Seta

Di

Editore: Fastbook

3.7
(17165)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Svedese , Catalano , Galego , Giapponese , Portoghese , Olandese , Danese , Russo , Greco

Isbn-10: 0017660599 | Isbn-13: 9780017660596 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Tascabile economico , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Viaggi

Ti piace Seta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Mi sa che non l'ho capito

    Storia carina chesi può riassumere con questa citazione : "E' uno strano dolore.....Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai".
    Ma non mi ha lasciato niente , penso però che sia un mio probl ...continua

    Storia carina chesi può riassumere con questa citazione : "E' uno strano dolore.....Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai".
    Ma non mi ha lasciato niente , penso però che sia un mio problema leggendo le recensioni della altre persone.
    E' un libro piacevole e non noioso ma perchè è anche molto corto.
    Di questo scrittore ho apprezzato di più "Novecento".

    ha scritto il 

  • 4

    • SETA di Alessandro Baricco.
    1861. Lavilledieu, regione della Francia meridionale, uno dei principali centri europei di bachicoltura e filatura della seta. Per vivere, Hervé Joncour compra e vende ba ...continua

    • SETA di Alessandro Baricco.
    1861. Lavilledieu, regione della Francia meridionale, uno dei principali centri europei di bachicoltura e filatura della seta. Per vivere, Hervé Joncour compra e vende bachi da seta. A causa di un'epidemia che infetta le uova e le rende inservibili, è costretto a recarsi in Giappone, dove incontra una ragazza che sconvolgerà la sua esistenza.

    Baricco ha un particolar modo di narrare le vicende che animano i suoi romanzi. È delicato, poetico, essenziale, e proprio per questo motivo i suoi libri sono fonte di riflessione, di diverse chiavi di lettura.
    Seta è la storia di un amore mai realizzato, costituito da sguardi fissi e intensi. È il dolore, la sofferenza di amare qualcuno in silenzio, senza poterlo urlare al mondo. È lo struggersi, il consumarsi a causa di un sentimento proibito, pericoloso da manifestare, che mette a rischio la vita stessa.
    Allo stesso tempo Seta è la pazienza di una moglie che finge di non accorgersi del cambiamento del marito e che per anni aspetta la fine e l’affievolirsi di un sentimento che porta il marito lontano da lei. È l'invidia di una moglie nei confronti di quella ragazza esotica, tanto da avere come ultimo desiderio quello di incarnare lei stessa i panni di quella ragazza lontana che ha rapito i pensieri del marito.
    Alla fine Seta è rimpianto per non aver apprezzato prima le cose realmente importanti della vita, per essersi perso dietro a uno sguardo.
    È capire che ogni tanto occorre perdersi per poi finalmente ritrovarsi.

    ha scritto il 

  • 0

    Una storia emozionante che esce dalla poetica penna di Baricco; come al solito in poche pagine egli è riuscito a colpire il lettore e a non farlo staccare fino alla fine.

    ha scritto il 

  • 4

    I suoi occhi non avevano un taglio orientale, e il suo volto era il volto di una ragazzina.

    Breve e intensa storia, racconto, o semplicemnete fugace passione descritta con maestria.
    Se pur la trama non abbia motivi nobili, quali il tradimento, comunque riesce ad evocare moltissime emozioni.
    ...continua

    Breve e intensa storia, racconto, o semplicemnete fugace passione descritta con maestria.
    Se pur la trama non abbia motivi nobili, quali il tradimento, comunque riesce ad evocare moltissime emozioni.
    Sarà per la scelta delle parole, o il modo di narrare , ma leggendo questo libro si ha la sensazione di essere leggeri come la seta.
    Bellissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    fiaba triste

    Uno dei testi di Baricco che piu mi hanno coinvolta emotivamente. Un piccolo libro che racconta di una amore e di una passione, o forse piu di una con la quale i protagonisti devono fare i conti. C e' ...continua

    Uno dei testi di Baricco che piu mi hanno coinvolta emotivamente. Un piccolo libro che racconta di una amore e di una passione, o forse piu di una con la quale i protagonisti devono fare i conti. C e' chi aspetta, chi viaggia, chi ama. Ci sono tutti gli ingredienti per una lettura piacevole e ricercata. Lo consiglio vivamente.

    ha scritto il 

  • 4

    E' un bellissimo libro. Le parole che Baricco ha scelto, scivolano addosso come seta, ma rimangono impresse per la delicatezza e la bellezza del sentimento che lasciano nel cuore del lettore. Ci sono ...continua

    E' un bellissimo libro. Le parole che Baricco ha scelto, scivolano addosso come seta, ma rimangono impresse per la delicatezza e la bellezza del sentimento che lasciano nel cuore del lettore. Ci sono sentimenti che sono destinati solo ad esistere nella nostra testa, a non realizzarsi mai? Forse alcune volte può essere così.
    Un ottimo romanzo che consiglio a tutti, indipendentemente dall'età, dal periodo della vostra vita o dal tempo.

    ha scritto il 

  • 3

    Uno tra i libri migliori che abbia letto dell'autore, mi sarebbe piaciuto durasse di più e qui ho ritrovato l'autore che ho amato in ocanomare, leggero e scorrevole.
    Parla di un mercante di bachi da s ...continua

    Uno tra i libri migliori che abbia letto dell'autore, mi sarebbe piaciuto durasse di più e qui ho ritrovato l'autore che ho amato in ocanomare, leggero e scorrevole.
    Parla di un mercante di bachi da seta che viaggia verso il Giappone, non posso aggiungere altro perchè ogni altra cosa sarebbe uno spoiler. Dirò semplicemente che è un libro di sole 100 pagine che vale la pena leggere
    PS: la rivelazione si ha nelle ultime pagine ... piacevole e classico il tenerci sulle spine fino all'ultimo dell' autore

    ha scritto il 

  • 4

    'Seta' è riuscito a emozionarmi

    Seta non è solo il titolo, non è solo il mezzo, ma è il romanzo stesso: fluido, delicato, leggero e impalpabile. Non sembra un racconto ma una melodia lieve e dolce che accompagna questo viaggio tra l ...continua

    Seta non è solo il titolo, non è solo il mezzo, ma è il romanzo stesso: fluido, delicato, leggero e impalpabile. Non sembra un racconto ma una melodia lieve e dolce che accompagna questo viaggio tra la Francia e il Giappone. Poche pagine da leggere lentamente per comprenderne meglio il significato nascosto perché tutto è un'allusione e nulla è dichiarato.
    'Senza sangue', mi aveva colpito per lo stile, ma 'Seta' è riuscito a emozionarmi. La mia avventura con Alessandro Baricco sicuramente continua.

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi ha fatto impazzire.
    Ho ritrovato, sí, lo stile poetico di Baricco, il suo tono delicato... ma non a livello di altri suoi lavori.
    Non è un romanzo e neppure un racconto. È una storia. Una stori ...continua

    Non mi ha fatto impazzire.
    Ho ritrovato, sí, lo stile poetico di Baricco, il suo tono delicato... ma non a livello di altri suoi lavori.
    Non è un romanzo e neppure un racconto. È una storia. Una storia semplice. Una storia però profondamente triste e malinconica.
    "E' uno strano dolore.....Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai".
    Una storia fatta di desiderio e di passione struggente:
    " per mille volte cercò gli occhi di lei e per mille volte lei trovò i suoi. Era una specie di triste danza segreta e impotente".
    Una storia dolce, sensuale ...ma con un retrogusto molto amaro...che ti fa pensare. A me, anima sensibile, mi ha solo pervasa di una forte e strana malinconia.
    "Nella stanza senza luci sentì la bellezza del suo corpo, e conobbe le sue mani e la sua bocca. La amò per ore con gesti che non aveva mai fatto, lasciandosi insegnare una lentezza che non conosceva. Nel buio era un nulla amarla e non amare lei".
    Una vita passata ad attraversare il mondo, dalla Francia al Giappone, a rincorrere un amore, una passione per poi finire in solitudine su un lago:
    " Ogni tanto, nelle giornate di vento, scendeva fino al lago e passava ore a guardarlo, giacché, disegnato sull'acqua, gli pareva di vedere l'inspiegabile spettacolo, lieve, che era stata la sua vita".

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per