Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Sharon e mia suocera

Diari di guerra da Ramallah, Palestina

By Suad Amiry

(192)

| Paperback | 9788807840357

Like Sharon e mia suocera ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un libro particolare. Nato in una situazione particolare. Una donnapalestinese, colta, intelligente e spiritosa, tiene un "diario di guerra". Gliisraeliani sparano ma, nella forzata reclusione fra le pareti domestiche,"spara" anch Continue

Un libro particolare. Nato in una situazione particolare. Una donnapalestinese, colta, intelligente e spiritosa, tiene un "diario di guerra". Gliisraeliani sparano ma, nella forzata reclusione fra le pareti domestiche,"spara" anche la madre del marito, una suocera proverbiale. Pubblicato inmaggio in Israele, il libro è un documento che, in forza della sua freschezza,è schierato senza rinunciare al dialogo. Suad Amiry è un architettopalestinese, fondatrice e direttrice del Riwaq Center for ArchitecturalConservation a Ramallah. Ha scritto numerosi volumi su differenti aspettidell'architettura palestinese.

59 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Scrittura essenziale e misurata, un po' alla Kristof o alla Coetzee, per me la migliore per far arrivare davvero le condizioni di vita nei territori occupati, dove anche andare a prendere una persona all'aeroporto o fare visita a un parente diventa u ...(continue)

    Scrittura essenziale e misurata, un po' alla Kristof o alla Coetzee, per me la migliore per far arrivare davvero le condizioni di vita nei territori occupati, dove anche andare a prendere una persona all'aeroporto o fare visita a un parente diventa un problema e un'avventura.

    Is this helpful?

    Annette said on Aug 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si tratta dei diari di guerra tenuti da Suad Amiry a Ramallah durante l’occupazione israeliana. Con ironia, ma anche trasmettendo una certa ansia, racconta come si svolge la vita quotidiana dei palestinesi nei territori occupati e come si svolge anch ...(continue)

    Si tratta dei diari di guerra tenuti da Suad Amiry a Ramallah durante l’occupazione israeliana. Con ironia, ma anche trasmettendo una certa ansia, racconta come si svolge la vita quotidiana dei palestinesi nei territori occupati e come si svolge anche la sua vita a causa della forzata convivenza con la suocera, una suocera proverbiale! Si legge molto velocemente, è scorrevole e parla di un argomento attualissimo e, per me, senz’altro da approfondire.

    Is this helpful?

    Sciarpina said on Jul 16, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Leggo sulla quarta di copertina che l'autrice è una donna palestinese colta, intelligente e spiritosa. Aggiungo coraggiosa come chi " ha imparato che il coraggio non è la mancanza di paura, ma la vittoria sulla paura".

    Is this helpful?

    Bobo&Albe said on Jun 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    diario (vero) dalla palestina

    Suad Amiry (architetto di successo) non avrebbe mai immaginato che la cronaca di quanto le accade scritta via mail agli amici sarebbe diventata un libro. Eppure l'idea nasce in Italia e Feltrinelli la fa propria pubblicando documenti testimonianza di ...(continue)

    Suad Amiry (architetto di successo) non avrebbe mai immaginato che la cronaca di quanto le accade scritta via mail agli amici sarebbe diventata un libro. Eppure l'idea nasce in Italia e Feltrinelli la fa propria pubblicando documenti testimonianza di cosa significhi vivere nella Palestina occupata. Molto interessante.

    Is this helpful?

    Daniela said on May 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Come tutti noi, ho imparato a fare la sorda, a comportarmi da cieca, a far finta di essere muta ogni volta che incontro uno di voi nelle nostre città, nelle nostre strade, nei nostri soggiorni, e persino nelle nostre camere da letto."

    E' un diario di guerra, la descrizione della lotta che quotidianamente i palestinesi combattono contro gli israeliani che hanno occupato la loro terra.
    Tra coprifuoco che durano settimane, check-point continui per recarsi al lavoro o per passare una ...(continue)

    E' un diario di guerra, la descrizione della lotta che quotidianamente i palestinesi combattono contro gli israeliani che hanno occupato la loro terra.
    Tra coprifuoco che durano settimane, check-point continui per recarsi al lavoro o per passare una serata con gli amici e le interminabili file per poter ottenere un documento d'identità che gli permetta, non solo di poter circolare liberamente senza essere arrestati in quello che da sempre è stato il loro paese, ma anche per poter semplicemente vivere con la propria famiglia: anni, decenni di attesa per avere il diritto di dividere lo stesso tetto a tempo indeterminato.
    Il racconto delle kafkiane procedure burocratiche necessarie ad ottenere questi documenti è veramente sconvolgente, così come è spaventosa la lunga serie di soprusi che il popolo palestinese deve subire, in balia del soldato o del burocrate di turno. Violenze che nulla hanno da invidiare a quelle che gli ebrei hanno patito in Europa nella prima metà del secolo scorso.
    Ma nonostante tutto questo si ride, leggendo questo libro. Magari un po' a denti stretti, ma qualche risata sincera me l'ha strappata.

    Is this helpful?

    essebi64 said on Apr 14, 2013 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (192)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 135 Pages
  • ISBN-10: 8807840359
  • ISBN-13: 9788807840357
  • Publisher: Feltrinelli
  • Publish date: 2003-01-01
Improve_data of this book