Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Settimo anno

Chissà se stanno (ancora) insieme

Di ,

Editore: Salani

3.5
(99)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 326 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8884518873 | Isbn-13: 9788884518873 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Ti piace Settimo anno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Jack: "È sbagliato, lo so, adocchiare un'estranea in questo modo. Ed è sbagliatissimo farlo mentre stiamo festeggiando il nostro anniversario. Ma tutti gli uomini guardano le altre donne. E, mi domando oziosamente, cosa accadrebbe se non fossi sposato, se andassi da quella ragazza e sfoderassi il mio antico charme. Voglio dire, ce l'ho ancora? Ci riuscirei, con quella tipa dagli occhi verdi? E lei ci starebbe? Stasera? Subito? O tutte queste possibilità ormai mi sono precluse? Nel grande supermarket sessuale della vita, sono già finito sullo scaffale delle offerte, fra le confezioni di salsicce primo prezzo e gli yogurt al rabarbaro della marca del supermercato?

Amy: "Credo che gli uomini abbiano un dolorimetro psicologico, che possono alzare o abbassare a piacimento, laddove il risentimento al ginocchio che costringe Jack sul divano, senza la forza di alzare qualcosa di più pesante del telecomando, può improvvisamente diventare meno doloroso se il suo migliore amico gli chiede di andare insieme al pub - e d'altra parte, può peggiorare di colpo e diventare così grave da doversi mettere a letto se, per esempio, chiama mia madre per invitarci a pranzo. Per giunta, noi donne dobbiamo essere compassionevoli. Il minimo sospetto che non li prendiamo sul serio, o che pensiamo che stiano fingendo, viene presa come un'offesa ingiustificata. È una fortuna che non siano gli uomini a partorire. La razza umana si sarebbe estinta nel giro di una generazione."

Ecco a voi Amy e Jack, alla resa dei conti! Dopo sette anni di matrimonio e un figlio, qualcosa sembra essersi inceppato nel meraviglioso meccanismo del loro amore..
Ordina per
  • 2

    Battute divertenti a raffica illuminano questo libro come stelle cadenti in una notte d'estate. È buio, però: i personaggi sono troppo caricaturali, la morale discutibile, gli episodi narrati presi di peso da qualche fiction vista e rivista. I coniugi Lloyd-Rees sanno fare decisamente di meglio!< ...continua

    Battute divertenti a raffica illuminano questo libro come stelle cadenti in una notte d'estate. È buio, però: i personaggi sono troppo caricaturali, la morale discutibile, gli episodi narrati presi di peso da qualche fiction vista e rivista. I coniugi Lloyd-Rees sanno fare decisamente di meglio!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Bello, allegro e frizzante anche quando parla della crisi che senza rendersi conto comincia a coinvolgere Amy e Jack...Bello anche il finale dove...l'amore vince su tutto il resto!!!

    ha scritto il 

  • 0

    "Non ti viene in mente che è molto facile sentirsi romantici quando non è coinvolta la realtà? E' una fantasia" . "Lo so, ma lo volevo tanto. Ne avevo bisogno".

    Una lettura scacciapensieri, senza pretese.

    ha scritto il 

  • 3

    Chissà cosa staranno scrivendo ora...

    Ho letto il primo per puro caso, e poi il secondo per coerenza, il terzo, questo, l'ho letto per continuità.
    Penso che il finale sia del tutto degno di un libro di questo genere. Che altro dire...i personaggi sono "vivi", si vede che l'abilità narrativa della coppia di scrittori non si è sp ...continua

    Ho letto il primo per puro caso, e poi il secondo per coerenza, il terzo, questo, l'ho letto per continuità.
    Penso che il finale sia del tutto degno di un libro di questo genere. Che altro dire...i personaggi sono "vivi", si vede che l'abilità narrativa della coppia di scrittori non si è spenta col tempo. A questo punto mi viene da chiedere com'è che una coppia maschio-femmina oltretutto sposata, gestisce questo libro. Lui scrive su Jack e lei su Amy? Com'è che riescono a rendere così bene le strutture mentali di un uomo e di una donna "tipici"? Sicuramente alla base c'è un'osservazione della realtà, e magari anche esperienze personali. Ma poi che altro? Bella storia comunque. Anche stavolta è tutto MOLTO possibile. Esistono davvero coppie così in crisi, con le loro storie, le loro sviste, i loro dubbie e...le loro cazzate. Ma alla fine...vince l'amore, no?
    Il finale da seguito a una possibilità variegata di continui del libro, quindi ora non resta che chiedersi: ...chissà cosa staranno scrivendo...

    ha scritto il