. Carlo quindi soffre, e per sfogarsi si mette a fare quello che fanno i giovani nei libri migliori di questo. Si droga! Fa sesso occasionale! Incontra gente pericolosa la notte! E parla con un gergo giovanilistico forzato e inesistente, come se il manoscritto fosse stato tradotto da uno stagista confuso sul come adattare in italiano lo slang del ghetto di Reykjavik. Carlo 18enne sembra commettere gli stessi errori di Carlo 24enne, autore del libro semi-autobiografico. Pensa di essere interessante, unico e prezioso grazie al name dropping di autori, gruppi o registi più importanti di lui. Come se si potesse rubare un po’ di quel talento, dicendo di conoscerlo per sostituire la mancanza di personalità e carattere. Invece il risultato è solo un Moccia con una playlist migliore.

    BUCKNASTY

    ha scritto il 

  • 3

    Nulla di che, il diario di un neo diciottenne farcito di troppi pensieri e filosofia rinunciando un pò troppo ai dialoghi.
    La storia è semplice, amici amore musica... quello che i ragazzini ...continua

    Nulla di che, il diario di un neo diciottenne farcito di troppi pensieri e filosofia rinunciando un pò troppo ai dialoghi.
    La storia è semplice, amici amore musica... quello che i ragazzini considerano tutta la loro vita, daltronde il target di mercato è quello.

    ha scritto il 

  • 1

    poca narrazione, tanti pensieri. più che un romanzo è un manifesto generazionale, con tanta voglia di fare e rifare tutto. divertente la caccia alle citazioni musicali sparse un po' ovunque. in ...continua

    poca narrazione, tanti pensieri. più che un romanzo è un manifesto generazionale, con tanta voglia di fare e rifare tutto. divertente la caccia alle citazioni musicali sparse un po' ovunque. in generale, una struttura narrativa minimamente più solida non avrebbe guastato.

    ha scritto il