Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Senza tregua

La guerra dei GAP

By Giovanni Pesce

(40)

| Others | 9788807806780

Like Senza tregua ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

34 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    il valore storico è superiore a quello letterario, ma si tratta di un testo letterariamente necessario: autobiografico, racconta nell'ultima pagina il 25 aprile di milano, il giorno della liberazione che tutti i partigiani "di carta", da Enne 2 a Joh ...(continue)

    il valore storico è superiore a quello letterario, ma si tratta di un testo letterariamente necessario: autobiografico, racconta nell'ultima pagina il 25 aprile di milano, il giorno della liberazione che tutti i partigiani "di carta", da Enne 2 a Johnny, sognavano sapendo di non poterci arrivare vivi.

    "Ecco l'importante: che ne restasse sempre uno".
    (Beppe Fenoglio, "Il partigiano Johnny", Ed.Einaudi, Torino 1978, pag.40)

    Is this helpful?

    mirmith said on Jun 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro è uno schiaffo in faccia a chiunque provi un qualsivoglia spirito di pietà o rispetto per chi è stato o tutt'ora dichiara di essere un fascista, un nazista, un nostalgico. Non solo: questo libro ci ricorda il debito morale che abbiamo ne ...(continue)

    Questo libro è uno schiaffo in faccia a chiunque provi un qualsivoglia spirito di pietà o rispetto per chi è stato o tutt'ora dichiara di essere un fascista, un nazista, un nostalgico. Non solo: questo libro ci ricorda il debito morale che abbiamo nei confronti di quelle ragazze e quei ragazzi.

    La mia recensione: http://ilmondoenostro.altervista.org/?p=338

    Is this helpful?

    imdade said on Nov 8, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo libro è un simbolo.Per il suo titolo,per il suo contenuto e per il fatto che lo ha scritto Giovanni Pesce,comandante partigiano,autorevole membro dei GAP,nonchè reduce delle brigate internazionali in Spagna.Si racconta delle drammatiche vicend ...(continue)

    Questo libro è un simbolo.Per il suo titolo,per il suo contenuto e per il fatto che lo ha scritto Giovanni Pesce,comandante partigiano,autorevole membro dei GAP,nonchè reduce delle brigate internazionali in Spagna.Si racconta delle drammatiche vicende dei GAP,i partigiani di città, mantenendo salda la memoria,scrivendo con uno stile narrativo rapido e scaltro,facendo luce su chi erano effettivamente questi Gruppi di Azione Patriottica.Al contrario dei Partigiani delle montagne infatti i GAP conducevano una guerriglia urbana giornaliera;la solitudine,il rischio di essere scoperti,la tensione di una doppiavita si percepiscono nel libro di Pesce minuto per minuto,però,Nonostante l'esistenza a rischio continuo l'autore ha mille parole per i giovani ed il futuro.E' qui che forse un pò si resta perplessi,non certo per colpa di chi narra ma non è possibile non fare un bilancio tra i sacrifici di questi e il presente così sconfortante...Questo libro è quindi una lunga consapevole testimonianza su quei giorni duri ma pieni di speranza.Gli attentati,le uccisioni e i ferimenti di nazisti,fascisti e spie sono descritte per quello che drammaticamente rappresentano:atti di violenza purtroppo necessari per i partigiani delle città,solitari e stanchi,aspettando il prossimo ordine,aspettando che qualcosa cambiasse per ritornare a vivere con il proprio nome ed in mano il proprio destino.Nel libro vi sono inoltre ricordi della guerra di Spagna dove si formò l'avanguardia dei primi nuclei dei NAP..."il racconto delle loro gesta non vuole essere soltanto un ampia elencazione di episodi di guerra."Senza tregua" ha una morale profondissima valida oggi come ieri.E'l'insegnamento...di uomini...che hanno consegnato la staffetta ad altri uomini,ad altri giovani...per la giustizia,la libertà,la democrazia"

    Is this helpful?

    LucBon71(de una Luna o una sangre o un beso al cabo) said on Oct 24, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    da leggere e conservare...

    ho divorato questo libro, un documento insostituibile per la nostra storia, la nostra memoria e il nostro essere italiani. fino a che non si arriva a toccare con mano quello che è stato realmente fatto per la nostra liberazione, non si può capire qua ...(continue)

    ho divorato questo libro, un documento insostituibile per la nostra storia, la nostra memoria e il nostro essere italiani. fino a che non si arriva a toccare con mano quello che è stato realmente fatto per la nostra liberazione, non si può capire quanto siamo fortunati ad essere italiani e il compito importantissimo che abbiamo di sapere e tramandare tutto quello che la Resistenza ha fatto in tutte le sue "forme".
    è commovente e forte la testimonianza di Pesce, lucida la sua narrativa, coinvolgente il susseguirsi ininterrotto di azioni e attentati per la libertà. l'emozione del 25 aprile è molto viva e lascia aperto il libro della storia. che deve essere scritto rispettando questi capitoli fondamentali.

    Is this helpful?

    elihime said on Aug 19, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Scaricalo dal Catalogo Free Download di http://libridibordo.wordpress.com/

    Is this helpful?

    Alexik said on Dec 3, 2011 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (40)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
  • Others 308 Pages
  • ISBN-10: 8807806789
  • ISBN-13: 9788807806780
  • Publisher: Feltrinelli
  • Publish date: 1974-01-01
  • Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover
Improve_data of this book