Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Se fosse per sempre

Di

Editore: Nord (Narrativa Nord)

3.7
(288)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8842918326 | Isbn-13: 9788842918325 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: P. Bonini

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Se fosse per sempre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Chissà da quanti anni Amelia si aggira inquieta sulla riva del fiume. Quand’è morta, ne aveva solo diciotto e, da allora, ha perso la cognizione del tempo e non ricorda nulla del suo passato: né i suoi genitori, né i suoi amici, nemmeno il proprio cognome. Rammenta solo le acque scure che si sono chiuse su di lei, soffocandola. Le stesse acque che vede nei suoi incubi quando, atterrita, è costretta a rivivere ogni angosciante momento della propria morte. Un giorno, però, dopo uno di quegli orribili sogni, Amelia capisce che c’è qualcosa di molto diverso. Perché stavolta non si tratta di lei, bensì di un ragazzo che sta davvero affogando e che lotta per sopravvivere. Amelia non può lasciare che pure lui subisca il suo stesso destino e decide di aiutarlo: come per magia, il ragazzo non solo trova la forza di nuotare verso la riva, ma riesce addirittura a vedere il viso di Amelia, a sentire la sua voce, a sfiorarle una guancia con la punta delle dita. E, in quell’istante, lei capisce di non essere più sola, di aver trovato qualcuno di cui potersi fidare, qualcuno disposto a scoprire chi l’ha uccisa. Qualcuno che, per amor suo, sfiderà perfino le forze oscure che stanno cercando di distruggerla…
Ordina per
  • 3

    «Un romanzo che vi farà palpitare il cuore.»

    Con Hereafter - titolo originale del romanzo - si apre una trilogia Young Adult (o forse Urban Fantasy? Bravo chi ci capisce qualcosa, io mi arrendo!) dalla trama davvero interessante. Al bando i vampiri, che ormai non vanno più di moda, bye bye ad angeli e licantropi e un saluto anche agl ...continua

    Con Hereafter - titolo originale del romanzo - si apre una trilogia Young Adult (o forse Urban Fantasy? Bravo chi ci capisce qualcosa, io mi arrendo!) dalla trama davvero interessante. Al bando i vampiri, che ormai non vanno più di moda, bye bye ad angeli e licantropi e un saluto anche agli Zombie.. qui, si parla di fantasmi. In particolare si parla di Amelia, che da anni vaga sulla riva del fiume in cui è annegata, in uno stato di perenne confusione, divisa tra incubi e realtà senza sapere come uscirne, finché un giorno da quelle acque che tanto tempo prima l'avevano inghiottita, Amelia porta in salvo un ragazzo che cambierà per sempre la sua vit.. ehm, be', la sua morte. Se fosse per sempre è un libro che si legge tutto d'un fiato, probabilmente è anche merito del formato gigantesco e dei bordi esagerati, penso che se la Nord lo avesse stampato con un formato normale le pagine non sarebbero arrivate neanche a 300, ma così lo hanno stampato e così ce lo teniamo. Dicevo, la storia di Amelia e Josh è romantica e triste, si legge davvero in poco tempo e in generale mi è piaciuta, anche se non racconta nulla di nuovo.. è il tipico YA per eccellenza, carino e piacevole, ma che non lascia molto a lettura conclusa. Lo stile della Hudson mi ha fatto apprezzare in particolare i sogni/incubi di Amelia e una nota di merito va sicuramente all'ambientazione un po' cupa e leggermente angosciante che è riuscita a creare, l'ho trovata molto realistica e mi ha fatto sentire parte della storia.. è uno stile coinvolgente, semplice e d'impatto, molto appropriato visto il tipo di romanzo. Sui personaggi non posso dire lo stesso, purtroppo.. nessuno di loro mi è risultato antipatico, ma non mi sono neanche piaciuti particolarmente, li ho trovati un po' piatti e ho fatto fatica ad apprezzarli, anche se svolgono bene il loro ruolo e non posso certo dire che siano brutti o mal riusciti, semplicemente non mi hanno entusiasmato troppo. Se fosse per sempre mi ha regalato esattamente la lettura che mi aspettavo, scorrevole e con un buon ritmo, ma un po' troppo tranquillo per i miei gusti.. i colpi di scena sono pochi e anche nei momenti di azione le emozioni restano piuttosto piatte, diciamo che fa un po' fatica ad ingranare e solo verso il finale inizia a vedersi la storia che, spero, migliorerà nel secondo volume. Peccato, perché l'autrice riesce a coinvolgere davvero molto il lettore e a tenerlo con il fiato sospeso, ma la trama non si è sviluppata abbastanza da emozionarmi.. manca un po' di sentimento (non nel senso di romanticismo), che solitamente in questo genere di letture mi piace molto, ma nonostante queste piccole lacune è un libro che mi sento di consigliare a chi cerca qualcosa di leggero ma non "inutile". Leggerò sicuramente il seguito perché sono convinta che la storia possa dare molto, molto di più!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Come ogni libro ha i suoi pro e i suoi contro.
    Senza dubbio l'idea di base è molto interessante, ma consiste in un'arma a doppio taglio: se maturata e riportata al lettore nel modo giusto rende il libro un capolavoro, ma se sviluppata in maniera sbrigativa o non ponendo l'attenzione su tutti i d ...continua

    Come ogni libro ha i suoi pro e i suoi contro. Senza dubbio l'idea di base è molto interessante, ma consiste in un'arma a doppio taglio: se maturata e riportata al lettore nel modo giusto rende il libro un capolavoro, ma se sviluppata in maniera sbrigativa o non ponendo l'attenzione su tutti i dettagli rischia di lasciare nel mezzo della narrazione delle vere e proprie lacune e si sa... i lettori non perdonano queste cose! Purtroppo questo libro rientra nella seconda categoria. La Hudson ha fatto l'errore di voler evidenziare, sottolineare fino a portare all'esasperazione la storia d'amore tra i protagonisti (gestita a mio parere anche maluccio), riservando ai personaggi non-protagonisti, ma anche loro importanti nella trama, un ruolo marginale, quasi inesistente. Non è giusto, Tara, non si fa! Tuttavia, anche se con mille interrogativi in mente, la lettura scorre una meraviglia grazie allo stile fluido, semplice e accattivante della scrittrice.

    ha scritto il 

  • 5

    Molto, molto bello.
    Ero indecisa se dare 4 o 5 stelline ma alla fine ho optato per 5 perchè sì, la storia del fantasma che si innamora di una persona viva non è niente di nuovo ma è anche vero che il libro è scritto molto bene e personalmente non sono riuscita a staccarmici (nel vero senso della ...continua

    Molto, molto bello. Ero indecisa se dare 4 o 5 stelline ma alla fine ho optato per 5 perchè sì, la storia del fantasma che si innamora di una persona viva non è niente di nuovo ma è anche vero che il libro è scritto molto bene e personalmente non sono riuscita a staccarmici (nel vero senso della parola - l'ho divorato in poche ore). Non vedo l'ora di leggere il seguito.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Storia d'amore tenera, ma il libro è fin troppo fantasioso, veramente poco credibile. Voto 6.5


    Amelia, un fantasma che ha subito una morte violenta, è intrappolato nel mondo dei vivi, non ricorda nulla della sua vita prima della morte. Incontra Joshua e lo salva dalla morte nello stesso fi ...continua

    Storia d'amore tenera, ma il libro è fin troppo fantasioso, veramente poco credibile. Voto 6.5

    Amelia, un fantasma che ha subito una morte violenta, è intrappolato nel mondo dei vivi, non ricorda nulla della sua vita prima della morte. Incontra Joshua e lo salva dalla morte nello stesso fiume in cui lei è annegata. I due adolescenti si innamorano e Joshua aiuterà Amelia a ricordare cose sulla sua vita e a scoprire come è morta. Per salvare il suo amore Amelia si opporrà alla nonna di Joshua, una Veggente che intende rispedirla nel regno dei morti e lotterà e vincerà, almeno temporaneamente, con gli spiriti maligni che cercano di intrappolarla e di fare di lei una reclutatrice di anime e di uccidere Joshua e sua sorella.

    "Non volevo più vagabondare senza meta. Volevo muovermi con una meta ben precisa. Volevo andare verso qualcuno."

    ha scritto il 

  • 4

    un libro ben scritto dalla trama avvincente che si lascia leggere con trasporto. molto meritevoli i protagonisti anche se di tanto in tanto sono un pò insipidi, pollici in su per l'originalità della trama non vedo l'ora di poter leggere il seguito! bello bello!

    ha scritto il 

  • 3

    Per sempre...

    "Se fosse per sempre" è il primo libro d'esordio di Tara Hudson della serie Hereafter ed è un paranormal romance molto carino e adatto ad un pubblico giovane.
    All'inizio è molto lento ma con il susseguirsi della storia si comincia a capire bene i ruoli ed i caratteri dei vari personaggi ai quali ...continua

    "Se fosse per sempre" è il primo libro d'esordio di Tara Hudson della serie Hereafter ed è un paranormal romance molto carino e adatto ad un pubblico giovane. All'inizio è molto lento ma con il susseguirsi della storia si comincia a capire bene i ruoli ed i caratteri dei vari personaggi ai quali mi sono affezionata facilmente. Amelia è una ragazza sui diciotto anni che ogni giorno, da non si sa quanti anni, si sveglia in riva ad un fiume; non ricorda nulla di tutto ciò che è successo prima di ritrovarsi a vagare sulle sue rive, nè quanti anni ha, nè come si chiama e nè chi era prima di diventare un fantasma. Amanda è morta in quelle torbide acque e ad esse è rimasta legata ma non sa come sia morta, se sia buttata di sua volontà o se sia stato un incidente. Nello scorrere degli anni la ragazza ha cercato molte volte di comunicare con i vivi che le capitavano vicino cercando da loro aiuto ma tutto è sempre risultato vano. Un giorno Amanda assiste all'incidente di un giovane che cade dal ponte del fiume con la sua macchina. Ma rimane impotente davanti al corpo quasi esanime del ragazzo che galleggia in fondo al fiume; cerca di svegliarlo urlando ma non può sentirla. Ad un tratto il ragazzo riprende i sensi e sembra che il suo sguardo sia rivolto proprio ad Amanda, ma non può essere, nessuno può vedere le anime perdute dei morti! Annaspando e combattendo per sopravvivere il ragazzo raggiunge la superficie e quindi la riva del fiume dove tempestivamente i soccorsi lo adagiano sulla lettiga. Amanda lo segue passo passo per accertarsi che stia bene e cercando di non urtare nessuno si avvicina di nuovo a lui anche per capire se il ragazzo può davvero vederla. Appena riapre gli occhi incrocia di nuovo il suo sguardo e questa volta le parla chiedendogli chi è ma purtroppo neanche Amanda ha una risposta a questa domanda; sono troppe le domande che lei vorrebbe fare al ragazzo... perchè riesce a vederla e chi era prima di ritrovarsi morta tra i vivi?! Joshua, questo il nome del ragazzo, cercherà di aiutare a capire e a scoprire insieme ad Amanda cosa c'è nel suo passato e cosa le riserva il futuro, se così si può definirlo...ma una minaccia oscura attenta alla loro felicità!

    E' una storia molto carina quella che si sviluppa tra Amanda e Joshua ed ho apprezzato l'originalità dell'argomento del quale non avevo mai letto storie simili. L'autrice ha dedicato buona parte del libro a descrivere minuziosamente le sensazioni di Amanda e di Joshua anche se a volte è stata prolissa nel descriverle e avrei preferito che dedicasse un po' più di tempo allo svolgimento della storia tra Amanda e Joshua. I personaggi e i luoghi sono comunque ben descritti e delineati e a tratti mi sono anche emozionata durante lo svolgersi degli eventi. La storia racchiude tanti elementi che lo rendono molto piacevole:romanticismo, azione e suspance!Un mix azzeccato! Consiglio questo libro non impegnativo ma scorrevole e leggero per passare delle piacevoli ore in compagnia di un fantasma come Amanda fuori dal comune. Sono molto curiosa di sapere cosa accadrà nel prossimo libro della serie che è "Dove finisce il buio".

    ha scritto il 

  • 4

    Sin dalla prima pagina sono rimasta abbastanza colpita dalla bravura dell'autrice che, con una prosa semplice ed elegante, è riuscita a creare a una bellissima e straordinaria storia d'amore. Durante il corso della lettura ho avuto la sensazione che l'autrice avesse tratto ispirazione dalla serie ...continua

    Sin dalla prima pagina sono rimasta abbastanza colpita dalla bravura dell'autrice che, con una prosa semplice ed elegante, è riuscita a creare a una bellissima e straordinaria storia d'amore. Durante il corso della lettura ho avuto la sensazione che l'autrice avesse tratto ispirazione dalla serie televisiva statunitense Ghost Wisper, dove cioè prevalgono i difficoltosi intenti nel far prevalere il bene sul male. X concludere, consiglio la lettura di questo bellissimo romanzo che farà palpitare il cuore a tutti lettori che apprezzano questo genere, specialmente quelli più romantici.

    ha scritto il