Sense and Sensibility

By

Publisher: Penguin Classics

4.0
(8454)

Language: English | Number of Pages: 368 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , Chi simplified , German , French , Italian , Czech , Swedish , Portuguese , Catalan , Greek , Dutch , Polish , Korean , Danish , Farsi , Hungarian

Isbn-10: 0141439661 | Isbn-13: 9780141439662 | Publish date: 

Curator: Ros Ballaster ; Preface Tony Tanner , Ros Ballaster

Also available as: Audio CD , Hardcover , Softcover and Stapled , Mass Market Paperback , Audio Cassette , School & Library Binding , Library Binding , Others , Unbound , eBook , Leather Bound

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Sense and Sensibility ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Marianne Dashwood wears her heart on her sleeve, and when she falls in love with the dashing but unsuitable John Willoughby she ignores her sister Elinor's warning that her impulsive behaviour leaves her open to gossip and innuendo. Meanwhile, Elinor, always sensitive to social convention, is struggling to conceal her own romantic disappointment, even to those closest to her. Through their parallel experience of love - and its threatened loss - the sisters learn that sens must mix with sensibility if they are to find personal happiness in a society where status and money govern the rules of love.

This edition includes explanatory notes, textual variants between the first and second editions, and Tony Tanner's instroduction to the original Penguin Classic edition.

Edited with an introduction and notes by ROS BALLASTER.
Sorting by
  • 4

    我看的是印刻出版,顏擇雅翻譯的第三版《理性與感性》,看完全書再看顏一開始的導讀,會覺得分析得很清楚,很棒!

    故事安排是很有層次,但因為先看過李安拍的電影,知道了劇情,所以驚喜度降低了些。另外是那時候人講話有時要看好多遍,同一句話中負負負轉了好幾次,讀得很累,不是很喜歡。

    總而言之是好書,但因為有年代隔閡,有些講話方式不太能接受,扣一顆星。

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    È il primo romanzo della Austen che leggo. Mi è piaciuto lo stile raffinato ed elegante, che si riallaccia al tipo di società e al modo di comportarsi che richiede. Allo stesso tempo non è quel tipo d ...continue

    È il primo romanzo della Austen che leggo. Mi è piaciuto lo stile raffinato ed elegante, che si riallaccia al tipo di società e al modo di comportarsi che richiede. Allo stesso tempo non è quel tipo di linguaggio semplice che permette di leggere il libro velocemente, tipico dei romanzi del giorno d'oggi.
    È interessante la contrapposizione delle due sorelle, che sembrano rispecchiare la ragione e l'istinto che si combinano e ci guidano nelle azioni. Raffigurati in due personaggi distinti, permettono al lettore di capire come agiscono e come ci guidano nelle nostre scelte e i confronti tra le due sorelle esprimono il rapporto tra essi.
    Elinor rappresenta la ragione, quindi il pensiero più razionale. Marianne rappresenta in pieno il vortice di emozioni e sentimenti, si fa guidare dal cuore e dall'istinto. Le due sorelle, soprattutto verso la fine si influenzano a vicenda, mentre Elinor si abbandona ai suoi sentimenti per Edward, Marianne cerca di agire e pensare più razionalemnte.
    Il libro non vuole indicare la via migliore di agire (se razionale o sentimentale), ma si concentra sulle vicende che accadono attorno alle sorelle. Entrambe avranno il loro lieto fine, ma non prima di aver sofferto. Anche nel dolore si notano delle differenze, Elinor più composta e più introversa, Marianne meno misurato, ma sempre dignitoso ed educato.
    Siamo di fronte a due sorelle che hanno caratteri opposti, ma che si sostengono e sono l'una l'amica dell'altra.
    Vivono in una società in cui è fondamentale la sicurezza economica, tanto da influenzare i matrimoni. Come in tutte le società i pettegolezzi non mancano, spesso non viene ricercata una verifica di ciò che si sente e ci si basa sulle voci che circolano. Nell'alta società non può mancare l'ipocrisia, i comportamenti non corrispondono, infatti, ai valori esplicati da alcuni elementi.
    Si tratta di una società che richiede molti sacrifici, molto frequentemente si deve sacrificare persino la propria felicità. Nel libro a Elinor capita di dover dimostrare interesse, affetto, apprezzamento per persone che non le stanno in simpatia. È una società basata sulle apparenze e le finzioni, che in realtà non si discosta poi troppo dalla nostra.
    Alla fine il lettore legge una storia ambientata qualche secolo fa, ma non è troppo estraneo al funzionamento della società. Alcuni aspetti, come il matrimonio che si basa sul patrimonio dei futuri sposi, non sono più così presenti nella nostra società, ma in altre sono ancora tenuti in conto.
    Si potrebbe ragionare sulla società con molte altre parole, ma finirei per trasformare la recensione in qualcos'altro.
    È un bellissimo libro che dà un'immagine della società medio-alta di fine Settecento.

    said on 

  • 4

    Racconta
    Austen autrice
    Giovani
    Inglesi impoverite
    Opposte ossessionate
    Nell’
    Esistenza ereditaria
    Elinor
    Sposa
    Edward
    Nullatenente
    Temprato
    Infine
    Marianne maturata
    Elevatasi
    Non
    Troverà
    Opposizioni ...continue

    Racconta
    Austen autrice
    Giovani
    Inglesi impoverite
    Opposte ossessionate
    Nell’
    Esistenza ereditaria
    Elinor
    Sposa
    Edward
    Nullatenente
    Temprato
    Infine
    Marianne maturata
    Elevatasi
    Non
    Troverà
    Opposizioni

    said on 

  • 4

    Ho sempre rimandato la lettura di questo libro, inspiegabilmente, poi l’ho letto per il circolo di lettura che frequento una volta al mese… e sono rimasta molto soddisfatta!
    Tralasciando il fatto di n ...continue

    Ho sempre rimandato la lettura di questo libro, inspiegabilmente, poi l’ho letto per il circolo di lettura che frequento una volta al mese… e sono rimasta molto soddisfatta!
    Tralasciando il fatto di non condividere le situazioni e i comportamenti della società benestante di allora, la lentezza e la minuziosa descrizione dei personaggi, degli ambienti e del paesaggio, non mi hanno per nulla annoiato, anzi!
    La penna ironica ma elegante della Austen tratteggia perfettamente i personaggi, principali e non, facendoti immedesimare in quel mondo di convenzioni, di pettegolezzi e di ipocrisie molto lontano dal nostro modo di pensare.
    Davvero una gran bella lettura!

    said on 

  • 4

    Un altro impareggiabile romanzo della Austen. Un'unica cosa mi ha un po' delusa sul finale , ovvero la scelta di Marianne, che mi è sembrata un pochino forzata, di sposare quasi per dovere il Colonnel ...continue

    Un altro impareggiabile romanzo della Austen. Un'unica cosa mi ha un po' delusa sul finale , ovvero la scelta di Marianne, che mi è sembrata un pochino forzata, di sposare quasi per dovere il Colonnello Brandon. Per il resto l'ho adorato da subito! Ho apprezzato soprattutto il personaggio di Elinor, forte e risoluto, che riesce ad agire sempre con lucidità e compostezza e che cerca sempre di pianificare tutto al meglio e , alla fine , si abbandona incondizionatamente al sentimento che prova per Edward, senza più preoccupazioni.

    said on 

  • 4

    Dopo molti anni dalla prima lettura ho nuovamente apprezzato questo romanzo. Mi è molto piaciuta la grande capacità di descrivere una società così lontana e diversa dalla nostra con un'ironia che non ...continue

    Dopo molti anni dalla prima lettura ho nuovamente apprezzato questo romanzo. Mi è molto piaciuta la grande capacità di descrivere una società così lontana e diversa dalla nostra con un'ironia che non ricordavo. Non mi ha annoiato la lentezza della scrittura, anzi ho apprezzato le descrizioni degli ambienti e dei paesaggi. Molto ben tratteggiati i personaggi, così rassicuranti nelle loro caratteristiche. Per nulla sprecato il tempo per questa rilettura.

    said on 

  • 4

    Austen

    È sempre una conferma. È lo sfizio di leggere storie d'amore nelle frivole ambientazioni della società benestante ottocentesca, trattate con una profondità di sentimento e un insegnamento morale impos ...continue

    È sempre una conferma. È lo sfizio di leggere storie d'amore nelle frivole ambientazioni della società benestante ottocentesca, trattate con una profondità di sentimento e un insegnamento morale impossibile da pareggiare. Leggendo delle reazioni di questi personaggi mi sono resa conto che le persone non sono cambiate in questi secoli: cambiano i modi di porsi, ma i sentimenti buoni tanto quelli cattivi e certi comportamenti sono sempre gli stessi.
    Le due protagoniste, che sono studiate nei minimi dettagli, crescono nel corso del romanzo, passando dal rappresentare i due estremi di un carattere fin troppo ragionevole (Elinor) e uno fin troppo passionale (Marianne), a una crescita personale di entrambe, prendono spunto una dall'altra temperando i lati estremi di ciascuna personalità, sempre rimanendo con principi e ideali forti è giusti. Ho amato Elinor fin dall'inizio, vera protagonista secondo me, e quando finalmente è stata travolta dalle emozioni a fine libro mi sono commossa per lei. Bellissimo personaggio!
    Do 4 stelle perché la prima metà del libro è stata lenta e difficile da portare avanti; la seconda metà però è un travolgere di avvenimenti che riscattano la prima parte.

    said on 

  • 1

    MAMMA MIA CHE STRAZIO!!

    Romanzo di basso livello. Scrittura noiosa, prolissa e stucchevole. La storia non avvince perchè piena di banalità e assurdità. A chi piace il genere comunque sarebbe da consigliare piuttosto gli "Har ...continue

    Romanzo di basso livello. Scrittura noiosa, prolissa e stucchevole. La storia non avvince perchè piena di banalità e assurdità. A chi piace il genere comunque sarebbe da consigliare piuttosto gli "Harmony" o i vecchi libri di Liala...Ma questo no!!

    said on 

  • 4

    Seconda lettura 11-15/11/2016
    Con questa seconda lettura ho notato maggiormente alcuni dettagli che nella prima lettura erano passati in secondo piano (e soprattutto la spina del libro inizia a mostr ...continue

    Seconda lettura 11-15/11/2016
    Con questa seconda lettura ho notato maggiormente alcuni dettagli che nella prima lettura erano passati in secondo piano (e soprattutto la spina del libro inizia a mostrare una brutta piega!).
    Visto che la mia concentrazione non era più focalizzata sulla trama, mi sono lasciata catturare dai personaggi.. Jane Austen già in questa sua prima opera riesce a delineare perfettamente i suoi personaggi, e anche quelli più assurdi (Mr.Palmer sei un mito!) risultano credibili.
    Le due sorelle all'inizio rappresentano alla perfezione la Ragione e il Sentimento, il romanzo racconta il loro cambiamento, la loro evoluzione.. Ognuna dovrà prendere spunto dall'altra per trovare il giusto equilibrio nella vita.
    Ora è d'obbligo il film < 3

    said on 

  • 3

    C'è molta consistenza (anche se piuttosto ripetitiva) ma si sente l'assenza di un contorno poetico che in questo genere di romanzo rende la trama indimenticabile; rimane solo un appetitoso osso, che d ...continue

    C'è molta consistenza (anche se piuttosto ripetitiva) ma si sente l'assenza di un contorno poetico che in questo genere di romanzo rende la trama indimenticabile; rimane solo un appetitoso osso, che da cane quale io sono, viene enormemente apprezzato ma manca comunque tutta quella polpa intorno della quale verrei deliziato!

    said on 

Sorting by
Sorting by