Secoli di gioventù

Voto medio di 20
| 9 contributi totali di cui 5 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Un insegnante di una scuola di borgata. I suoi allievi sono ragazzi difficili,dalle idee confuse. Accostano slogan e comportamenti "no global" e neonazisticon indifferente, inconsapevole ecumenismo. In quel quartiere alla periferiadi Roma, ...Continua
Alice.npdm
Ha scritto il 12/03/12
Se un libro è un viaggio in luoghi fisici e in luoghi della mente questo è un libro. Mi ritrovo al fianco di un professore di scuola professionale e di un suo alunno ‘svantaggiato’. Vado in classe con loro e mi appassiono alle lezioni di storia, di s...Continua
orsodimondo
Ha scritto il 15/09/10
Bella, zìì
Non sono un fan del dialetto, probabilmente perché non ne possiedo nessuno, ho radici corte e troppi spostamenti alle spalle: ma quando appare una frase in romano (più che romanesco), la pagina si accende. E non perché prima fosse spenta – il raccont...Continua
Piervincenzo Di...
Ha scritto il 13/11/09
la mia recensione per "Il momento"
Eraldo Affinati, Secoli di gioventù In un periodo nel quale sotto varie forme la società italiana si confronta con le ferite del proprio passato, non di rado con fatica e con nuovi equivoci, appare denso di motivi di riflessione un libro che è uscito...Continua
lamatta
Ha scritto il 03/06/09

...devo rileggerlo con attenzione...un libro non facile!!!!

effebi
Ha scritto il 23/05/08
Sempre con te.

...quando ho bisogno, lui c'è, lì, sulla mia libreria, sa come prendermi e portarmi lontano, tra il dolore e la speranza, senza giri di parole mi parla. Si dipana lentamente ma poi arriva nelle viscere e sai che lo porterai sempre con te.


Ondina
Ha scritto il Dec 08, 2008, 13:02
A volte è necessario un giro di pedale a vuoto nel trascorrere del tempo: i conti non si possono fare sull'immediato. Occorre saper attendere anni e anni prima che le azioni compiute dagli uomini acquistino un senso visibile: e non bisogna illudersi...Continua
Pag. 195
Ondina
Ha scritto il Dec 08, 2008, 11:22
"Secondo me pensa di dover scontare le colpe del nonno". "E tu lascialo fare"."No, amico, a un certo punto bisogna sottrarsi alla catena delle vendette e anche dei risarcimenti; insomma all'interminabile partita doppia degli errori e delle riparazion...Continua
Pag. 191
Ondina
Ha scritto il Dec 08, 2008, 11:17
Cominciavo a persuadermi della necessità di abbassare la guardia. Se vuoi veramente arrivare da qualche parte, devi rinunciare a proteggerti sempre, pensai fra me e me. "Finchè si fa conto dei piacere e dei propri vantaggi, e finchè l'uso, il frutto,...Continua
Pag. 151
Ondina
Ha scritto il Dec 08, 2008, 11:14
...io faccio l'insegnante e ogni volta che entro in aula, chiudendomi la porta alle spalle, mi trasformo in una controfigura del padre. E' come un asse d'equilibrio: i giovani alle estremità, io al centro; il che significa restare a una distanza di s...Continua
Pag. 133

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi