Sei donne e un libro

Voto medio di 123
| 29 contributi totali di cui 27 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In una piccola libreria antiquaria viene trovato il corpo senza vita di Ugo Magni, medico di successo e senatore; non solo, anche uomo bello, elegante, fortunato con le donne: insomma, «un vittorioso, un fortunato della vita». Il commissario De Vince ...Continua
7Florentia71
Ha scritto il 06/08/17

Non mi ha entusiasmato. Scritto pedestremente, lantrama sarebbe stata anche interessante, ma la personalità di De Vincenzi annebbia e annoia tutto.

Jimmy
Ha scritto il 08/04/17
" Attorno a noi vive tutto un mondo , che non conosciamo..."
Innanzi tutto la verità : se non avessi approfittato di un'offerta speciale di ebook da parte del comune di Milano (a costo zero , irresistibile per un genovese ...) non avrei mai letto questo libro né , di conseguenza , avrei saputo dell'esistenza...Continua
Itaca
Ha scritto il 01/11/16
Ci voleva coraggio in piena epoca fascista a scrivere gialli, ritenuti letteratura di basso livello e peggio ancora straniera, e infatti il povero De Angelis ha pagato con la vita. Particolarmente bello questo episodio, per le descrizione di una Mila...Continua
Lia Corrieri
Ha scritto il 05/05/16

Giallo molto piacevole, scorrevole e con un tocco vintage, dal momento che è ambientato nella Milano degli anni '30. Lo consiglio a tutti quelli che amano questo genere di letture :)

Kleine Lo
Ha scritto il 15/04/16
Libro gentilmente offerto dal Comune di Milano all'interno della promozione della lettura in formato digitale (digitami). Giallo milanese degli anni '30 girato tutto nelle vie del centro in cui tutti passano. L'omicidio di un personaggio della Milano...Continua

Dunja
Ha scritto il Feb 26, 2012, 21:02
Egli sempre procedeva soprattutto per intuizione, guidato da un senso nascosto e sconosciuto, che gli faceva dar peso e valore a fatti minimi, a indizi microscopici, mentre poi lo induceva a non tener conto di quanto ad altri sarebbe apparso evidente...Continua
Pag. 45
Dunja
Ha scritto il Feb 24, 2012, 15:20
Rammentò la chiusa del De Profundis di Oscar Wilde, che lui aveva letto in collegio e che certo aveva molto influito sul suo pensiero: Al di là del muro della mia prigione vi sono alcuni poveri alberi neri di fuliggine, che stanno per coprirsi di gem...Continua
Pag. 19

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi