Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Segreti dei Gonzaga

By Maria Bellonci

(56)

| Paperback

Like Segreti dei Gonzaga ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sono parziale ma Bellonci ha un modo davvero unico e letteralmente straordinario di rendere viv@ gli uomini e le donne del passato.
    E lo fa con una lingua personalissima, che pare presa dai secoli trascorsi eppure è viva e vibrante.
    La vicenda di Mar ...(continue)

    Sono parziale ma Bellonci ha un modo davvero unico e letteralmente straordinario di rendere viv@ gli uomini e le donne del passato.
    E lo fa con una lingua personalissima, che pare presa dai secoli trascorsi eppure è viva e vibrante.
    La vicenda di Martgherita Farnese è narrata con un tale rispetto, una tale attenzione ai sentimenti di una donna morta oltre quattrocento anni fa che sorprende ed emoziona.
    L'umanità della scrittrice è talmente profonda che non si mette mai al di sopra dei propri personaggi.
    "... la costanza luminosa di chi è pronto a scontare giorno per giorno questo affannoso privilegio di sentirsi vivi." (114)

    "... 'fino alla morte' aveva detto Vincenzo, e bisognava fingere di non ricordarsene per non umiliare troppo l'amore." (150)

    "Ha da scontare, e sconterà, ogni audacia, ogni indipendenza, ogni capacità d'inventare e di trattenere la gioia [...]", in due righe la sorte toccata a molte, troppe donne.

    Davvero non capisco perché non sia nei libri di letteratura italiana.

    Is this helpful?

    mansion said on Apr 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per essere bello, e' bello.E decisamente interessante.
    Ma il modo di scrivere della Bellonci, cosi' barocco, cosi' ampolloso, in questo momento non fa per me.

    Is this helpful?

    Chequers58 said on Feb 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una conoscenza sterminata

    La Mantova dei Gonzaga e il suo tempo, narrata con dettagli quotidiani su legami, politiche, amori e rapporti tra sovrani. L'avvicendarsi di Guglielmo e Vincenzo Gonzaga racconta anche la fine lenta ma inesorabile di quella meravigliosa stagione che ...(continue)

    La Mantova dei Gonzaga e il suo tempo, narrata con dettagli quotidiani su legami, politiche, amori e rapporti tra sovrani. L'avvicendarsi di Guglielmo e Vincenzo Gonzaga racconta anche la fine lenta ma inesorabile di quella meravigliosa stagione che fu il Rinascimento.
    La prosa è densa e impegnativa e la narrazione lenta. Un libro che richiede attenzione ( e un minimo di conoscenza dei personaggi storici citati.
    La Bellonci conosce e racconta così bene i fatti che sembra ne sia stata testimone.
    Raramente si trovano autori così preparati

    Is this helpful?

    GG Ciappi said on Feb 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mhhh, molto meglio gli altri due della Bellonci; storicamente attendibile, ma pedante ed eccessivamente lento, non lo consiglio se non ad amanti del genere

    Is this helpful?

    Chiaranonta said on Jul 5, 2013 | 1 feedback

  • 2 people find this helpful

    Sono tre testi. Il primo, Il duca nel labirinto, di gran lunga il più ampio, è incentrato sulle vicende di Vincenzo Gonzaga (1562-1612). Segue un ritratto di Isabella d’Este, già incontrata come “antagonista” in Lucrezia Borgia. Chiude Ritratto di fa ...(continue)

    Sono tre testi. Il primo, Il duca nel labirinto, di gran lunga il più ampio, è incentrato sulle vicende di Vincenzo Gonzaga (1562-1612). Segue un ritratto di Isabella d’Este, già incontrata come “antagonista” in Lucrezia Borgia. Chiude Ritratto di famiglia, che parte da un dipinto di Mantegna.

    Sono di nuovo creazioni storiche; invenzione, dai documenti, di caratteri, pensieri, sentimenti, passioni, idee.
    Ad esempio, la solidità di Isabella scoperta nel contatto con gli oggetti della sua collezione, a contrasto con il trasfigurante paesaggio mantovano: «Erano state cose solide, riferimenti visibili e controllabili: fidarcisi; e respingere, invece, l’equivoco dei luoghi, per esempio del poggiolo sul lago, dove, solo ad affacciarsi, Isabella doveva sentirsi impegnata ad opporre la sua fermezza più chiarificatrice alla fantasia trasmutante, fra i limiti incrinati delle ore, dell’acqua e del cielo.» (p. 333)

    Is this helpful?

    Davide e Giacomo said on Jan 28, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (56)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Paperback 355 Pages
  • ISBN-10: A000164646
  • Publisher: A. Mondadori
  • Publish date: 1979-01-01
  • Also available as: Hardcover , Others
Improve_data of this book

Groups with this in collection