Se una mattina d'estate un bambino

Lettera a mio figlio sull'amore per i libri

Voto medio di 182
| 34 contributi totali di cui 27 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
psicopompo
Ha scritto il 23/03/13
Già solo il sottotitolo fa meritare al libro le cinque stelle (Lettera a mio figlio sull'amore per i libri). E poi è un libro tenerissimo, dal quale emergono, molto evidenti l'amore di Roberto Cotroneo per il figlio e la sua passione per i libri, per...Continua
Towandaaa
Ha scritto il 19/10/12
In estrema sintesi: pesante, o meglio, pedante ! Più che una lettera al figlio sul piacere e il significato della lettura, mi è sembrata una capziosa costruzione intellettuale finalizzata allo sfoggio delle proprie conoscenze e teorie interpretative....Continua
Layura
Ha scritto il 01/05/12

Mi ha fatto venire voglia di rileggere i libri di cui parla, di leggerli con i suoi occhi... un libro che tutti gli amanti della lettura dovrebbero leggere!

Claudio Lazzeri
Ha scritto il 11/04/12
per quelli che...
per quelli che... amano raccontare storie a piccoli e a grandi; per quelli che... amano leggere storie a piccoli e a grandi; per quelli che... amano sognare e far sognare quando leggono! Un gioiellino i capitoli sull'Isola del tesoro e sul Giovane Ho...Continua
Babx
Ha scritto il 12/02/12
Nessun libro è un'isola.

Un bel libro, sull'amore per i libri e per la lettura.


aSAle
Ha scritto il Nov 11, 2011, 16:05
Ricordati le parole del venerabile Borges: TODAS LAS COSAS DEL MUNDO LLEVAN A UNA CITA O A UN LIBRO...
Pag. 143
aSAle
Ha scritto il Nov 11, 2011, 16:03
Il senor aveva terminato. Aveva raccontato a tutti i personaggi della letteratura che loro, fatti di parole, di lettere, di virgole, di puntini di sospensione, erano il mondo; aveva detto anche, al tempo stesso, che se il mondo esiste, esiste per giu...Continua
Pag. 141
aSAle
Ha scritto il Nov 11, 2011, 15:56
Alla fine Stéphane si ritrova vuoto, solo, stanco, in fondo pentito. Stéphane ha perso, ha chiuso l'interruttore del mondo, non è diventato un musicista perché non credeva nei suoni che produceva. Ha sognato la musica ma il disincanto ha prevalso. N...Continua
Pag. 129
aSAle
Ha scritto il Nov 11, 2011, 15:45
Fu l'odore del legno a colpirmi; del legno di QUEL pianoforte: vecchio di un centinaio d'anni. Non è una bizzarria, Francesco, è quello che spesso accade nella vita. Quando si arriva ad amare delle cose per una scintilla iniziale che scoppia da un'al...Continua
Pag. 110
aSAle
Ha scritto il Nov 11, 2011, 15:41
Certamente non si tireranno le somme: in letteratura le somme non esistono; in letteratura non si conclude nulla. Tutto rimane ambiguo, tutto scorre. Un libro non è mai lo stesso: per questo rileggere a volte è persino più stimolante che scoprire nuo...Continua
Pag. 13

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi