Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Senza pietà

By Patricia Highsmith

(50)

| Others | 9788845226793

Like Senza pietà ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

7 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sospensione delle ostilità

    Per Sydney è un gioco. Le cose non vanno bene con sua moglie e lei decide di partire per un po'. Egli finge di averla uccisa. Sotterra un tappeto, non la cerca, non risponde alle domande degli amici, è allegro e continua il suo lavoro di scrittore me ...(continue)

    Per Sydney è un gioco. Le cose non vanno bene con sua moglie e lei decide di partire per un po'. Egli finge di averla uccisa. Sotterra un tappeto, non la cerca, non risponde alle domande degli amici, è allegro e continua il suo lavoro di scrittore mentre lei intanto è a Brighton e si unisce con un giovanotto conosciuto ad una vecchia festa e se ne innamora . Sydney subisce di vedersi sospesa la pubblicazione dei suoi romanzi. I giornali e la polizia cominciano a sospettare sulla vita della moglie. Perfino il suo sceneggiatore amico lo ricatta. La realtà e la finzione si confondono Qualcosa si spezza, l'atmosfera si fa pesante ed angosciosa??. Pur sempre la Highsmith, ma dei migliori. Pubblicato la prima volta nel 1965 a London.

    Is this helpful?

    Lilli said on Oct 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    In Come si scrive un giallo - Teoria e pratica della suspence, ricordo la Highsmith discorrere a lungo sulla genesi di questo romanzo: scalette, controscalette, drastici cambiamenti di trama, e poi dubbi, tantissimi dubbi, e l'ossessione della ...(continue)

    In Come si scrive un giallo - Teoria e pratica della suspence, ricordo la Highsmith discorrere a lungo sulla genesi di questo romanzo: scalette, controscalette, drastici cambiamenti di trama, e poi dubbi, tantissimi dubbi, e l'ossessione della credibilità.
    In questo momento non vedo l'ora di andarlo a rileggere, ma so già che non lo farò a breve (era un prestito bibliotecario).

    Comunque: avvince, eccome se avvince. E lei, la Pat, vorrebbe farci credere che gli scrittori sono fatti così: amorali, irrazionali, giocherelloni e infantili, all'occorrenza violenti, magari solo nella fantasia ma poi chissà.
    Dostoevskijani che di più non si può, di un sadomasochismo da far schifo allo stesso Dostoevskij.

    Però a me non mi freghi. Avevi ragione, Pat, a dubitare che 'sta storia funzionasse. Non per l'intreccio, che fila via benissimo, ma per la psiche dei personaggi.
    Non ci credo che uno scrittore, quando vede che per colpa di una sua fantasia di cui si è troppo compiaciuto, tutto il suo mondo, e soprattutto il suo lavoro, sta per crollare, non se ne tiri fuori in qualche modo prima di perdere completamente il controllo. Non quando finalmente stanno per pubblicargli quello che scrive, dopo anni di umiliazioni.

    Nè ci credo che una personalità come quella di Alicia non corra, prima o dopo (comunque in tempo per non fare una brutta fine) dalla mamma a piangere, possibilmente senza accennare a un amante, che in effetti ci farebbe brutta figura.

    Insomma, considero questo romanzo la divertente fantasia sadomaso di uno scrittore di gialli: che si è esercitato ad ammanirci la storia di un altro scrittore di gialli, con una moglie pittrice fallita, tirando e tirando la corda della nostra credulità fino a spezzarla, cosa che non dovrebbe succedere prima dell'ultima pagina.

    Is this helpful?

    Simona dalle nebbie mantovane said on Mar 22, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Stanchi della routine quotidiana e dei piccoli litigi, uno scrittore e la moglie pittrice dilettante decidono di separarsi per un po'. Lei va a stare dai genitori o da amiche. Non lo dice, e la regola è che si rifarà viva lei quando lo riterrà opport ...(continue)

    Stanchi della routine quotidiana e dei piccoli litigi, uno scrittore e la moglie pittrice dilettante decidono di separarsi per un po'. Lei va a stare dai genitori o da amiche. Non lo dice, e la regola è che si rifarà viva lei quando lo riterrà opportuno, tra due settimane, due mesi.. chissà.
    Parenti e amici cominciano a stare in pensiero. Il marito scrittore gioca a far finta di averla uccisa, poi la situazione gli sfugge di mano e la storia finisce sui giornali. Tutti credono che il marito abbia assassinato la moglie, ma non è così. L'uomo investiga a modo suo, recandosi direttamente nei luoghi possibili e la trova, non facendosi notare. La moglie, Alicia, sta con un altro uomo e si è tinta i capelli di rosso.
    Non svela nulla, ma le scrive dicendo che ha scoperto tutto.
    La donna disperata fugge, l'amante la insegue e il giorno dopo la ritrovano in fondo a una scarpata.
    Non si sa se si è suicidata o l'ha uccisa l'amante.
    Lo scrittore, Sidney, la vuol far pagare all'amante della moglie.
    Va a casa di lui e lo costringe a suicidarsi ingoiando una forte dose di sonnifero.
    La polizia non riuscirà a incriminarlo, pur sospettando lo scrittore di quest'ultimo omicidio.

    Come dice l'autrice alla fine, trionfano le convenzioni, gli atteggiamenti. Che in fin dei conti risultano più rilevanti dei fatti reali.

    Is this helpful?

    Massimo Semprini said on Feb 10, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Anche con questo libro la Highsmith conferma il suo elevato spessore di regina della suspense che la contraddistingue.
    L'ho letto durante un viaggio in treno da Modena Roma; Trenitalia mi ha anche aiutato con ben 45 minuti di ritardo.
    Comun ...(continue)

    Anche con questo libro la Highsmith conferma il suo elevato spessore di regina della suspense che la contraddistingue.
    L'ho letto durante un viaggio in treno da Modena Roma; Trenitalia mi ha anche aiutato con ben 45 minuti di ritardo.
    Comunque è avvincente, la costruzione narrativa sorprendente, i personaggi è come se li avessi davanti, il finale inimmaginabile.
    Cosa chiedere di più ad un giallo?

    Is this helpful?

    Donilla said on Sep 9, 2008 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    A SUSPENSION OF MERCY

    1965 By P.Highsmith. 1994 Gruppo editoriale Fabbri, Bompiani, Sonzogno. II° edizione Bompiani Noir, 1994. Traduzione di Marisa Caramella.
    ............................................................................
    Per Sidney è un gioco; u ...(continue)

    1965 By P.Highsmith. 1994 Gruppo editoriale Fabbri, Bompiani, Sonzogno. II° edizione Bompiani Noir, 1994. Traduzione di Marisa Caramella.
    ............................................................................
    Per Sidney è un gioco; un macabro gioco, in verità. Finge di aver ucciso la moglie e si fa prendere la mano. Studia nei minimi dettagli i gesti dell' asssassino, analizzando anche il suo stato d' animo. Poi per un crudele scherzo della sorte la moglie, che si era allontanata qualche giorno, non torna, non dà notizie di sè. Sidney si trova coinvolto in una storia che è più grande delle sue invenzioni. La polizia l' interroga, i vicini sono curiosi, i parenti ansiosi. Come è plausibile Highsmith nelle sue trame, anzi nelle sue reti dove invariabilmente finiscono tutti invischiati, protagonisti, lettori e ragni!
    Il povero Sidney non sa che anche sua moglie sta conducendo un gioco, forse più rischioso del suo.

    Is this helpful?

    Lalla said on Jul 16, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (50)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 280 Pages
  • ISBN-10: 8845226794
  • ISBN-13: 9788845226793
  • Publisher: Bompiani
  • Publish date: 1995-01-01
Improve_data of this book