Segunda Fundación

Nueva dimensión extra 9

By

Publisher: Ediciones Dronte

4.4
(2465)

Language: Español | Number of Pages: 230 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Catalan , Chi traditional , Chi simplified , French , Italian , German , Portuguese , Dutch , Czech , Polish

Isbn-10: A000087427 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , Others

Category: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Do you like Segunda Fundación ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Over the top

    Esprimere un giudizio non è semplice. Credo d'aver letto qualcosa di veramente straordinario, qualcosa di inconcepibile per un quoziente intellettivo medio come il mio. Asimov era un genio assoluto e ...continue

    Esprimere un giudizio non è semplice. Credo d'aver letto qualcosa di veramente straordinario, qualcosa di inconcepibile per un quoziente intellettivo medio come il mio. Asimov era un genio assoluto e la conclusione di questa saga lo dimostra. E' vero, il ciclo della Fondazione è stato ampliato con altri quattro libri (due prequel e due sequel) ma sono stati scritti negli ultimi anni di attività di questo scrittore, segno che anche per lui è stato molto difficile ritornare ad affrontare questi argomenti così complessi, spinto dalle numerosissime lettere dei fan. Per me questa trilogia rappresenta il top di quanto ho letto nella mia modesta carriera di lettore e non accetterò di discutere con qualcuno che non la pensi allo stesso modo. Conserverò sempre vividi nella mia mente Hari Seldon, Salvor Hardin, il Mule e Arcady Darrell.

    said on 

  • 5

    Trilogia della Fondazione

    Cronache della galassia
    Il crollo della galassia centrale
    L'altra faccia della spirale

    Questa è la trilogia originale della Fondazione, sicuramente l'opera più famosa di Isaac Asimov, insieme alle rac ...continue

    Cronache della galassia
    Il crollo della galassia centrale
    L'altra faccia della spirale

    Questa è la trilogia originale della Fondazione, sicuramente l'opera più famosa di Isaac Asimov, insieme alle raccolte di racconti sui robot.

    Ho avuto la fortuna di leggere questi libri prima di qualsiasi altro scritto di Asimov, e ora posso solo invidiare chi ancora non li ha mai letti, e si accinge a farlo per la prima volta.

    Se di notte vi piace alzare la testa e guardare le stelle, se vi piace immaginare cosa potrebbe succedere fra migliaia di anni, beh, lui ve lo racconta.

    said on 

  • 4

    Mithbuster

    La trilogia della Fondazione serve a smontare una delle convinzioni più radicate nel lettore che si ritiene "impegnato", "intellettuale" e potrei proseguire per pagine: per poter scrivere un signor li ...continue

    La trilogia della Fondazione serve a smontare una delle convinzioni più radicate nel lettore che si ritiene "impegnato", "intellettuale" e potrei proseguire per pagine: per poter scrivere un signor libro non è assolutamente necessaria una complessità del romanzo, una super introspezione psicologica, complesse discussioni esistenziali.

    Questa convinzione - che un po' mi appartiene, lo ammetto - è stata radicalmente distrutta dalla lettura della trilogia: Asimov riesce a creare una serie di libri memorabili utilizzando uno stile di lettura poco più che elementare: chapeau!

    said on 

  • 5

    Así, para empezar, diré que la trilogía de 'Fundación' de Isaac Asimov es la mejor historia de ciencia ficción que yo haya podido leer. Compuesta por 'Fundación', 'Fundación e Imperio' y 'Segunda Fund ...continue

    Así, para empezar, diré que la trilogía de 'Fundación' de Isaac Asimov es la mejor historia de ciencia ficción que yo haya podido leer. Compuesta por 'Fundación', 'Fundación e Imperio' y 'Segunda Fundación', esta trilogía nos sitúa a miles o millones de años de nuestro presente. La humanidad se ha expandido por el universo poblando infinidad de planetas de toda la Galaxia, cuyo centro de poder y administración se encuentra en la magnífica ciudad de Trantor. Aquí, el Imperio los gobierna a todos, aunque su poder quizás esté empezando a debilitarse, sobretodo en la periferia de la Galaxia. El Imperio da visos de desmoronarse, pero sólo el científico Hari Seldon es capaz de atisbarlo y, así, pone a trabajar su privilegiada mente y ayudado por su mejor herramienta, la psicohistoria, una ciencia que va más allá del entendimiento de la mayoría, predice la caída del Imperio y una era posterior de millones de años de caos y barbarie. Pero Seldon tiene un plan, un plan para reducir esta era a 1000 años, hasta la llegada del Segundo Imperio. Un plan que incluso muerto él y sus sucesores más directos habrá de cumplirse pues la fuerza de la psicohistoria así lo dictó.
    Una trama compleja de un universo ficticio abrumador, tanto en lo literal como en lo literario. Un derroche de imaginación de uno de los grandes divulgadores científicos de la historia. Asimov usaba un lenguaje sencillo para narrar su historia, y yo, más que verlo como una limitación del escritor (como muchos piensan), lo veo como un acierto que facilita al lector el disfrute de la trama, la cual ya es lo suficientemente exigente como para trabarla con un lenguaje demasiado técnico y enrevesado.
    Por supuesto, Asimov nos deja grandes reflexiones y preguntas que hacernos sobre temas como la violencia, la manipulación, la corrupción del ser humano, y, sobretodo, los límites del potencial del cerebro humano, ese gran desconocido.
    Y, para terminar, me he guardado lo mejor, lo mejor es que esto no acaba aquí, 2 precuelas y 2 secuelas ya me están esperando, y yo las estoy deseando. ¿Hace falta decir que tengo un nuevo miembro en mi selecto grupo de favoritos?

    said on 

  • 4

    Decisamente quello che mi è piaciuto di più della vecchia trilogia della Fondazione. Si porta a compimento il senso di crisi del piano Seldon, i personaggi si ritrovano in uno stato paranoico dal qual ...continue

    Decisamente quello che mi è piaciuto di più della vecchia trilogia della Fondazione. Si porta a compimento il senso di crisi del piano Seldon, i personaggi si ritrovano in uno stato paranoico dal quale cerceranno di fuggire affermando la propria individualità e il proprio libero arbitrio, con il costante fantasma della Seconda Fondazione che vigila su di loro.
    Ho apprezzato che, come il secondo romanzo e a differenza del primo, risultasse tutto molto organico. Conclusione più che soddisfacente.
    La parte che ho apprezzato di meno sono i costanti spiegoni di asimov a inizio e fine romanzo. Capisco che per l'originale pubblicazione periodica su rivista ci fosse la necessità di spolverare più volte la trama, ma da leggere così come un romanzo la parte iniziale risulta essere solo un riassunto superfluo. Nella parte finale invece è presente una corposa spiegazione per tirare le fila di tutti e tre i romanzi, e per quanto ammetto che forse un pochino sia necessaria, poteva essere scritta meglio.

    said on 

  • 4

    La chiusura della trilogia

    Con "L'altra faccia della spirale" Asimov conclude la sua trilogia e lo fa degnamente, risolvendo (quasi) tutti i dubbi e le perplessità che erano sorte nei primi due libri.
    Questa volta viene a galla ...continue

    Con "L'altra faccia della spirale" Asimov conclude la sua trilogia e lo fa degnamente, risolvendo (quasi) tutti i dubbi e le perplessità che erano sorte nei primi due libri.
    Questa volta viene a galla tutto il problema della Seconda Fondazione: chi sono? dove si trovano? E soprattutto quale é il loro compito? Tutto finalmente diventa chiaro e Asimov ha una scrittura che é sempre un piacere leggere e che ti spinge ad andare avanti ad oltranza.
    Ho sentito che hanno intenzione di fare una riduzione cinematografica/televisiva del "Ciclo della Fondazione"; spero sia all'altezza dei libri!

    said on 

  • 3

    Isaac Asimov

    L’altra faccia della spirale chiude la trilogia originale, espansa poi negli decenni successivi a vero e proprio ciclo composto da 7 titoli. Il tema principale di questo finale provvisorio è il mister ...continue

    L’altra faccia della spirale chiude la trilogia originale, espansa poi negli decenni successivi a vero e proprio ciclo composto da 7 titoli. Il tema principale di questo finale provvisorio è il mistero della seconda Fondazione, nascosta da qualche parte nell’universo conosciuto.

    said on 

Sorting by