Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Sette giorni per l'eternità

Di

Editore: Corbaccio

3.5
(753)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 219 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Spagnolo

Isbn-10: 8879726013 | Isbn-13: 9788879726016 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Pagni Frette B.

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Sette giorni per l'eternità?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dio e il diavolo hanno finalmente trovato un accordo su qualcosa: stanchidella loro continua lotta, vogliono determinare una volta per tutte chi, trail bene e il male, deve trionfare sul mondo per l'eternità. Per la loropartita finale hanno pensato a tutto: sette giorni di duello tra i loro duemigliori agenti, un duello a colpi di buone e cattive azioni. Zofia èl'inviata da Dio, o Signore, come è conosciuto dal suo team, un creatore unpo' strambo che vive all'ultimo piano di un grattacielo a San Francisco. ELucas è il suo avversario, l'agente di Lucifero, o Presidente, che vive,naturalmente, più in basso nello stesso edificio.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Colpo di fulmine o botta in testa?

    Voi credete al colpo di fulmine? Dai un po’ sì… e a volte ci speriamo anche! Tuttavia mi chiedo: si può giurare amore eterno dopo 3 soli giorni di conoscenza? Si può arrivare al sacrificio per questo qualcuno? Ciò mi sembra forzato e utopistico! Una persona può affascinarci, intrigarci e farci pe ...continua

    Voi credete al colpo di fulmine? Dai un po’ sì… e a volte ci speriamo anche! Tuttavia mi chiedo: si può giurare amore eterno dopo 3 soli giorni di conoscenza? Si può arrivare al sacrificio per questo qualcuno? Ciò mi sembra forzato e utopistico! Una persona può affascinarci, intrigarci e farci perdere anche le staffe, ma innamorarsi… ce ne vuole!
    “… a cosa serve darmi un cuore se poi deve rimanere vuoto?” sì, Zofia hai ragione, ma nessuno ti ha detto che devi riempirlo in due secondi, eh!
    Dopo una sola notte d’amore, ci ritroviamo i due protagonisti con due figli a carico… Forse l’autore ha bruciato un po’ le tappe???
    Angelo e demone alle prese con i problemi del cuore. Che dire?! Benvenuti tra noi terrestri!
    Tutto sommato un romanzo carino, tranquillo, da leggere con leggerezza.

    ha scritto il 

  • 1

    Odio lasciare i libri a metà e per questo sono arrivata fino alla fine di questo "libro".
    Okay la letturina leggera...però tra la scrittura pessima tra la storia, questo libro è stato una delusione totale!
    Mannaggia a me che sono andata a pescarlo nell'angolo più recondito della libre ...continua

    Odio lasciare i libri a metà e per questo sono arrivata fino alla fine di questo "libro".
    Okay la letturina leggera...però tra la scrittura pessima tra la storia, questo libro è stato una delusione totale!
    Mannaggia a me che sono andata a pescarlo nell'angolo più recondito della libreria dei miei e gli ho tolto di dosso le due dita di polvere di cui si era coperto perché era così penoso che nessuno aveva più voluto leggerlo!

    ha scritto il 

  • 4

    Un seme di speranza per avere un intero campo di felicitá...

    Scorre già nelle tue vene e arriverà fino al cuore.
    Mieterà le emozioni che hai coltivato con tanta precauzione.
    Poi ti nutrirà di speranze.
    La conquista amorosa è la crociata più egoista.
    Ogni giorno, ogni ora, ti sentirai rassicurata dalle tue resistenze, dal tuo stile s ...continua

    Scorre già nelle tue vene e arriverà fino al cuore.
    Mieterà le emozioni che hai coltivato con tanta precauzione.
    Poi ti nutrirà di speranze.
    La conquista amorosa è la crociata più egoista.
    Ogni giorno, ogni ora, ti sentirai rassicurata dalle tue resistenze, dal tuo stile schivo, dai tuoi modi distaccati, ma il desiderio della sua presenza sarà più forte di una droga.
    Allora non essere vittima di te stessa, è l'unica cosa che ti chiedo.
    Invaderà la tua testa, e nulla riuscirà a liberarti dalla sua mancanza.
    Non la razionalità, né il tempo che a quel punto sarà il tuo peggior nemico.
    L'idea di rincontrarlo, come lo immagini, ti farà vincere la paura più terribile: quella dell'abbandono...
    di lui o di te stessa.
    Si tratta della scelta più delicata che la vita ci impone.

    (M.Levy, Sette giorni per l'eternitá. Pag. 90)

    ha scritto il 

  • 2

    Sapevo già benissimo cosa mi stavo accingendo a leggere, però ho voluto farlo ugualmente per il semplice motivo che il mio collega Adriano (cinquantaquatrenne), legge i libri di Levy, si commuove e poi piange come un vitello, o, almeno così sostiene. Che c'è di male?, direte voi. C'è che ogni vol ...continua

    Sapevo già benissimo cosa mi stavo accingendo a leggere, però ho voluto farlo ugualmente per il semplice motivo che il mio collega Adriano (cinquantaquatrenne), legge i libri di Levy, si commuove e poi piange come un vitello, o, almeno così sostiene. Che c'è di male?, direte voi. C'è che ogni volta che rimorchia una signora e la porta a cena, durante la serata le dice "Sai, ieri ho letto un libro e mi sono talmente emozionato che ho iniziato a piangere che sembravo una fontana". Poi magari le racconta la trama e gli scappa pure la lacrimuccia.
    A quanto pare la cosa funziona perchè a fine serata se le porta tutte a casa. Farabutto!

    ha scritto il 

  • 3

    Avrei voluto molto di più da una storia come questa, avrei voluto capire perchè lui, che è quello che è, si innamora di lei, come ha potuto innamorarsi! Questa storia andrebbe approfondita!!!

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico

    Questo libro l'ho amato.
    Ironico, divertente, a tratti assurdo e proprio perchè assurdo e forse anche irriverente l'ho trovato divertente e appassionante.
    Diverso dai soliti libri di Levy, ma sempre delicato, io l'ho amato e non posso che consigliarlo.

    ha scritto il 

  • 2

    LA VOGLIA DI LEGGERLO E' SCEMATA PRESTO

    Una mia amica ha iniziato a parlarmi di questo libro. Mi ha talmente incuriosito che alla fine l'ho dovuto persino ordinare per averlo. Appena ho iniziato a leggerlo ne son rimasta assolutamente delusa. La storia è bella, è originale ma è scritta malissimo, non è sviluppata! Per me non merita per ...continua

    Una mia amica ha iniziato a parlarmi di questo libro. Mi ha talmente incuriosito che alla fine l'ho dovuto persino ordinare per averlo. Appena ho iniziato a leggerlo ne son rimasta assolutamente delusa. La storia è bella, è originale ma è scritta malissimo, non è sviluppata! Per me non merita per nulla!

    ha scritto il 

  • 1

    Va bene che è un romanzo leggero e che più di tanto non mi dovevo aspettare, però proprio l'ho trovato trascurato, a volte non capivo il nesso logico tra una scena e l'altra...avrebbe potuto essere più piacevole se curato di più nella storia, ma così mi ha quasi irritato certe volte. E poi il fin ...continua

    Va bene che è un romanzo leggero e che più di tanto non mi dovevo aspettare, però proprio l'ho trovato trascurato, a volte non capivo il nesso logico tra una scena e l'altra...avrebbe potuto essere più piacevole se curato di più nella storia, ma così mi ha quasi irritato certe volte. E poi il finale: ma perché? Si risolve tutto così senza che ci sia spiegato nulla...la scenetta finale proprio l'ho trovata priva di senso. No no no!

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi sono mai piaciute le storie che raccontano di complotti internazionali o mettono in gioco situazioni che riguardano l'intera sfera terrestre. Figuriamoci se qui le potenze in conflitto sono addirittura Dio e il Diavolo (personificati ed eccessivamente, davvero eccessivamente, umani) e a co ...continua

    Non mi sono mai piaciute le storie che raccontano di complotti internazionali o mettono in gioco situazioni che riguardano l'intera sfera terrestre. Figuriamoci se qui le potenze in conflitto sono addirittura Dio e il Diavolo (personificati ed eccessivamente, davvero eccessivamente, umani) e a combattere sono i due angeli più potenti, uno per il Paradiso e l'altro per l'Inferno.
    Se Levy ci teneva davvero poi tanto ad umanizzare a livelli così estremi la vicenda, poteva osare fino in fondo e raccontare una storia realmente "umana".
    Invece la storia rimane a metà tra l'inutilmente divino e lo sconfortante umano, senza presentare mezzo personaggio degno di un minimo di affetto o di empatia (parlare di attrazione mi farebbe pentire troppo di aver letto questa roba).
    Due stelle e non una per il vagamente apprezzabile tentativo di leggere il mondo in una chiave poco canonica (ma comunque mal riuscita e non esattamente originale).

    ha scritto il 

Ordina per