Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Shella

Il buio nel cuore

Di

Editore: Frassinelli

3.8
(58)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 201 | Formato: Altri

Isbn-10: 8876844880 | Isbn-13: 9788876844881 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: L. Serra

Genere: Mystery & Thrillers

Ti piace Shella?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Max Payne style - 2

    Romanzo breve un po' troppo prolisso nella parte centrale (non capisco perchè tutte quelle pagine per raccontare la missione del protagonista all'interno del campus filo-nazista, quando per gli altri episodi precedenti Vachss ha speso molte meno parole).
    Per il resto un buon noir, spietato e viol ...continua

    Romanzo breve un po' troppo prolisso nella parte centrale (non capisco perchè tutte quelle pagine per raccontare la missione del protagonista all'interno del campus filo-nazista, quando per gli altri episodi precedenti Vachss ha speso molte meno parole). Per il resto un buon noir, spietato e violento, stile Max Payne specie nella prima parte ambientata a New York. Poi Ghost, il protagonista, vaga per l'America tra Chicago, il Nebraska, Cleveland, l'Arizona, la Florida, alla ricerca della "sua" amata Shella. Incontra drogati, papponi, prostitute, mafiosi, spacciatori, ladruncoli e frequenta night club, bordelli, bische di quart'ordine. Una caccia continua costellata da morti e squallore, un bel noir dalle tinte forti con un protagonista che sembra uscire dalle pagine e uno stile di scrittura secco e scorrevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo stile di Vachss, anche in questo secondo libro, mi ha conquistata. Anche se, dico la verità, le storie che racconta sono davvero “forti”. Aggettivo forse abusato nella terminologia delle recensioni, ma non saprei usarne altri..
    La trama verte sulla spasmodica ricerca di una ragazza, appunto Sh ...continua

    Lo stile di Vachss, anche in questo secondo libro, mi ha conquistata. Anche se, dico la verità, le storie che racconta sono davvero “forti”. Aggettivo forse abusato nella terminologia delle recensioni, ma non saprei usarne altri.. La trama verte sulla spasmodica ricerca di una ragazza, appunto Shella, con cui il protagonista, Ghost (e non a caso si fa chiamare così....) condivide una vita fatta di imbrogli e di ricatti, principalmente di carattere sessuale, per carpire soldi ai polli che capitano a tiro. L’improvvisa scomparsa di Shella, dopo che in seguito ad un arresto, lui si passa tre anni in carcere, lo getta nello sconforto, perché si accorge di amarla. E questo amore, viscerale e malato, lo costringe ad un peregrinare continuo per ritrovarla. Ma da solo non può farcela e chiede aiuto a gente di ogni risma, dai gangster alle prostitute, fino a trovarsi immischiato in un giro assurdo di seguaci della razza ariana, malati di mente convinti di sterminare ebrei e negri, che hanno “contaminato” il mondo e lo hanno reso sporco e debole, convinti che la “pulizia” etnica possa ricostituire una società migliore..ma a che prezzo?

    Il libro trasuda di ferocia e di rabbia, ma soprattutto di una apparente normalità nel descrivere un gesto così estremo, uccidere, in nome di chi o di cosa? Si può arrivare a compromessi così assurdi per raggiungere il proprio obiettivo? L’amore, quindi una cosa buona, positiva, può portare al male e alla cattiveria? Non esiste più distinzione, questo è il messaggio? Oppure la vita, gira e rigira, è solo dolore? Pessimismo allo stato puro, che non mi sento di condividere.

    C’è una bellissima post-fazione di Joe Arden, intitolata “Andrew Vachss, il guerriero”, dove descrive lo scrittore attraverso ciò che scrive, nello stile noir e più noir, dove VIVE, SOFFRE, COMBATTE, come se ogni libro fosse una guerra da combattere, utilizzandoli come “cavalli di Troia”, come li descrive lui. Ed è quello che fa, smuovere gli animi, scatenare reazioni, coinvolgere l’opinione pubblica, su quanto accade tutti i giorni sui minori, sulle donne, vittime di violenze e ci riesce benissimo..alla fine ti resta l’amaro in bocca ed è impossibile restare inerti.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro che nella sua semplicità non passa inosservato. Breve, immediato, non solo nella storia, ma anche nei periodi. Un minimo necessario senza tanti fronzoli. E' un piacere strano leggerlo, come l'osservare le gocce di pioggia che scendono lente sul vetro della finestra in autunno. Un raccont ...continua

    Un libro che nella sua semplicità non passa inosservato. Breve, immediato, non solo nella storia, ma anche nei periodi. Un minimo necessario senza tanti fronzoli. E' un piacere strano leggerlo, come l'osservare le gocce di pioggia che scendono lente sul vetro della finestra in autunno. Un racconto ben costruito, un personaggio molto hard boiled con una sua storia tanto profonda quanto triste e malinconica. Un viaggio nel mondo dei killer professionisti, ma anche nei disagi esistenziali, nella prostituzione, negli abusi sui minori, tema che sta a cuore all'autore. Riesce infatti a portare la sua crociata in difesa dei bambini e degli adolescenti con un difficile passato, agli occhi di innumerevoli lettori. Un finale difficile e crudele che mette in ombra qualche piccolo errore strutturale presente nel corso della lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Un Vachss senza Burke. Meglio, con un simil-burke di nome Ghost.
    Mutando l'ordine dei fattori, il risultato non cambia. Intrattenimento ad alto tasso di adrenalina e un altro, più che onesto "page-turner". Applausi per Vachss

    ha scritto il 

  • 4

    Suburbia

    Una storia alla Vachss, piena zeppa di degrado umano: una storia d'amore nei bassifondi tra squillo, organizzazioni filo-naziste e criminali da due soldi, nella quale Ghost, il protagonista, si vendera' in ogni modo pur di ritrovare la sua Shella... Vachss e' abituato a lottare in prima linea
    ...continua

    Una storia alla Vachss, piena zeppa di degrado umano: una storia d'amore nei bassifondi tra squillo, organizzazioni filo-naziste e criminali da due soldi, nella quale Ghost, il protagonista, si vendera' in ogni modo pur di ritrovare la sua Shella... Vachss e' abituato a lottare in prima linea
    contro gli abusi con cui infarcisce i suoi romanzi, e questo alla lunga puo' essere un difetto per un'opera letteraria.
    Sofferto.

    ha scritto il