Shatter Me

Di

Editore: Rizzoli

3.5
(35)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 378 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817087998 | Isbn-13: 9788817087995 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Mariella Martucci

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Shatter Me?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Recensione completa sul blog PECCATI DI PENNA

    Questo romanzo distopico si distingue subito per una particolarità: la narrazione delirante (con il testo sbarrato a indicare pensieri trattenuti) della protagonista che ci conduce nella sua mente e ...continua

    Questo romanzo distopico si distingue subito per una particolarità: la narrazione delirante (con il testo sbarrato a indicare pensieri trattenuti) della protagonista che ci conduce nella sua mente e nella sua vitaccia.
    Una lettura comunque scorrevole e dallo stile semplice. L’incipit mi ha colpito subito, l’ho trovato particolare e differente, con una protagonista, Juliette, un po’ diversa dal solito, non tanto lucida e decisa, ma ovviamente bella da attirare l’attenzione dell'altro sesso.

    L’ambientazione mi è sembrata affascinante ma non molto approfondita, il contesto, l’evoluzione degli eventi per arrivare a un mondo in rovina non hanno avuto giusto spazio. In alcuni momenti mi è sembrato un romanzo poco incisivo con il sentore di "già visto".

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è piaciuto molto, l'autrice ha uno stile di scrittura davvero particolare e intenso, ma nello stesso tempo molto scorrevole. Per essere il primo capitolo di una saga è ricco di avvenimenti che mi h ...continua

    Mi è piaciuto molto, l'autrice ha uno stile di scrittura davvero particolare e intenso, ma nello stesso tempo molto scorrevole. Per essere il primo capitolo di una saga è ricco di avvenimenti che mi hanno tenuta incollata alle pagine fino alla fine! Sono curiosissima di proseguire perchè sono davvero troppe le domande rimaste senza risposta!

    ha scritto il 

  • 4

    FINALMENTE!

    Rilettura della nuova edizione italiana, che MIRACOLO, mantiene la cover originale ed è bellissima.
    ora Rizzoli non ti resta che pubblicare (FINALMENTE) i seguiti... alla svelta!
    XD ...continua

    Rilettura della nuova edizione italiana, che MIRACOLO, mantiene la cover originale ed è bellissima.
    ora Rizzoli non ti resta che pubblicare (FINALMENTE) i seguiti... alla svelta!
    XD

    ha scritto il 

  • 2

    2/3 STELLE

    2/3 stelle
    ho sentito parlar molto male di questo libro ma anche molto bene. Cosa ne penso? Che mi è piaciuto ma nello stesso non mi è piaciuto ma nello stesso tempo non mi sento di condannarlo aspram ...continua

    2/3 stelle
    ho sentito parlar molto male di questo libro ma anche molto bene. Cosa ne penso? Che mi è piaciuto ma nello stesso non mi è piaciuto ma nello stesso tempo non mi sento di condannarlo aspramente.
    Dunque la storia è molto interessante e lo stato psicologico compromesso della protagonista è reso veramente molto bene ma anche tutto l'aspetto della segregazione e il fatto appunto che si ripeti è dovuto al fatto che psicologicamente ha subito dei traumi però alla fine è una protagonista piatta , che non prende decisioni , sono sempre gli altri a decidere per lei è vero che non sei stata alle Bahamas ma cavolo dopo che hai scoperto determinate cose tira fuori il carattere.
    I protagonisti maschili sono molto interessanti ma alla fine sono resi come due cavalieri che lottano per la donzella ove si parla di amore ma non è amore perché uno , Adam ha creato con lei un legame morboso ed è anche un collegamento col passato l'altro Winston vuole averla ma non si capisce bene per quale motivo , che risulta essere poco chiaro; c'è questa sorta di triangolo amoroso ma la Juliette viene sbattuta ( non pensate male ) a destra e a manca ..prima da uno poi dal altro .. cosa che poteva essere costruita meglio e potevano essere anche costruiti meglio i personaggi maschili che sono resi si interessanti ma banali..forse la pecca è la scrittura in prima persona
    L'ambientazione distopica è molto interessante ma alla fine è spiegata a spizzichi e e bocconi ma non ci viene spiegato più di tante e , leggendo solo questo libro , non so se si può parlare di disopia: si parla di restaurazione ma non si comprende come è stato istituito se è un governo totalitario ecc.. si parla solo di militari , si parla solamente di miseria , ecc.. non è ben definito il tempo : passato presente ? futuro prossimo? non è dato saperlo. Ok che la protagonista era segregata ma una volta uscita non ci viene detto.
    I personaggi secondari compiono solamente alla fine che danno la spinta alla nostra Juliette di prendere consapevolezza di se e dei suoi poteri altra tematica interessante ma ha un sentore di " qualcosa di già visto"
    Il ritmo è incalzante , ti prende , vuoi sapere come va avanti ma ci sono ,onestamente , degli episodi alquanto schiocchi che in un contesto simile di : inseguimenti , distruzioni , poteri sovrannanturali, imminente morte , risultano essere un tantino fuori luogo : se io sapessi che tra due minuti potrei morire o comunque ritornare in uno stato di segregazione non penso a copulare ...sinceramente ..
    Comunque alla luce di questo non saprei se continuare la saga o meno .. mi hanno detto che migliora ma ho dei dubbi ...

    ha scritto il 

  • 5

    In realtà questa è una rilettura per me, ho letto e amato questo libro già nel 2012 e sono anni e anni che aspetto i seguiti. Finalmente tra poco arriveranno, e ho colto l'occasione per rileggere ques ...continua

    In realtà questa è una rilettura per me, ho letto e amato questo libro già nel 2012 e sono anni e anni che aspetto i seguiti. Finalmente tra poco arriveranno, e ho colto l'occasione per rileggere questo bellissimo romanzo. Purtroppo non ho questa bella copertina, ma ho l'altra, pazienza. Che ci posso fare?
    Comunque, così come l'ho consigliato anni fa, lo riconsiglio adesso. Veramente bello, scorrevole, ti tiene incollato alle pagine e devi assolutamente sapere come va a finire. Sei dalla parte di Juliette, speri con lei, lotti con lei, soffri con lei. Mi piace la scelta dell'autrice di scrivere alcune parti che a qualcuno potrebbero sembrare confuse, ma che invece sono prive di punteggiatura, volontariamente. Essendo parti che rappresentano i pensieri di Juliette. D'altronde, quando uno pensa, quando uno è agitato o triste, o spaventato, inizia a pensare in modo confuso, pensa parole su parole, "parla" dentro alla sua testa in modo veloce e confuso magari, di certo non fa le pause. Quindi è stata un ottima scelta, perchè si ha ancora di più la sensazione di essere nella sua testa.
    Adoro Adam, James che carino. Odio Warner, con tutta me stessa.
    Mi sta simpatico anche Kenji.

    ha scritto il 

  • 4

    Shatter me

    Ottimo distopico, ricco di colpi di scena. Ottima anche la scelta narrativa in
    Prima persona. Belli i personaggi che l'autrice ha presentato fino ad ora. Juliette che ha un
    Dono/maledizione (come reci ...continua

    Ottimo distopico, ricco di colpi di scena. Ottima anche la scelta narrativa in
    Prima persona. Belli i personaggi che l'autrice ha presentato fino ad ora. Juliette che ha un
    Dono/maledizione (come recita il sottotitolo) ma ancora in questo romanzo non sa bene a cosa
    Le possa servire..ma già l'autrice ci fa intravedere l'uso positivo di questo potere nei prossimi
    Romanzi. Adam, ribelle, da sempre innamorato di Juliette, figura positiva e tenera che rischia la
    Propria vita per Juliette. E poi c'è il cattivo di turno, Warner...odioso, saccente, supponente..che
    Sa come usare il proprio potere per tenere in pugno i suoi soldati. Tutta la vicenda si snoda in
    Un crescendo di colpi di scena, di fiato trattenuto in cui inevitabilmente si fa il tifo per i due
    Protagonisti. Momenti topici in cui si resta con il dubbio di cosa possa essere accaduto ai
    Personaggi, rendono la lettura interessante e coinvolgono il lettore al punto che non ci si riesce
    A distaccare. Come tutti i distopici che si ispettano anch questo è composto da più romanzi; sono
    Curiosa di andare avanti per vedere se l'autrice mantiene le aspettative che ha creato con
    Questa prima tappa

    ha scritto il 

Ordina per