Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Shirley

By Charlotte Brontë

(6)

| Leather Bound

Like Shirley ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

.

29 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Shirley e Caroline

    Il titolo è fuorviante, perché due sono le protagoniste principali, Caroline e Shirley.
    Entrambe entrano nella storia dopo diversi capitoli e quindi la prima parte è come un lungo ingresso nella situazione storica sociale, con Mr Moore proprietario d ...(continue)

    Il titolo è fuorviante, perché due sono le protagoniste principali, Caroline e Shirley.
    Entrambe entrano nella storia dopo diversi capitoli e quindi la prima parte è come un lungo ingresso nella situazione storica sociale, con Mr Moore proprietario della fabbrica.
    Rivolte, debiti e matrimoni riparatori sono la chiave. Shirley è la ricca proprietaria che tutti vorrebbero sposare ma che ha un carattere così forte che 'quasi' nessuno sa come prenderla. Caroline invece è l'altra faccia, tenera e povera. Entrambe sono legate da una forte amicizia, dove si sente il tema della morte e della solitudine che stava passando Charlotte.
    4 stelle

    Is this helpful?

    cappa said on Aug 28, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Pura vibrante poesia, mirabili descrizioni dei paesaggi, immagini vive, squisite descrizioni dell'animo umano.

    Is this helpful?

    Romyangel said on Jun 4, 2014 | 1 feedback

  • 5 people find this helpful

    Un romanzo complesso, non privo di difetti, ma anche ricco di spunti di riflessione...forse addirittura troppo ricco, perché nel tentativo di dare pari importanza a temi sociali diversi (crisi manifatturiera legata alle guerre napoleoniche, lotte ope ...(continue)

    Un romanzo complesso, non privo di difetti, ma anche ricco di spunti di riflessione...forse addirittura troppo ricco, perché nel tentativo di dare pari importanza a temi sociali diversi (crisi manifatturiera legata alle guerre napoleoniche, lotte operaie, differenze di classe, condizione femminile, riforma di una chiesa moralmente corrotta), l'intreccio rischia di sfaldarsi e la trama di perdere unità. Questo in realtà si nota soprattutto nella prima parte del racconto, quando la protagonista che dà il titolo all'opera -Shirley- non è ancora comparsa sulla scena e tutto lascia pensare che l'eroina indiscussa sia Caroline. In effetti le eroine sono due, diversissime tra loro ma amiche, lontane anni luce dal tipo di Miss qualunque, non-pensante ed a caccia di marito. Sebbene le vicende delle due amiche si intreccino tra loro in più di un'occasione, quando si comincia a conoscere più a fondo "il fascino particolare" di Shirley, la dolce, premurosa, discreta e remissiva Caroline rischia di esserne oscurata. In poche parole è troppo perfetta per essere vera, al contrario di Shirley che, con tutti i suoi difetti misti a virtù, con il suo orgoglio e la sua lungimiranza, con le sue debolezze e la sua dignità, ha la capacità di uscire dalle pagine e di farsi reale. Attorno a loro, una miriade di personaggi, che non definirei minori, in quanto facce diverse di una stessa realtà, oltre che essenziali all'intreccio. Cercando di leggere tra le righe e lavorando neppure tanto di immaginazione, si può rintracciare qualcosa del carattere di Shirley e di Caroline in quello di Emily ed Anne rispettivamente. Se c'è un difetto che si può imputare al romanzo, oltre alla disarmonia ed all'impaccio della parte iniziale, questo è il mancato equilibrio tra dialoghi e monologhi dei personaggi: quanto più brillanti e coinvolgenti i primi, tanto più lenti ed artificiosi i secondi. D'altra parte è proprio in quei monologhi, oltre che negli interventi del narratore, che si avverte in tutta la sua forza la malinconia di chi scrive, mentre vede mancare l'uno dopo l'altro tutti i propri affetti. In quei momenti la persona prevale sulla scrittrice, che senza remore si racconta e confida, come ad un diario, pene, paure, speranze.
    Forse non è un romanzo perfetto, forse fallisce (almeno in parte) nel tentativo di definirsi sociale, ma di sicuro è sincero e con la sua sincerità arriva al cuore.

    Is this helpful?

    Elin said on Nov 2, 2013 | 2 feedbacks

  • 4 people find this helpful

    Una Bronte Austeniana!

    E con questo ho finito(reperendoli a fatica in italiano, quando non per caso...) i libri di Charlotte Bronte... ç_ç Charlotte, perché non hai scritto di più??E soprattutto perché non infesti le case editrici che non ristampano le tue opere in italian ...(continue)

    E con questo ho finito(reperendoli a fatica in italiano, quando non per caso...) i libri di Charlotte Bronte... ç_ç Charlotte, perché non hai scritto di più??E soprattutto perché non infesti le case editrici che non ristampano le tue opere in italiano?? xD Ho dovuto leggere 10 capitoli di questo in inglese perché il cartaceo italiano non è più in circolazione e all'ebook mancano, appunto, dieci capitoli xD

    Jane Eyre resta il mio preferito ed è insuperabile quanto a fascino e linearità della trama... eppure ci sono delle pagine in Shirley che mi hanno fatto pensare che, se solo fosse stato un po' meno dispersivo(a un tratto non riuscivo più a seguire il filone principale della trama, dispersa tra troppi personaggi, anche se la lettura tra inglese e italiano può aver contribuito a questa dispersione), sarebbe stato questo il capolavoro di Charlotte...Shirley è un personaggio magnifico, e non poteva essere altrimenti essendo ispirata ad Emily Bronte!Ma anche tutti gli altri personaggi, perfino quelli che appaiono solo in una scena o due, sono così vividi che sembra di conoscerli...e che pagine sulle donne!Ci credo che Charlotte era infelice, era avanti non di uno, ma almeno tre secoli!Direi che molto di quello che auspicava sulla posizione delle donne nella società non è stato ancora realizzato -.-' Per non parlare dell'ironia...in certi capitoli mi sembrava di leggere un libro della Austen: chi finora l'ha creduta una scrittrice seria e cupa dovrà ricredersi!^^ Se riuscite a trovarlo o non vi secca leggerlo in ebook (in parte in inglese) leggetelo assolutamente!

    Is this helpful?

    Angiemela said on Apr 29, 2013 | 3 feedbacks

Book Details

Improve_data of this book