Senilità

Voto medio di 3787
| 228 contributi totali di cui 209 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Senilità, l'oscura parola che dà il titolo al romanzo, sta per "malattiadell'anima", inerzia esistenziale che paralizza ogni libero incontro con lecose della vita. Nell'emozionante indagine letteraria e umana di Svevo, leesist ...Continua
sandro's
Ha scritto il 08/07/18
Coppia, doppia coppia, triangolo, quadrangolo, trilatero e quatrilatero. Le coppie, vere e presunte, desiderato o inventate, si formano, si sfaldano e si riformano a proprio piacimento. Ma il risultato finale è sempre quello: ognuno resta solo, ognun...Continua
AdrianaT.
Ha scritto il 02/07/18
Passaggio a Nord Est
È uno di quei libri, tipo I Guermantes di Proust, di cui arrivi alla fine per inerzia, o per sfinimento. Non lo molli perché capisci che c'è un notevole contenuto letterario sotto, anche se non riesci a trattenere qualche sbadiglio e ad alzare gli oc...Continua
Ubik
Ha scritto il 17/05/18
Quattro personaggi in cerca di
Apprendiamo che il luogo è Trieste perché Svevo vi allude di sfuggita, così come dalla data di pubblicazione (1898) possiamo dedurre con buona approssimazione l’epoca. Ma, nonostante la pressoché totale unità di luogo e tempo, ciò non sembra interess...Continua
Stella
Ha scritto il 02/12/17
Grigio
Il libro mi ha annoiato per quasi tutto il tempo: un intenzionale senso di vecchio , di stanco, di grigio, di rinunciatario, di passivo attraversa tutto il testo incarandosi nella figura d Emilio, un 35 enne modesto impiegato, che vive con la sorell...Continua
Diletta
Ha scritto il 28/09/17
Geniale
Niente, Svevo è geniale. Qui, ancor più che nella coscienza di Zeno, analizza con ironia e condiscendenza le miserie borghesi e umane nelle loro più piccole e sfuggenti sfumature. Non c’è battito di ciglia, moto dell’animo, increspatura del cuore, b...Continua

Daina Sturi
Ha scritto il Oct 27, 2017, 16:58
Anche là, nel turbine, nelle onde di cui una trasmetteva all'altra il movimento che aveva tratto lei stessa dall'inerzia, un tentativo di sollevarsi che finiva in uno spostamento orizzontale, egli vedeva l'impassibilità del destino. Non v'era colpa,...Continua
Lucia
Ha scritto il Jun 17, 2014, 14:51
[...] - Strano - pensò, - sembrerebbe che metà dell'umanità esista per vivere e l'altra per essere vissuta. - [...]
Pag. 232
Lucia
Ha scritto il Jun 17, 2014, 14:49
L'immagine della morte è bastevole ad occupare tutto un intelletto. Gli sforzi per trattenerla o per respingerla sono titanici, perché ogni nostra fibra terrorizzata la ricorda dopo averla sentita vicina, ogni nostra molecola la respinge nell'atto st...Continua
Pag. 229
Lucia
Ha scritto il May 29, 2014, 14:24
[…] Egli, che come tutti coloro che non vivono, s'era creduto più forte dello spirito più alto, più indifferente del pessimista più convinto, guardò intorno a sé le cose che avevano assistito al grande fatto. […] Egli ebbe il sentimento che nell'imme...Continua
Pag. 32
Lucia
Ha scritto il May 29, 2014, 14:21
[…] Il Brentani parlava spesso della sua esperienza. Ciò ch'egli credeva di poter chiamare così era qualche cosa ch'egli aveva succhiato dai libri, una grande diffidenza e un grande disprezzo dei propri simili.
Pag. 28

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Luigi Antonucci
Ha scritto il Sep 19, 2017, 14:09
Salvato dall'ultima parte la più intensa e dolorosa, la malattia e la morte della sorella Amalia con la comparsa della Signora Elena!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi