Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Se questo è un uomo - La tregua

By Primo Levi

(7751)

| Mass Market Paperback | 9788806116057

Like Se questo è un uomo - La tregua ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Testimonianza sconvolgente sull'inferno dei Lager, libro della dignita edell'abiezione dell'uomo di fronte allo sterminio di massa, "Se questo è unuomo" è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza giàcl Continue

Testimonianza sconvolgente sull'inferno dei Lager, libro della dignita edell'abiezione dell'uomo di fronte allo sterminio di massa, "Se questo è unuomo" è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza giàclassiche. Levi, ne "La tregua", ha voluto raccontare anche il lungo viaggiodi ritorno attraverso l'Europa dai campi di sterminio: una narrazione checontempera il senso di una libertà ritrovata con i segni lasciati dagli orrorisofferti.

327 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    l'atrocità

    dei campi di annientamento, aberrazione umana.
    l'uomo non impara mai dai propri errori. eppure, primo levi riesce a trovare un filo di speranza, nonostante tutto.

    Is this helpful?

    goodwines said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La raccapricciante testimonianza di Auschwitz ("Se questo è un uomo") e il tremendo messaggio de "La tregua" (non si finisce mai di combattere per la libertà). Bravissimo Primo Levi. Scriveva davvero bene.

    Is this helpful?

    Sbulf said on Aug 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho ripreso in mano il capolavoro di Primo Levi sulla spinta della lettura di "Partigia" di Sergio Luzzatto. Lo avevo letto al ginnasio, trentacinque anni fa. Allora aveva prevalso il lavoro di scuola, la preoccupazione di come farne un riassunto: da ...(continue)

    Ho ripreso in mano il capolavoro di Primo Levi sulla spinta della lettura di "Partigia" di Sergio Luzzatto. Lo avevo letto al ginnasio, trentacinque anni fa. Allora aveva prevalso il lavoro di scuola, la preoccupazione di come farne un riassunto: da adolescente non coglievo né l'enormità della Shoah, né la meta-analisi che Levi conduce nel libro su quello che era il Lager, leggendolo nella prospettiva dei vissuti e delle trasformazioni dell'animo umano e come gigantesca metafora della vita e della morte. Della rilettura, tutta d'un fiato, mi restano la vertigine violenta di chi per un istante si affaccia sull'abisso del Nulla, il silenzio di Dio accennato nel "come altrui piacque" del canto di Ulisse di cui solo mentre lo declama a Pikolo a Levi sembra di percepire il senso, il dissolversi di tutte le cose - chissà se salvezza o definitivo lasciarsi sommergere? - nella "storia dei dieci giorni". il libro l'ho appena chiuso: e ho pianto.

    Is this helpful?

    Piercesare Rivoltella said on Aug 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro intenso, emozionante, crudele. Se questo è un uomo, senza fronzoli e con la crudezza dei nazisti, dipinge un quadro che lascia a bocca aperta. Non si può fare a meno di chiedersi continuamente "Come è stato possibile?". La tregua è più rilas ...(continue)

    Un libro intenso, emozionante, crudele. Se questo è un uomo, senza fronzoli e con la crudezza dei nazisti, dipinge un quadro che lascia a bocca aperta. Non si può fare a meno di chiedersi continuamente "Come è stato possibile?". La tregua è più rilassato, più corposo e ben rende l'idea dei tanti liberati che hanno dovuto attendere a lungo per tornare finalmente a ciò che chiamavano "casa".

    Is this helpful?

    Elly said on Jun 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro mi ha fatto venire le lacrime agli occhi e la pelle d'oca, è bellissimo nonostante la sua cruda realtà. Lo consiglio!

    Is this helpful?

    Sabry said on Jun 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    UNICO

    Ho letto diversi libri sull'argomento "campi e ..." ma questo è UNICO. Pur non descrivendo in modo particolareggiato i sopprusi (se così li vogliamo chiamare)e altre cattiverie subite dagli internati, risulta il più intenso come trasmissione della so ...(continue)

    Ho letto diversi libri sull'argomento "campi e ..." ma questo è UNICO. Pur non descrivendo in modo particolareggiato i sopprusi (se così li vogliamo chiamare)e altre cattiverie subite dagli internati, risulta il più intenso come trasmissione della sofferenza e dell'essere un "non uomo",per quanto descritto lo si può solo immaginare, difficile provare le stesse ferite. Interessante l'intervista finale sulle domende e risposte che l'autore dispone ai giovani nelle scuole, risposte utili per capire ciò che è incomprensibile.

    Is this helpful?

    Rodarilo said on May 30, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (7751)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Mass Market Paperback 354 Pages
  • ISBN-10: 8806116053
  • ISBN-13: 9788806116057
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 1989-01-01
  • Also available as: Paperback , Hardcover , Others
Improve_data of this book

Collection with this book