Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sei problemi per don Isidro Parodi

By Adolfo Bioy Casares,Jorge Luis Borges

(124)

| Others | 9788876922299

Like Sei problemi per don Isidro Parodi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

31 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Naturalmente un capolavoro...

    Assolutamente un capolavoro, come quasi ogni opera di Borges. Sono stupito di leggere voci dissonanti, forse ad alcuni lettori è più consigliato leggere Faletti. L'ostentazione borgesiana, marcata, della propria superiorità culturale, stilistica, da ...(continue)

    Assolutamente un capolavoro, come quasi ogni opera di Borges. Sono stupito di leggere voci dissonanti, forse ad alcuni lettori è più consigliato leggere Faletti. L'ostentazione borgesiana, marcata, della propria superiorità culturale, stilistica, da parte dei sodali Borges-Casares, può risultare indigesta a chi non possiede un simile bagaglio (in un paese anti-intellettuale come l'Italia, poi), ma esistono tanti scrittori "les plus simples". Virate su quelli, senza guardarvi indietro.

    Is this helpful?

    Roberto Fiorili said on May 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Solo tre stelline, perché da Borges ci si aspetta sempre il massimo; questa volta, però, mi sembra si sia distratto un po' (o forse è "colpa" del suo compagno di viaggio?).

    Is this helpful?

    Bianca (e ora?) said on Jun 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    deludente

    Apprezzato all'inizio per lo spunto giallo e l'ironia, abbandonato a metà per la perdita d'interesse a causa dei troppi dialoghi troppo verbosi.

    Is this helpful?

    Duffy said on Jun 7, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Evidentemente si sono divertiti a scriverlo, i lettori si divertono un po' meno a leggerlo: non c'è l'usuale controllo della parola di Borges, l'ironia scivola verso il sarcasmo; l'enumerazione diventa confusione; i personaggi macchiette.

    Is this helpful?

    Tír na nÓg said on Apr 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Puro Borges, godibilissimo.
    Ma chi è Don Isidro Parodi?

    il macellaio Agustìn R. Bonorino, che aveva partecipato al carnevale di Belgrano vestito da calabrese, ricevette una bottigliata mortale alla tempia. Nessuno ignorava che la bottiglia di B ...(continue)

    Puro Borges, godibilissimo.
    Ma chi è Don Isidro Parodi?

    il macellaio Agustìn R. Bonorino, che aveva partecipato al carnevale di Belgrano vestito da calabrese, ricevette una bottigliata mortale alla tempia. Nessuno ignorava che la bottiglia di Bilz che lo aveva ucciso era stata lanciata da uno dei ragazzi della banda Pata Santa. Ma poiché Pata Santa era un prezioso elemento elettorale, la polizia decise che il colpevole fosse Isidro Parodi, che alcuni affermavano fosse anarchico, volendo dire in realtà che si trattava di uno spiritista. Di fatto, Isidro Parodi non era né una cosa né l’altra: era padrone di un negozio di barbiere nel quartiere sud e aveva commesso l’imprudenza di affittare una camera a uno scrivano dell’8° Commissariato, il quale gli doveva ormai più di un anno di affitto. Quest’insieme di circostanze avverse segnò il destino di Parodi: le dichiarazioni dei testimoni (che appartenevano alla banda di Pata Santa) furono unanimi: il giudice lo condannò a ventun anni di reclusione.

    Naturalmente, sappiamo bene che queste cose succedono solo nei libri e nelle cose di fantasia, e che nel mondo reale gli organi inquirenti e requirenti sono sempre mossi soltanto dal più puro amore di giustizia.
    E così Isidro Parodi, senza mai muoversi dal suo loculo, passa i suoi anni di galera a risolve enigmi polizieschi: la gente va a trovarlo in carcere e gli espone i propri problemi con la giustizia, e l’insolito detective li ascolta, ricostruisce la verità e indica il vero colpevole. Dalla sua cella passano personaggi stravaganti e sopra le righe, come il playboy Gerardino Montenegro o lo scrittorucolo Carlos Anglada, altrettante parodie di tipi esistenziali dell’ambiente “bene” di Buenos Aires, quello stesso ambiente che Borges e Bioy Casares satireggiano con grande piacere loro e dei lettori, muovendo i racconti su tre diversi livelli (struttura gialla, satira sociale e virtuosismo letterario) in un mix eccellente e divertentissimo.

    Is this helpful?

    ClaudioLXXXI said on Apr 14, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book