Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Shades of Grey

By

Publisher: Hodder & Stoughton General Division

4.1
(55)

Language:English | Number of Pages: 448 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , German

Isbn-10: 0340963050 | Isbn-13: 9780340963050 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Hardcover , Others , eBook , Audio CD

Category: Humor , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Shades of Grey ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Hundreds of years in the future, after the Something that Happened, the world is an alarmingly different place. Life is lived according to The Rulebook and social hierarchy is determined by your perception of colour. Eddie Russett is an above average Red who dreams of moving up the ladder by marriage to Constance Oxblood. Until he is sent to the Outer Fringes where he meets Jane - a lowly Grey with an uncontrollable temper and a desire to see him killed. For Eddie, it's love at first sight. But his infatuation will lead him to discover that all is not as it seems in a world where everything that looks black and white is really shades of grey ...If George Orwell had tripped over a paint pot or Douglas Adams favoured colour swatches instead of towels ...neither of them would have come up with anything as eccentrically brilliant as Shades of Grey.
Sorting by
  • 4

    partenza lenta, ma ottimo finale!

    Ha una partenza meno bruciante delle altre, questa nuova saga di Fforde. Forse il fatto di impiantare un mondo così nuovo e complesso, con regole, strutture sociali, storia eccetera, rallenta un po' la narrazione nella prima parte. Quando ingrana però lascia di stucco, e con una gran voglia di sa ...continue

    Ha una partenza meno bruciante delle altre, questa nuova saga di Fforde. Forse il fatto di impiantare un mondo così nuovo e complesso, con regole, strutture sociali, storia eccetera, rallenta un po' la narrazione nella prima parte. Quando ingrana però lascia di stucco, e con una gran voglia di sapere che cosa succederà!

    said on 

  • 3

    Di FForde è il libro che mi ha coinvolto di meno. Sarà perchè l'ho trovato difficile da seguire, sarà perchè l'argomento non era tra i più divertenti. Nonostante ciò alcuni spunti divertenti hanno mantenuto alto l'onore dell'autore.

    said on 

  • 4

    Questo continua ad essere un genio ...

    Il libro non mi ha fatto impazzire ma è talmente ricco di trovate geniali che non posso esimermi dalle 4 stellette

    said on 

  • 5

    "Ora che ho perso la vista ci vedo di più"

    Prendere un po' di Carroll, aggiungere un misurino di Orwell e un pizzico di Adams, mescolare bene e condire con l'ingrediente segreto: il geniale componente JFf. Il prodotto è una storia imperdibile, dove se ne vedono di tutti i colori.
    In un mondo di regole, gerarchie e controllo, dove co ...continue

    Prendere un po' di Carroll, aggiungere un misurino di Orwell e un pizzico di Adams, mescolare bene e condire con l'ingrediente segreto: il geniale componente JFf. Il prodotto è una storia imperdibile, dove se ne vedono di tutti i colori.
    In un mondo di regole, gerarchie e controllo, dove conta solo il Colore, per aprire gli occhi bisogna chiuderli, per vedere la Strada ci si deve affidare al non-colore, per avere risposte è necessario rivolgersi a un uomo che non esiste.

    said on 

  • 5

    "Ora che ho perso la vista ci vedo di più"

    Prendere un po' di Carroll, aggiungere un misurino di Orwell e un pizzico di Adams, mescolare bene e condire con l'ingrediente segreto: il geniale componente JFf. Il prodotto è una storia imperdibile, dove se ne vedono di tutti i colori.
    In un mondo di regole, gerarchie e controllo, dove co ...continue

    Prendere un po' di Carroll, aggiungere un misurino di Orwell e un pizzico di Adams, mescolare bene e condire con l'ingrediente segreto: il geniale componente JFf. Il prodotto è una storia imperdibile, dove se ne vedono di tutti i colori.
    In un mondo di regole, gerarchie e controllo, dove conta solo il Colore, per aprire gli occhi bisogna chiuderli, per vedere la Strada ci si deve affidare al non-colore, per avere risposte è necessario rivolgersi a un uomo che non esiste.

    said on 

  • 3

    Somehow funny

    This book is somehow funny but not amazing as the Thursday Next series.
    The background is a new colour based world where people have their own role in the society depends on hue they can see. So who can see green or red is a Greens or Reds that can become prefect and who can see any hue is ...continue

    This book is somehow funny but not amazing as the Thursday Next series.
    The background is a new colour based world where people have their own role in the society depends on hue they can see. So who can see green or red is a Greens or Reds that can become prefect and who can see any hue is a poor Greys, a sort of slaves of this new society.
    Colourtocracy is governed by rigid rules. Some of them are explained at the beginning of each chapter. Complementary colors cannot be marriage or spoons are a luxury items or people must be play one sport and play an instruments or do social activities to acquire merits. I think this book is a criticism to societies based on stereotypes.
    I like Fforde books, but this one is less amazing, above all in the first part where any action is going on.

    said on 

  • 5

    Nuova serie di Fforde, nuovo colpo decisamente vincente, nuovo libro che difficilmente vedrà la luce da noi in Italia.
    In una Gran Bretagna post apocalittica, con una società perfetta, a cavallo tra quella del Mondo Nuovo di Huxley e il Grande Fratello di Orwell, ci troviamo catapultati in ...continue

    Nuova serie di Fforde, nuovo colpo decisamente vincente, nuovo libro che difficilmente vedrà la luce da noi in Italia.
    In una Gran Bretagna post apocalittica, con una società perfetta, a cavallo tra quella del Mondo Nuovo di Huxley e il Grande Fratello di Orwell, ci troviamo catapultati in una realtà dominata dal colore e dall'assenza dello stesso.
    Tutti i personaggi hanno l'abilità (evoluzione? esperimento? altro?) di percepire una sola gamma di colori e, tale abilità, definisce irrimediabilmente quello che sono e il loro ruolo nella società.
    Dal gradino più alto dei Cromatici, il Viola, al più basso, il Rosso... fini ai Grigi acromatici, che non possono vedere nessun colore e che rappresentano la mano d'opera, abusata e sfruttata, dell'intera società.
    Con i soliti riferimenti letterari e di cultura generale (con citazioni di film e serie tv più o meno celebri), assistiamo alla scoperta del vero stato delle cose, effettuata dal protagonista Edward Russett.
    Un viaggio che dovrebbe proseguire in ulteriori due volumi che, a questo punto, si spera escano al più presto.

    said on 

  • 3

    It starts as funny and original - maybe too original. You have a feeling being original is the only purpose to the novel. But as the main character grows from a silly teenager to an adult in a matter of few days, also the story grows more interesting as you find there is not much be cheerful abou ...continue

    It starts as funny and original - maybe too original. You have a feeling being original is the only purpose to the novel. But as the main character grows from a silly teenager to an adult in a matter of few days, also the story grows more interesting as you find there is not much be cheerful about.

    said on