Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Se per un anno una lettrice

La vita. Un libro alla volta

Di

Editore: Rizzoli (BUR Narrativa)

3.6
(158)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 274 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Olandese , Tedesco , Portoghese

Isbn-10: 8817050881 | Isbn-13: 9788817050883 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: E. Cadelli

Disponibile anche come: Altri

Genere: Biography , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace Se per un anno una lettrice?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
“L’avevo fatto. Avevo letto un libro in un giorno. Più di quattrocento pagine. Ovviamente c’erano state altre occasioni nella mia vita in cui avevo letto un libro tutto d’un fiato, o quasi. Ma quella era stata una prova per me. Ora sapevo di essere pronta. Ero pronta a leggere un libro al giorno per un anno.” Per Nina Sankovitch è l’inizio di una folle impresa: concedersi – con quattro figli e un marito in giro per casa, tra liste della spesa, panni da lavare, merende da preparare e cene
da cucinare – una pausa forzata dal mondo e dai suoi ritmi concitati.
Ma soprattutto dal dolore della perdita, esploso dentro di lei con la violenza di un uragano alla morte di sua sorella Anne-Marie. Un dolore troppo profondo per limitarsi ad aggirarlo nel tentativo di lasciarselo alle spalle. Dai libri Nina spera di ricevere consigli e insegnamenti, distrazione ed entusiasmo, serenità e giusto distacco.
Nei libri troverà molto di più. Questo è il racconto del viaggio che, iniziato tra pagine di carta, l’ha portata a riattraversare le storie della sua famiglia e i ricordi di un’intera vita, alla ricerca della chiave capace di far scattare la serratura della felicità.
Ordina per
  • 4

    Era giunto il momento di smettere di correre. Era giunto il momento di cominciare a leggere.

    Se per un anno una lettrice è una testimonianza autentica del potere taumaturgico dei libri: la blogger e lettrice accanita Nina Sankovitch racconta i suoi 365 giorni di cura, attraverso la terapia di un libro al giorno, per affrontare il dolore irrisolto della morte della sorella Anne – M ...continua

    Se per un anno una lettrice è una testimonianza autentica del potere taumaturgico dei libri: la blogger e lettrice accanita Nina Sankovitch racconta i suoi 365 giorni di cura, attraverso la terapia di un libro al giorno, per affrontare il dolore irrisolto della morte della sorella Anne – Marie, scomparsa prematuramente a causa di un cancro.

    La mia recensione continua qui:
    http://www.sololibri.net/Se-per-un-anno-una-lettrice-Nina.html

    ha scritto il 

  • 3

    Tante buone intenzioni

    Sinceramente: non mi è piaciuto molto.
    Leggendo la quarta di copertina mi ero fatta tutta un'altra idea, trovarsi immersa tra le ( ripetitive) pagine è stata tutt'altra cosa.
    Nelle intenzioni è un libro sull'importanza della lettura, sulla magia che scaturisce dai libri e che è di con ...continua

    Sinceramente: non mi è piaciuto molto.
    Leggendo la quarta di copertina mi ero fatta tutta un'altra idea, trovarsi immersa tra le ( ripetitive) pagine è stata tutt'altra cosa.
    Nelle intenzioni è un libro sull'importanza della lettura, sulla magia che scaturisce dai libri e che è di consolazione per chi i libri li ama e non potrebbe mai farne a meno... salvo poi esurirsi, in pratica, nell'urgenza di una confessione-monologo dell'autrice, spesso rindondante e colmo di refusi. Belli i ricordi più autentici sulla sua infanzia e soprattutto sulla vita difficile del padre. Un po' melensi quelli sulla sorella, con tutto il rispetto per un simile dramma, non li ho sentiti autentici.
    Voto: 2 e mezzo.
    Una storia che avrebbe tranquillamente trovato la propria raison d'être senza andare a scomodare i libri.

    ha scritto il 

  • 5

    "Ho letto libri per tutta la vita.
    E quando ho avuto più bisogno di leggerli,
    i libri mi hanno dato tutto quello
    che chiedevo loro e anche di più.
    Il mio anno di lettura mi ha offerto lo spazio
    che mi serviva per capire come tornare a vivere
    dopo aver perso mia ...continua

    "Ho letto libri per tutta la vita.
    E quando ho avuto più bisogno di leggerli,
    i libri mi hanno dato tutto quello
    che chiedevo loro e anche di più.
    Il mio anno di lettura mi ha offerto lo spazio
    che mi serviva per capire come tornare a vivere
    dopo aver perso mia sorella".

    Se per un anno una lettrice è un inno alla lettura, è una testimonianza di come avere una passione tanto bella quale i libri/leggere produca numerosi benefici, che possono non solo arricchire e migliorare chi la porta avanti, ma anche chi è attorno al lettore.

    "...quando discutiamo dei libri che stiamo leggendo,
    in realtà stiamo discutendo delle nostre stesse vite
    e del modo in cui affrontiamo qualunque cosa,
    dal dolore alla fedeltà...".

    Parlare di questo libro è stato un modo per rafforzare la convinzione che come lettrice mi stavo già formando, e cioè che leggere è davvero come fare dei viaggi, che non restano fini a se stessi (tipo, solo svago, o solo conoscere qualcosa in più...) ma che ti arricchiscono di ciò di cui hai bisogno, che sia semplice distrazione, consigli, conforto...

    Non posso non consigliarlo a ogni buon lettore.

    http://chicchidipensieri.blogspot.it/2013/08/recensione-se-per-un-anno-una-lettrice.html

    ha scritto il 

  • 5

    13° libro!


    Ho trovato l'idea di questo libro un po' "folle" (leggere in libro al giorno per un anno) ma molto istruttiva dal punto di vista umano. L'autrice, Nina Sankovitch, perde la sorella maggiore a causa di una malattia e per lei inizia un periodo di crisi e folle corsa per cercare di ...continua

    13° libro!

    Ho trovato l'idea di questo libro un po' "folle" (leggere in libro al giorno per un anno) ma molto istruttiva dal punto di vista umano. L'autrice, Nina Sankovitch, perde la sorella maggiore a causa di una malattia e per lei inizia un periodo di crisi e folle corsa per cercare di riempire il vuoto dell'anima.
    Si rende conto che deve porre un freno a tutto questo quindi decide di intraprendere un percorso personale per affrontare e metabolizzare il dolore della sua perdita leggendo un libro all'anno e recensendolo sul suo blog. Attraverso la lettura di moltissimo libri di vario genere, Nina riesce a ritrovare il coraggio e la forza per continuare a vivere non solo per lei stessa, ma anche per la sorella.

    ha scritto il 

  • 4

    se si e' colpiti da un grande dolore bisogna fare qualche cosa per sopravvivere e non impazzire. la scrittrice si propone di riempire le proprie giornate leggendo per un anno un libro al giorno e facendone la recensione. ben scritto e di piacevolissima lettura. da visitare anche il sito su intern ...continua

    se si e' colpiti da un grande dolore bisogna fare qualche cosa per sopravvivere e non impazzire. la scrittrice si propone di riempire le proprie giornate leggendo per un anno un libro al giorno e facendone la recensione. ben scritto e di piacevolissima lettura. da visitare anche il sito su internet curato dall'autrice 'readallday'

    ha scritto il 

  • 3

    Ero troppo curiosa di leggere questo libro...un libro al giorno per un anno??!! A me sembra una cosa impossibile e parlo da disoccupata convivente che ha insomma poco da fare rispetto ad altre persone, non riesco ad immaginare una donna di quaranta e pussa, con tre bambini da crescere, un marito, ...continua

    Ero troppo curiosa di leggere questo libro...un libro al giorno per un anno??!! A me sembra una cosa impossibile e parlo da disoccupata convivente che ha insomma poco da fare rispetto ad altre persone, non riesco ad immaginare una donna di quaranta e pussa, con tre bambini da crescere, un marito, un lavoro, fare le pulizie e la spesa, che si prende una pausa da tutto e tutti e si dedica solamente a lei e alla sua poltrona viola... ma alla base c'è un motivo solido e importante: riprendere la sua vita dopo la morte della sorella.

    Ho trovato il libro molto delicato, l'autrice non fa una semplice lista di volumi letti, ogni libro che ha scelto ha un legame con il suo passato, facciamo un viaggio tra i suoi ricordi non solo di giovinezza o d'infanzia ma addirittura nei ricordi di famiglia, quando i genitori ancora non si conoscevano. Ogni libro è connesso al passato ma è un mezzo che viene utilizzato dall'autrice per riprendere la sua vita in mano, un modo non per dimenticare la morte della sorella ma per commemorarla e ricordare tutti gli aspetti positivi di una figura importante, per perdonare se stessa e la sorella, per capire e andare avanti serenamente.

    Ho apprezzato molto la lista di tutti i libri letti, molti credo non siano stati pubblicati in Italia ma alcuni titoli sono interessanti e può essere utile per prendere qualche spunto nuovo.

    ha scritto il 

  • 4

    Filosofico...

    Molto filosofico per le mie conoscenze di libri e autori... ma comunque bello!
    Potrebbe essere una soluzione prendere spunto dall'autrice per uscire da alcuni momenti buii della propria vita...

    ha scritto il 

Ordina per