Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Se vi pare che questo mondo sia brutto

Di

Editore: Feltrinelli

3.9
(154)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Paperback

Isbn-10: 880781546X | Isbn-13: 9788807815461 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Gianni Pannofino

Genere: Education & Teaching , Non-fiction

Ti piace Se vi pare che questo mondo sia brutto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Che cos'è la realtà e noi che cosa siamo? In che rapporto sta l'androide conl'umano? Quali funzioni assolvono le macchine nella nostra vita? Si puòprevedere come sarà l'universo futuro e quale ne è il modello? L'autoreaffronta le tematiche delle nuove tecnologie, della modernità e dellavirtualità, della costruzione di mondi possibili e artificiali, e dellamodificazione dell'esistenza umana in virtù dello sviluppo tecnologico. Erivela il proprio percorso intellettuale e artistico, che passa attraverso lafilosofia classica e la fisica quantistica, i padri della chiesa e lognosticismo, la cibernetica e la politica, come pure le personali esperienzedi droghe, nell'esplorazione di una realtà al di fuori dei limiti.
Ordina per
  • 3

    Cos'è Reale e universi paralleli

    Interessante leggere i pensieri e le considerazioni di Dick a volte un tantino deliranti. L'autore parla di un po' di tutto e spiega i significati dei suoi romanzi. Per essere sinceri mi è venuta voglia di rileggere alcune cose...non ne avevo colto i messaggi.

    ha scritto il 

  • 3

    l'ultima follia di p.k. dick

    Il libro raccoglie alcuni testi filosofico-religiosi di philip K. Dick elaborati dopo gli avvenimenti personali del marzo 1974 (periodo durante il quale l'autore afferma di avere avuto mistiche visioni ed illuminazioni indotte sostanzialmente dall'abuso di mix di psicofarmaci tipo penthotal e dro ...continua

    Il libro raccoglie alcuni testi filosofico-religiosi di philip K. Dick elaborati dopo gli avvenimenti personali del marzo 1974 (periodo durante il quale l'autore afferma di avere avuto mistiche visioni ed illuminazioni indotte sostanzialmente dall'abuso di mix di psicofarmaci tipo penthotal e droghe allucinogene). Si va dall'analisi dei grandi temi dell'uomo-androide, alla possibilità di realtà alternative ed universi paralleli per approdare a personalissime tesi cosmogonico-mistico-sincretiche. Curioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro raccoglie pensieri e osservazioni dello scrittore Philip K. Dick. Sono scritti molto impegnativi, da leggere con grande attenzione, che danno moltissimi punti di riflessione. Il puro genio, condito da una immancabile nota di follia.

    ha scritto il 

  • 4

    Che cos'è la realtà e noi che cosa siamo? In che rapporto sta l'androide con l'umano? Quali funzioni assolvono le "macchine" nella nostra vita? E se la nostra realtà è una sorta di proiezione, può non essere opera di un artefatto? Si può prevedere come sarà l'universo futuro e quale ne è il model ...continua

    Che cos'è la realtà e noi che cosa siamo? In che rapporto sta l'androide con l'umano? Quali funzioni assolvono le "macchine" nella nostra vita? E se la nostra realtà è una sorta di proiezione, può non essere opera di un artefatto? Si può prevedere come sarà l'universo futuro e quale ne è il modello? Philip K. Dick, con competenza e chiarezza, affronta le grandi tematiche delle nuove tecnologie, della modernità e della virtualità, della costruzione di mondi possibili e artificiali, e della modificazione dell'esistenza umana in virtù dello sviluppo tecnologico. E rivela il proprio originalissimo percorso intellettuale e artistico, che passa attraverso la filosofia classica e la fisica quantistica, i padri della chiesa e lo gnosticismo, la cibernetica e la politica, come pure le personali esperienze di droghe e allucinazioni, nella esplorazione di una realtà sempre più al di fuori dei limiti. E conclude che non si può vedere nella restaurazione del mondo un pericolo o un dramma, poiché come recita il Vecchio Testamento: "Sto plasmando un nuovo paradiso e una nuova terra, e la memoria delle cose precendenti non sovverrà alla mente né sorgera nel cuore".

    ha scritto il 

  • 4

    Cos'è la realtà? Cosa definisce l'essere umano autentico?
    Attraverso i suoi libri (anche troppo), episodi di vita vissuta, riferimenti filosofici di vari livelli e parabole funamboliche, Dick cerca soluzioni ai grandi problemi dell'umanità. Senz'altro è un delirio, senz'altro spesso si perd ...continua

    Cos'è la realtà? Cosa definisce l'essere umano autentico?
    Attraverso i suoi libri (anche troppo), episodi di vita vissuta, riferimenti filosofici di vari livelli e parabole funamboliche, Dick cerca soluzioni ai grandi problemi dell'umanità. Senz'altro è un delirio, senz'altro spesso si perde in se stesso, senz'altro è dura condividere. Ma gli spunti interpretativi ci sono, sono tanti e sono interessanti davvero!

    ha scritto il 

  • 3

    Phil attacca a parlare di androidi e si ritrova in discorsi sulla composizione temporale; discute di macchine e sconfina ai confini della realtà; e via così. Fatto sta che: a) il tempo è fermo al 50-70 dC e non ce ne siamo accorti, b) fare un'intervista a Disneyland sopra le tazze giganti che vag ...continua

    Phil attacca a parlare di androidi e si ritrova in discorsi sulla composizione temporale; discute di macchine e sconfina ai confini della realtà; e via così. Fatto sta che: a) il tempo è fermo al 50-70 dC e non ce ne siamo accorti, b) fare un'intervista a Disneyland sopra le tazze giganti che vagano e vagano porta presumibilmente a follia radicata, c) il messia è già fra noi e sta aspettando il momento opportuno per colpire il nemico, ovvero tutta la finta realtà che ci avvolge coscientemente inconsapevole della propria posizione etico-universale. Viva le esperienze psichedeliche derivanti da anestesia post estrazione dei denti del giudizio. Consigliato ai dickiani di vecchia data. A ogni modo, potrebbe interessare sapere che Dick ha, ancora una volta, immaginato un futuro arrivato davvero. La realtà olografica è molto più di un viaggio mentale, come ha scoperto la scienza quantistica. Se il tema interessa, procuratevi per esempio gli illuminanti libri di Massimo Teodorani.

    ha scritto il 

  • 2

    Conoscendo la mia passione per Dick, mi hanno regalato questo libro a Natale.

    Che delusione! Non si tratta di un libro di fantascienza, ma di un testo di supporto per un dottorato sulle tecniche di scrittura dei libri di fantascienza. Una palla!! Abbondo a due stelle solo perché si tratta di Philip Dick.
    Trasferito a Plautilla il Sett 2013

    ha scritto il 

  • 3

    Sull'ottovolante, dentro la mente di Dick

    alcuni interventi pubblici di Dick, in cui lo stesso squaderna la sua filosofia di vita e il suo pensiero...
    attenti, si va su un ottovolante, Dick è convinto di aver davvero viaggiato tra diverse dimensioni e di essere vissuto in un America simil-nazista (il suo odio per Nixon assume vette ...continua

    alcuni interventi pubblici di Dick, in cui lo stesso squaderna la sua filosofia di vita e il suo pensiero...
    attenti, si va su un ottovolante, Dick è convinto di aver davvero viaggiato tra diverse dimensioni e di essere vissuto in un America simil-nazista (il suo odio per Nixon assume vette patologiche)...
    una lettura non semplicissima, una infarinatura di filosofia aiuta molto a cogliere le micidiali svolte e sterzate del pensiero di Dick...

    ha scritto il 

Ordina per