Shadow's Edge

(Night Angel Trilogy)

By

Publisher: Orbit

4.0
(150)

Language: English | Number of Pages: 656 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 184149741X | Isbn-13: 9781841497419 | Publish date: 

Also available as: eBook , Audio CD

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Sports, Outdoors & Adventure

Do you like Shadow's Edge ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Kylar has rejected the assassin's life. In the wake of the Godking's violent coup, both his master and his closest friend are dead. His friend was Logan Gyre, heir to Cenaria's throne, but few of the ruling class survive to mourn his loss. So Kylar is starting over: new city, new companions, and new profession. But when he learns that Logan might be alive, trapped and in hiding, Kylar faces an impossible choice. He could give up the way of shadows forever, and find peace with his young family. Or Kylar could succumb to his flair for destruction, the years of training, to save his friend and his country - and lose all he holds precious.
Sorting by
  • 2

    il sicario della trama

    Brusco calo rispetto al primo libro, non perché la trama sia poco interessante, ma semplicemente perché la troviamo solo nelle ultime cento pagine. Per tutte le precedenti leggiamo di un Kylar che pas ...continue

    Brusco calo rispetto al primo libro, non perché la trama sia poco interessante, ma semplicemente perché la troviamo solo nelle ultime cento pagine. Per tutte le precedenti leggiamo di un Kylar che passa le notti sveglio a farsi pippe mentali su come far contenta la regazzina che ama, di matrimonio, di famiglia felice, di letti che non cigolano, di pensieri zozzi, di vorrei ma non posso e di tutte quelle cose che se avessi voluto leggerle avrei preso un romanzo rosa.
    Perché il fantasy è sempre pensato in funzione ai ragazzini? Perché? Eppure era partito bene, c'è stata una bella crescita del personaggio in un unico libro. Poi diventa tutto un "ma quanto mi piace uccidere, però se lo faccio la mia bella non me la dà", con lei che passa le giornate a cercare gli anelli per il matrimonio. Mio dio, pietà. Spero che sia la solita sindrome da libro di mezzo e che il terzo si riprenda, sennò davvero che palle.

    said on 

  • 4

    Scontri sotto il sole

    Secondo volume: Weeks abbandona molte delle pippe adolescenziali presenti nel primo riuscendo così a 'svezzare' la Saga, un po' perché i due protagonisti vengono divisi dagli eventi e un po' perché l' ...continue

    Secondo volume: Weeks abbandona molte delle pippe adolescenziali presenti nel primo riuscendo così a 'svezzare' la Saga, un po' perché i due protagonisti vengono divisi dagli eventi e un po' perché l'autore è maturato sotto questo aspetto. I toni più violenti li sapeva già gestire, alternando trovate brillanti a personaggi capaci di rendere palpabile il Male, e prosegue per quella via anche in queste pagine affinando il tutto con cinico umorismo - il Re Divino, in questo, eccelle.

    Rispetto al precedente volume, anche altro ha mutato forma, se in bene o in male lo dirà il singolo lettore: le molteplici diramazioni che la storia qui assume spaziando su più fronti, a volte lasciano una sensazione di smarrimento, quella provata quando ci si rende conto di aver forse perso qualcosa per strada, compensata però da una maggiore scorrevolezza e spalleggiata anche e soprattutto dalla presenza di personaggi forti — dopo Durzo, protagonista dell'esordio, uno su tutti è Vi, sicario donna concreta e dagli atteggiamenti provocanti — e da situazioni estreme - Il Buco.
    Anche la Magia acquista più spazio insinuandosi in molti aspetti, quali la Divinazione, la guarigione, le lotte 'di energia' e le creature multiforme, nonostante raramente venga spiegata.

    Che dire, Weeks mi garba, seppure non arrivi mai a vette da brivido.
    Voto reale: 3 ½.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    dove sei durzo?

    dove sei Durzo? perchè hai abbandonato Kylar?
    secondo libro della trilogia dell'ANGELO DELLA NOTTE e stile, storia e tono completamente diversi.
    francamente sono stato un un po spiazzato
    IL PRIMO LIBR ...continue

    dove sei Durzo? perchè hai abbandonato Kylar?
    secondo libro della trilogia dell'ANGELO DELLA NOTTE e stile, storia e tono completamente diversi.
    francamente sono stato un un po spiazzato
    IL PRIMO LIBRO è praticamente un Action fantasy, frenesia e tanta azione, Azoth rinuncia al suo nome, diventa Kylar, si infiltra nella nobiltà e nel frattempo studia per diventare assassino agli ordini di Durzo Blint.
    il libro è un crescendo, Kylar passa dagli 11 anni ai 21 tra omicidi, truffe e intrighi.. il primo l'ho trovato bellissimo e senza respiro perchè oltre a quello la storia era sapientemente mixata con tutto quello che un fantasy dovrebbe avere. Magia, amore, tradimenti, complotti insomma i perfettti condimenti alla situazione principale. La storia poi culmina con un finale stratosferico, il male vince, Il GodKing Khalidoriano conquista cenaria, Logan è bloccato nel buco del culo dell'inferno, Druzo muore ammazzato dallo stesso Kyalar, Lui stesso diventa immortale e guadagna l'enorme potere del Ka'kari nero. Inoltre il buon Weeks accenna ad artefatti magici, a situazioni interessante che potrebbero subentrare nella vicenda.insomma premesse fantastiche per il secondo capitolo. Fantastico
    e poi arriva IL SECONDO LIBRO che ribalta tutto.
    Senza Durzo a guidare Kyalar, il ragazzo si rammollisce... ma dico, sei immortale, la tua patria è in merda, hai un potere enorme che era tutto quello che volevi e NO! decidi di prendere Elene (che non te la da nemmeno) la figlia perduta di Durzo e scappartene ai "confini del mondo" decidendo di diventare un commerciante di erbe e fare la famiglia felice??? ma non solo, hai una spada che da sola vale un impero, la tua donna oltre a non dartela non capisce quello che fai e vuole che rinunci a tutto quello che sai fare bene (l'assassinio) e vuole che vendi la spada? e quando il rammollito vende la spada sono morto dentro.
    oltre 100 pagine di piangina e lotta interiore e poi vendi la spada, compri due anelli (orecchini) così ecco ora sei bravo...
    non solo ho dovuto leggermi questo strazio ma Brent a mi infarcisce di personaggi (e tutti in posti diversi) la storia. Poi ok alcuni sono utili nell'economia della storia, ma altri no, tipo il capo trubu' khalidoriano che ruba e scappa con Curoch (tutta la sua parte poteva essere evitata)
    insomma Brent posiziona le pedine sulla scacchiera ma lo fa in maniera troppo confusa e così Kylar, il suo potere è solo un contorno al resto.
    poi però succede un finimondo e in finale è assolutamente brillante, (le ultime tre parole del libro valgono tutta la fatica fatta).
    non è brutto, anzi bello ma troppo diverso dallo stile del primo.
    p.s. Penso anche weeks abbia un ossessione o che in questa seconda parte, mentre scriveva abbia avuto qualche trauma.. non ho mail letto così tanta volte in un libro la parola Seno.. davvero un ossessione.

    said on 

  • 3

    Secondo libro della serie L'angelo della notte che ha come protagonista il giovane sicari Kylar Stern.
    Kylar Stern ha deciso di abbandonare la sua vita da sicario. Durzo Blint, il leggendario maestro ...continue

    Secondo libro della serie L'angelo della notte che ha come protagonista il giovane sicari Kylar Stern.
    Kylar Stern ha deciso di abbandonare la sua vita da sicario. Durzo Blint, il leggendario maestro al quale deve tutto, e Logan, il suo migliore amico, sono morti, sconfitti dal potente Re Divino. Ora Kylar vuole lasciarsi alle spalle la via delle tenebre e ricominciare da capo: una nuova città, una nuova professione e una nuova famiglia, con la sua amata Elene, che spera di convincerlo a vendere la sua spada magica compagna di tante avventure. Ma più il tempo passa più Kylar si accorge che gli manca qualcosa, spesso di notte non resiste alla tentazione di tornare a volare sui tetti della città… E presto il passato bussa alla sua porta. Quando scopre che Logan potrebbe essere vivo e che forse si sta nascondendo, Kylar si trova di fronte a una scelta dolorosa: rinunciare per sempre al mondo delle tenebre per vivere in pace con la sua nuova famiglia o rimettere in gioco tutto e accettare l’ultima, sanguinosa sfida?
    Inizio dicendo che la copertina è assolutamente fantastica. Non posso dire altrettanto della storia che ho trovato un po' noiosa a mio parere.
    Devo dire che è passato parecchi tempo da quando ho letto il primo libro che avevo trovato nel suo modo originale e di cui mi ricordavo (più o meno) gli avvenimenti principali. Quindi quando ho iniziato questo secondo libro ho dovuto un attimo fare mente locale a causa dei numerosi personaggi e il mancato breve riepilogo dello scrittore.
    Ma a parte questo devo dire che questo secondo libro mi ha alquanto delusa. Kylar che dovrebbe essere il migliore sicaro non fa altro che venire ucciso e nei modi più semplici possibili.
    L'altra cosa che mi è poco piaciuto è il numeroso spazio che Weeks ha lasciato agli altri personaggi. Kylar ha veramente poco spazio in questo secondo libro.
    A parte questo, la storia prosegue abbastanza scorrevole. In alcuni punti si fatica a seguire la narrazione, Weeks non fornisce molte spiegazioni del mondo che ha creato. Le cose non sono sempre chiare e lineare, e ammetto di non avere compreso bene alcuni punti.
    Man mano che la storia prosegue vediamo il cambiamento di vari personaggi. Soprattutto quello di Vi.
    Devo dire che leggerò il seguito soltanto per curiosità, ma che mi ci vorrà un po' di tempo prima di prenderlo in mano.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Trovo affascinante la capacità di questo autore di far cambiare la percezione che il lettore ha dei suoi personaggi come più gli piace.
    In questo libro sopra tutti Viridiana. Il suo cambiamento è stat ...continue

    Trovo affascinante la capacità di questo autore di far cambiare la percezione che il lettore ha dei suoi personaggi come più gli piace.
    In questo libro sopra tutti Viridiana. Il suo cambiamento è stato profondo e forse in un certo qual modo banale, ma ai miei occhi ha funzionato. Apprezzo molto questa nuova Vi, ben più di Elene a dire il vero, che mi è risultata noiosa e scontata.
    Anche il cambiamento di Dorian non è affatto trascurabile...e credo che per quanto lo riguarda avremo anche altro da vedere.

    A parte questo, la storia prosegue, e ne succedono tante. In alcuni punti si fa ancora fatica a seguire la narrazione, il modo di Weeks di spiegare le cose non è sempre chiaro e lineare, e ammetto di non avere compreso alcuni passaggi.

    Un altro difetto non trascurabile che ho trovato qui sono le somiglianze con la Ruota del Tempo.
    I Sethi assomigliano tanto al Popolo del Mare, gli Atha'an Miere di Jordan, coi loro orecchini dei clan che ne descrivono la posizione sociale, catenelle comprese. Le loro donne girano per i ponti delle loro navi a seno nudo, ma non davanti a stranieri.
    Sorella Ariel e la Cappella del Serafino sembrano Aes Sedai sotto davvero molti aspetti, con Manti Bianchi annessi, sole raggiante e tutto.

    Eppure nonostante tutto sono rimasta incollata alle pagine, senza riuscire a smettere di leggere. E appena terminato questo non ho smesso ancora. Ho subito iniziato il terzo volume.

    Mi piacciono i protagonisti di questa storia, credo che la capacità di renderli vivi sia la più grande qualità di questo autore. E quando i personaggi sono solidi molto è da considerarsi fatto. Inoltre alcuni, anzi parecchi, hanno caratteri e storie difficili da rendere, pazzi, assassini, persone distrutte. Ma arrivano, e non sono forzati.

    Bello.

    said on 

  • 3

    Carino, ma non indimenticabile...

    Secondo libro della trilogia, l'ho trovato leggermente peggiore del precedente.

    Facciamo subito un appunto, la traduzione è sicuramente migliorata rispetto al libro precedente; infatti la lettura risu ...continue

    Secondo libro della trilogia, l'ho trovato leggermente peggiore del precedente.

    Facciamo subito un appunto, la traduzione è sicuramente migliorata rispetto al libro precedente; infatti la lettura risulta più scorrevole e piacevole, una cura maggiore del lavoro sarebbe più apprezzata la prossima volta da parte della casa editrice.

    Per quanto riguarda la trama, devo dire che si mantiene sui livelli del libro precedenti e il finale è sicuramente niente male anche se il colpo di scena finale è degno della peggiore soap opera televisiva.

    Questo libro peggiora soprattutto nella introduzione e caratterizzazione dei nuovi personaggi, infatti i nuovi punti di visti introdotti non hanno spessore e risultano un po' fini a se stessi, utili solo per raccontare la storia da punti di vista diversi; se è davvero questo l'obiettivo dell'autore, devo dire che poteva trovare un modo migliore.

    Alla fine il voto non cambia rispetto al libro precedente e si attesta su 3.5...
    Carino, ma non indimenticabile...

    said on 

  • 4

    Classico libro di mezzo

    Molto avvincente e appassionante, pecca in alcune parti di una vena di romanticismo troppo zuccherosa e stucchevole.
    Ovviamente chiude il precedente e apre la scena all'ultimo libro della serie.
    Ho pa ...continue

    Molto avvincente e appassionante, pecca in alcune parti di una vena di romanticismo troppo zuccherosa e stucchevole.
    Ovviamente chiude il precedente e apre la scena all'ultimo libro della serie.
    Ho particolarmente apprezzato il personaggio di Vi.

    said on 

  • 4

    Quando lessi il primo volume della saga (La via delle tenebre), rimasi un po' deluso. La trama era avvincente (anche se alcuni presupposti della storia un po' scontati (ma posso anche fare finta che s ...continue

    Quando lessi il primo volume della saga (La via delle tenebre), rimasi un po' deluso. La trama era avvincente (anche se alcuni presupposti della storia un po' scontati (ma posso anche fare finta che si tratti del solito problema del post-modernismo) però la narrazione si faceva a tratti nebulosa e confusa.
    Il tempo delle tenebre, invece, risulta superiore al volume precedente, sotto più punti di vista: la trama possiede più punti di originalità, la narrazione è più fluida e i personaggi appaiono essere decisamente più vividi.

    said on 

  • 4

    Davvero molto bello, una serie di colpi di scena e di interessanti spunti che spero vengano risolti nel seguito. qualche grossolano errore di traduzione e delle frasi nn proprio chiare durante la lett ...continue

    Davvero molto bello, una serie di colpi di scena e di interessanti spunti che spero vengano risolti nel seguito. qualche grossolano errore di traduzione e delle frasi nn proprio chiare durante la lettura ma in compenso un libro che ti acchiappa e ti tiene legato con emozioni forti e vive

    said on 

  • 4

    Un inizio un pò caotico e l'introduzione di nuovi personaggi. Insomma, almeno per quanto mi riguarda, il libro non è partito bene. Si è ripreso un pò con l'evolversi della storia. Ariel, man mano che ...continue

    Un inizio un pò caotico e l'introduzione di nuovi personaggi. Insomma, almeno per quanto mi riguarda, il libro non è partito bene. Si è ripreso un pò con l'evolversi della storia. Ariel, man mano che la storia avanzava mi è sempre più piaciuta. Indimenticabile la Nocte Hemata. L'autore ha saputo proprio creare l'atmosfera giusta per far sentire il lettore li, proprio in quel momento.

    Nonostante alcune cose non mi siano piaciute per niente, il libro ha saputo regalarmi bei momenti e si merita un bel voto.

    said on 

Sorting by