Senyors Nens

Per

3.8
(4377)

Language: Català | Number of Pàgines: 208 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) French , Italian , Spanish

Isbn-10: 8475965806 | Isbn-13: 9788475965802 | Data publicació: 

Category: Fiction & Literature , Humor , Teens

Do you like Senyors Nens ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Sorting by
  • *** Aquest comentari conté spoilers! ***

    4

    Ivan: questo libro mi è piaciuto perchè trovo bella la trama e anche molto intrigrante nonostante un po fantasiosa.
    se potessi cambiare qualcosa nella vicenda i bambini diventano adulti non solo nella ...continua

    Ivan: questo libro mi è piaciuto perchè trovo bella la trama e anche molto intrigrante nonostante un po fantasiosa.
    se potessi cambiare qualcosa nella vicenda i bambini diventano adulti non solo nella mente ma anche nel fisico e lo stesso anche per gli adulti con l'aspetto di bambini.
    il mio personaggio preferito è Igor, mi piace solo per il nome dato che mi ricorda un amico di vecchia data.
    sconsiglierei questo libro alle persone più piccole ed infantili dato che la lettura non è molto semplice.
    consiglierei questo libro alle persone un po più grandi e mature che capiscano il vero significato della storia.

    dit a 

  • 5

    Immaginazione non significa menzogna

    Fortissimo! Era da un po' che volevo rituffarmi nella scrittura comico-surreale di Pennac e questo libro mi ha preso fin dall'inizio. Un mondo di preadolescenti di Belleville alle prese con adulti che ...continua

    Fortissimo! Era da un po' che volevo rituffarmi nella scrittura comico-surreale di Pennac e questo libro mi ha preso fin dall'inizio. Un mondo di preadolescenti di Belleville alle prese con adulti che vorrebbero tornare bambini, responsabilità, tempeste ormonali, voglia di libertà e di rapporti sinceri. Due mondi che si mescolano e si confondono. Un'infanzia raccontata come fondamento di umanità degli adulti.

    dit a 

  • 4

    SIGNORI BAMBINI!

    Maty: Un libro scritto Daniel Pennac, uno scrittore francese molto famoso ed apprezzato.
    Signori bambini è uno scritto per ragazzi, divertente ma anche parecchio riflessivo.
    un temuto professore di It ...continua

    Maty: Un libro scritto Daniel Pennac, uno scrittore francese molto famoso ed apprezzato.
    Signori bambini è uno scritto per ragazzi, divertente ma anche parecchio riflessivo.
    un temuto professore di Italiano, il professor Crastaing, viene insultato da tre ragazzi (Igor,Joseph e Nourdine) attraverso un disegno con sopra scritto:"Crastaing farabutto pagherai, pagherai tutto".
    Il professore, indignato, assegna loro un tema di punzione:""una mattina ti svegli e ti accorgi che, durante la notte, sei stato trasformato in adulto. In preda al panico, ti precipiti in camera dei tuoi genitori. Loro sono stati trasformati in bambini. Racconta il seguito." >Tutto questo, ci crediate o no diventà realtà,, i poveri amici sono costretti a prendersi cura dei propri genitori diventati bambini, e vivere anche solo per poco tempo nei panni di un'adulto.
    Che dire, questo libro mi è piaciuto molto, anche essendo una lettura particolarmente difficile, perchè trasmette messaggi profondi.
    Sconsiglio questo libro ai lettori più piccoli, sia per il linguaggio colmo di termini colloquiali e scurrili, sia per come ho detto prima, la lettura pesante e abbastanza confusionaria.
    Lo consiglio a qualcuno a cui piace molto leggere, ma lo consiglio anche ad un genitore o ad un adulto, per il linguaggio ed i profondi insegnamenti che il li libro vuole sottovalutare.
    Mi colpisce il fatto che Signori Bambini tratta di un argomento che tutti noi giovani sminuiamo.
    Abbiamo mai pensato veramente come i nostri genitori vivono le loro giornate? Com'è essere grandi? Noi giovani non lo sappiamo ancora, e sottovalutiamo parecchio questo argomento.

    dit a 

  • 4

    Rebecca:Questo libro parla di un professore che da una punizione a dei bambini che si scambiavano un foglio offensivo sotto i banchi. Per punizione dovevano scrivere un tema: Vi svegliate e siete dive ...continua

    Rebecca:Questo libro parla di un professore che da una punizione a dei bambini che si scambiavano un foglio offensivo sotto i banchi. Per punizione dovevano scrivere un tema: Vi svegliate e siete diventati adulti e i genitori bambini, racconta il seguito......
    Sconsiglio questo libro perchè è molto confusionario e non si capisce bene quando stai leggendo. Consiglio questo libro perchè la storia ti fa riflettere ed è molto bella.

    dit a 

  • 3

    storia già letta, ma raccontata diversamente

    Potrebbe sembrare che sia la stessa storia di Kamo "Io e Kamo". E in effetti l'idea è la stessa. Ma è un libro completamente differente, anche se alcune trovate sono le stesse, perchè aggiunge molto e ...continua

    Potrebbe sembrare che sia la stessa storia di Kamo "Io e Kamo". E in effetti l'idea è la stessa. Ma è un libro completamente differente, anche se alcune trovate sono le stesse, perchè aggiunge molto e non ti annoi anche se hai già letto la prima.

    dit a 

  • 3

    Frasi dal libro

    “Immaginazione non significa menzogna.
    Crastaing lo urlava senza alzare la voce”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2016/05/13/signori-bambini-daniel-pennac/

    dit a 

  • 5

    sono rimasto scioccato e stupefatto alla fine di questo romanzo. Non mi ero mai confrontato con un romanzo che ha questo stile molto particolare e mi ha sorpreso positivamente. Trovo che i messaggi co ...continua

    sono rimasto scioccato e stupefatto alla fine di questo romanzo. Non mi ero mai confrontato con un romanzo che ha questo stile molto particolare e mi ha sorpreso positivamente. Trovo che i messaggi contenuti nel libro siano geniali , è un romanzo che fa riflettere su molti spunti ed è reale nel suo essere surreale. Non la consiglierei però come prima lettura , ma consigliatissimo

    dit a 

  • 5

    È la prima volta che leggo un libro di Pennac ma sono rimasta soddisfattissima! Il modo di scrivere è originalissimo, scorre da pazzi con quel tocco di ironia misto a riflessioni e citazioni letterari ...continua

    È la prima volta che leggo un libro di Pennac ma sono rimasta soddisfattissima! Il modo di scrivere è originalissimo, scorre da pazzi con quel tocco di ironia misto a riflessioni e citazioni letterarie. La storia è coinvolgente e alla fin fine ci dimostra come ragazzi e adulti condividano gli stessi problemi e le stesse preoccupazioni... anzi a volte sono proprio i grandi ad aver bisogno dei bambini! Consigliatissimo!

    dit a 

  • 5

    Un'idea apparentemente semplice che si trasforma in un racconto divertentissimo e dalle molte letture. Ho adorato ogni aspetto di Signori bambini : dalla situazione iniziale agli sviluppi, dai person ...continua

    Un'idea apparentemente semplice che si trasforma in un racconto divertentissimo e dalle molte letture. Ho adorato ogni aspetto di Signori bambini : dalla situazione iniziale agli sviluppi, dai personaggi al narratore (che forse per mia ingenuità non avevo proprio previsto), dal tono allo stile. Ho letto altro di Daniel Pennac, e trovo che quando si cimenta con le tematiche relative all'infanzia e alla giovinezza dia il meglio di sé: la sua voce non risulta mai artificiale, come talvolta noto invece in romanzi di altri autori in cui un ragazzino ha, magari per esigenze di trama, reazioni che di ragazzino non sono.
    Inoltre, Pennac sa essere divertentissimo senza limitare questa sua qualità a una semplice risata: mentre ridiamo per le reazioni di Igor, Joseph e Nourdine, infatti, prima o poi ci troviamo a chiederci se sono bambini, se sono adulti, se sono una via di mezzo. La risposta che mi sembra venga fornita in questo libro è che i bambini hanno fin da subito un po' della saggezza che gli adulti vantano come loro caratteristica ("Ho più esperienza"), mentre gli adulti hanno - o dovrebbero, o vorrebbero - sempre un lato infantile che permette loro di affrontare le responsabilità. Verità non significa menzogna ma, sopratutto, crescere non significa dimenticare.

    dit a 

Sorting by
Sorting by