Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Se morisse mio marito

Di

Editore: Mondadori

3.9
(1100)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 210 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Olandese , Portoghese

Isbn-10: 880417014X | Isbn-13: 9788804170143 | Data di pubblicazione:  | Edizione 5

Traduttore: Maria Teresa Marenco ; Curatore: Julian Symons

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Se morisse mio marito?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una proposta molta insolita quella che Poirot riceve dalla celebre diva Jane Wilkinson: cercare di convincere il marito di lei a concedere il divorzio. Poirot, incuriosito, accetta ma scopre che la cosa è ancor più strana di quanto si aspettava: il marito, il vizioso Edgware, infatti aveva già ampliamente acconsentito a divorziare. Quando poi, qualche giorno dopo, il nobiluomo viene assassinato, e l'ispettore Japp arresta la moglie, sospettata del delitto, Poirot può intervenire a ragion veduta. Che movente poteva avere infatti la meravigliosa Jane Wilkinson? La faccenda però sembra più complessa di come appare a prima vista. Com'è possibile che testimoni attendibili abbiano visto alla stessa ora la stessa persona in due punti lontanissimi della città? E come risulta coinvolta nel caso l'attrice Carlotta Adams divenuta famosa proprio come imitatrice della Wilkinson? Le cellule grigie di Poirot si mettono in moto, ma questa volta il celebre investigatore riuscirà a venire a capo della faccenda con un ritardo che potrà risultare fatale a qualcuno. Romanzo ispirato alle gesta di una nota attrice del tempo, Se morisse mio marito , del 1933, è stato uno dei primi classici successi della Christie
Ordina per
  • 3

    Un gioco stimolante

    Fase di esaltazione da poliziesco: in questo romanzo con protagonista Poirot, mi sono messa in testa di seguire passo passo la storia con un'attenzione morbosa e maniacale ai dettagli, al fine di ...continua

    Fase di esaltazione da poliziesco: in questo romanzo con protagonista Poirot, mi sono messa in testa di seguire passo passo la storia con un'attenzione morbosa e maniacale ai dettagli, al fine di comprendere chi fosse il colpevole. L'idea giusta, ad un certo punto, mi ha anche sfiorato la mente, ma certo non perché ho seguito una "pista" o colto "segnali". A ritroso, a enigma risolto, mi son detta «Chapeau alla Christie!» per la minuzia veramente abile con cui ha costruito questo guazzabuglio. Resta il fatto che l'arroganza di Poirot mi rende difficile simpatizzare per lui. Lo ammiro, questo è certo. Ma non è un personaggio nato per suscitare empatia.

    ha scritto il 

  • 0

    Agatha Christie, Se morisse mio marito

    Ancora un piccolo capolavoro di Hercule Poirot che riesce, attraverso l'osservazione e la riflessione, a risolvere un complicato caso di omicidi. Con lui l'amico e collaboratore Arthur Hastings. ...continua

    Ancora un piccolo capolavoro di Hercule Poirot che riesce, attraverso l'osservazione e la riflessione, a risolvere un complicato caso di omicidi. Con lui l'amico e collaboratore Arthur Hastings. Romanzo giallo scritto nel 1933. Protagonisti indiscussi uomini e donne dello spettacolo e della nobiltà, trame amorose e complicati rapporti di potere. E' un buon romanzo della regina del crimine.

    ha scritto il 

  • 4

    LEGGERO E DIVERTENTE

    Romanzo ispirato alle gesta di una nota attrice del tempo, "Se morisse mio marito", del 1933, è stato uno dei primi classici successi della Christie. Una proposta molto insolita quella che Poirot ...continua

    Romanzo ispirato alle gesta di una nota attrice del tempo, "Se morisse mio marito", del 1933, è stato uno dei primi classici successi della Christie. Una proposta molto insolita quella che Poirot riceve dalla celebre diva Jane Wilkinson: cercare di convincere il marito di lei a concederle il divorzio. Poirot, incuriosito, accetta ma scopre che la cosa è ancor più strana di quanto si aspettava: Il marito, il vizioso Edgware, infatti aveva già deciso di acconsentire a divorziare. Quando poi, qualche giorno dopo, il nobiluomo viene assassinato, e l'ispettore Japp arresta la moglie, sospettata del delitto, Poirot può intervenire a ragion veduta: che movente poteva avere infatti la bellissima Jane Wilkinson? La faccenda però sembra più complessa di quanto appare a prima vista. Com'è possibile che testimoni attendibili abbiano visto alla stessa ora la stessa persona in causa in due punti lontanissimi della città? Intanto risulta coinvolta nel caso l'attrice Carlotta Adams divenuta famosa proprio per le sue imitazioni della Wilkinson... Le cellule grigie di Poirot si mettono in moto, ma questa volta il celebre investigatore riuscirà a venire a capo della faccenda con un certo ritardo che potrà risultare fatale a qualcuno... Leggetelo e saprete la fine...:O)

    ha scritto il 

  • 4

    Di solito leggo i libri di Agatha Christie senza cercare di capire chi è il complevole. Si, son pigra e mi lascio trasportare dalla narrazione senza attivare le mie celluline grigie. Questa volta, ...continua

    Di solito leggo i libri di Agatha Christie senza cercare di capire chi è il complevole. Si, son pigra e mi lascio trasportare dalla narrazione senza attivare le mie celluline grigie. Questa volta, però, è stata diversa. Ho da subito cercato di capire dove si andava a finire e devo dire che al 90% ci avevo preso. Effettivamente non era molto complicato. Basta prestare attenzione ai particolari e trarre le conclusioni, senza farsi fuorviare dai mille piccoli avvenimenti che li circondano. Comunque è sempre un piacere leggere un giallo di AC.

    ha scritto il 

  • 4

    Adoro questo libro. Poirot e Hatings fanno faville (e non fanno che ripetersi quanto sono cari l'uno all'altro XD), e l'intreccio giallo è fra i migliori partoriti dall'autrice (mai come in questo ...continua

    Adoro questo libro. Poirot e Hatings fanno faville (e non fanno che ripetersi quanto sono cari l'uno all'altro XD), e l'intreccio giallo è fra i migliori partoriti dall'autrice (mai come in questo caso mi sono fatto abbindolare da tutti gli psuedo-indizi che Agatha dissemina con nonchalance). I personaggi non sono particolarmente approfonditi, ma fra tutti spicca la splendida Jane Wilkinson: una vera Diva, dall'inizio alla fine.

    ha scritto il