Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Senza sangue

By Alessandro Baricco

(1952)

| Paperback | 9788817001786

Like Senza sangue ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Dal 2005 nella collana "Scrittori Contemporanei".
* * *
Manuel Roca e i suoi due figli vivono in una vecchia fattoria isolata nella campagna. Un giorno quattro uomini su una vecchia Mercedes imboccano la strada polverosa che conduce alla loro casa. Continue

Dal 2005 nella collana "Scrittori Contemporanei".
* * *
Manuel Roca e i suoi due figli vivono in una vecchia fattoria isolata nella campagna. Un giorno quattro uomini su una vecchia Mercedes imboccano la strada polverosa che conduce alla loro casa. Come se stesse aspettando da sempre questo momento, Manuel Roca non perde un attimo e chiama a sé i due figli.Qualcosa di terribile e indescrivibile sta per accadere; qualcosa che sconvolgerà irrimediabilmente la vita di tutti, soprattutto quella della piccola Nina.

520 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    delicato e mai scontato. Baricco è insuperabile, in questo.

    Is this helpful?

    FraFad said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Per quanto la vita sia incomprensibile, probabilmente noi la attraversiamo con l’unico desiderio di ritornare all’inferno che ci ha generati e di abitarvi al fianco di chi, una volta, da quell’inferno, ci ha salvato.
    Nina provò a chiedersi ...(continue)

    Per quanto la vita sia incomprensibile, probabilmente noi la attraversiamo con l’unico desiderio di ritornare all’inferno che ci ha generati e di abitarvi al fianco di chi, una volta, da quell’inferno, ci ha salvato.
    Nina provò a chiedersi da dove venisse quell’assurda fedeltà. Ma scoprì di non avere risposte.
    Capiva solo che nulla è più forte di quell’istinto a tornare dove ci hanno spezzato e a replicare quell’istante per anni. Solo pensando che chi ci ha salvati una volta lo possa poi fare per sempre.
    In un lungo inferno identico a quello da cui veniamo.
    Ma d’improvviso demente e senza sangue, ancora rannicchiata come un tempo, non più nella botola, ma in un letto insieme a colui che l'aveva protetta.
    Se ne stava lì di nuovo, sdraiata su un fianco. Aveva piegato le gambe e non aveva nient’altro da fare che addormentarsi e sognare. Sentiva il proprio corpo raccolto, rigirato su se stesso come una conchiglia. Era guscio e animale, riparo di se stessa, era tutto, era per se stessa tutto, nulla avrebbe potuto farle del male fino a quando fosse rimasta in quella posizione.

    Is this helpful?

    Cri1967 said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Chiamiamolo "Stile Baricco". Tante belle frasettine messe qua e là che ti fanno apprezzare il tutto anche in un'ottantina di pagine.

    Is this helpful?

    mavi said on Aug 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avevo letto "Tre volte all'alba",e mi ero innamorata di Baricco e del suo modo di scrivere. Ho iniziato a leggere "Senza Sangue",ritrovando la stessa tipologia di scrittura del libro prima citato. A differenza di "Tre volte all'alba", che si sviluppa ...(continue)

    Avevo letto "Tre volte all'alba",e mi ero innamorata di Baricco e del suo modo di scrivere. Ho iniziato a leggere "Senza Sangue",ritrovando la stessa tipologia di scrittura del libro prima citato. A differenza di "Tre volte all'alba", che si sviluppa su tre capitoli in diverse fasce temporali,questa volta si svolge tutto in due parti...anche qui,le fasce temporali sono diverse,e come per l'altro libro,i protagonasti sono sempre gli stessi,prima piccoli,poi grandi....Qui la principale protagonista è Nina,una bambina che assiste alla morte del fratellino e del padre...Diciamo che non lo vede,ma lo sente...Nel secondo capitolo,Nina è grande e incontra uno dei ragazzi presenti quella notte.

    Una cosa ironica...Leggendo il primo capitolo,non so per quale motivo,mi veniva inevitabile pensare ai soldati come alle faine di "Chi ha incastrato Roger Rabbit"...

    Ho letto molte recensioni su questo libro,e in molte veniva criticato perché sembra scritto in fretta,come se volesse finire e basta. Io invece trovo questo dettaglio,affascinante. E' vero,si svolge tutto in modo molto veloce,ma io lo vedo come se fosse descritto solo l'essenziale per farci capire cosa sia accaduto,non servono dettagli "esagerati",c'è quello che serve...L'essenziale....L'ho apprezzato,e molto.Come dice la fine della trama sulla copertina "Un apologo sulla violenza e sul dolore."

    Is this helpful?

    Arda <3 said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    questo libro mi è capitato per caso e sicuramente non l'ho iniziato con aspettative positive. è un testo veloce, che si finisce in un attimo e questo, a differenza di quello che pensano tanti, spesso non è un buon segno perchè significa che il libro ...(continue)

    questo libro mi è capitato per caso e sicuramente non l'ho iniziato con aspettative positive. è un testo veloce, che si finisce in un attimo e questo, a differenza di quello che pensano tanti, spesso non è un buon segno perchè significa che il libro chiede molto poco al lettore.
    mi è parso un testo scritto da un professionista capace di mischiare ingredienti triti e poco impegnativi producendo però un piatto appariscente (il meccanismo del best seller, direi): offrire al lettore sensazioni forti utilizzando artifici piuttosto evidenti.
    però non posso negare che, dati questi presupposti, il meccanismo narrativo funzioni alla perfezione e in qualche modo sono arrivato alla fine senza la sensazione di aver buttato via del tempo.

    Is this helpful?

    Rabingum said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    dal web

    Manuel Roca e i suoi due figli vivono in una vecchia fattoria isolata nella campagna. Un giorno quattro uomini su una vecchia Mercedes imboccano la strada polverosa che conduce alla loro casa. Come se stesse aspettando da sempre questo mome ...(continue)

    dal web

    Manuel Roca e i suoi due figli vivono in una vecchia fattoria isolata nella campagna. Un giorno quattro uomini su una vecchia Mercedes imboccano la strada polverosa che conduce alla loro casa. Come se stesse aspettando da sempre questo momento, Manuel Roca non perde un attimo e chiama a sé i due figli. Qualcosa di terribile e indescrivibile sta per accadere; qualcosa che sconvolgerà irrimediabilmente la vita di tutti, soprattutto quella della piccola Nina.

    Is this helpful?

    Tizzy D. said on Jun 19, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book