Shiver

Una storia d'amore e di lupi

Di

Editore: Rizzoli (24/7)

3.9
(2291)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 401 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Chi tradizionale , Portoghese , Svedese , Tedesco , Ceco , Ungherese , Francese , Danese

Isbn-10: 8817036463 | Isbn-13: 9788817036467 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: M. Accardi

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Tascabile economico , Altri

Genere: Rosa , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Shiver?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Grace e Sam non si sono mai parlati, ma da sempre si prendono cura l'una dell'altro. Non si conoscono, eppure lei rischierebbe la vita per lui, e lui per lei. Perché Grace, fin da piccola, sorveglia i lupi che vivono nel bosco dietro casa sua, e in particolare uno dotato di magnetici occhi gialli, che negli anni è diventato il suo lupo. E perché Sam da quando era un bambino vive una doppia vita: lupo d'inverno, umano d'estate. Il caldo gli regala pochi preziosissimi mesi da essere umano prima che il freddo trasformi di nuovo. Grace e Sam ancora non si conoscono, ma tutto è destinato a cambiare: un ragazzo è stato ucciso, proprio dai lupi, e nella piccola città in cui vive Grace monta il panico, e si scatena la caccia al branco. Grace corre nel bosco per salvare il suo lupo e trova un ragazzo solo, ferito, smarrito, con due magnetici occhi gialli. Non ha dubbi su chi sia, né su ciò che deve fare. Perché Grace e Sam da sempre si prendono cura l'una dell'altro, e adesso hanno una sola, breve stagione per stare insieme prima che gelo torni e si porti via Sam un'altra volta. Forse per sempre.
Ordina per
  • 1

    Inverosimile

    E' l'unico aggettivo che mi viene in mente per questo libro che inizia con poche parole riguardo un incidente che cambia per sempre la vita della protagonista e una storia d'amore che arriva in manier ...continua

    E' l'unico aggettivo che mi viene in mente per questo libro che inizia con poche parole riguardo un incidente che cambia per sempre la vita della protagonista e una storia d'amore che arriva in maniera assurda come un fulmine a ciel sereno (normale innamorarsi senza nemmeno parlarsi una volta, figuriamoci..) e che straccia letteralmente le palle dall'inizio alla fine perché l'idea era buona, ma i personaggi sono piatti e appena abbozzati, con la profondità psicologica di una pozzanghera asciutta e certe reazioni sono assolutamente poco realistiche, per non dire assurde. La pecca peggiore, però, è che manca completamente un briciolo d'azione. Mai uno scontro, mai una trama globale che non siano i problemi personali dei protagonisti, mai niente. Il piattume più totale di un elettrocardiogramma piatto. Bocciato su tutti i fronti.

    ha scritto il 

  • 4

    Lupi sfortunati...

    ...anche se questo non mi impedisce di dire che la visione del lupo mannaro dell'autrice è interessante, diversa dal solito.
    La storia langue un po' a metà del romanzo e si perde la suspance, ma il fi ...continua

    ...anche se questo non mi impedisce di dire che la visione del lupo mannaro dell'autrice è interessante, diversa dal solito.
    La storia langue un po' a metà del romanzo e si perde la suspance, ma il finale è molto bello e l'intero libro vale anche solo per quello.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Gruppo di lettura: E&L lettura consigliata da Miss Tegan

    3 stelline e mezzo.

    Io tra licantropi e vampiri ho sempre preferito i primi, quindi sono partita molto positiva! Ho trovato alcuni aspetti molto originali (su tutti i motivi della trasformazione) altr ...continua

    3 stelline e mezzo.

    Io tra licantropi e vampiri ho sempre preferito i primi, quindi sono partita molto positiva! Ho trovato alcuni aspetti molto originali (su tutti i motivi della trasformazione) altri un po' meno (protagonista maschile che odia la sua condizione, sensibile e "artista"). Purtroppo la coppia di per sé è un po' troppo da diabete per i miei gusti, ma sicuramente leggerò il seguito per capite alcune cose che in questo libro sono lasciate in sospeso!

    ha scritto il 

  • 2

    Avere idee buone e svilupparle male, parte prima. Ho trovato la trama poco coerente, un affastellamento di idee che non mi è piaciuto affatto. Bastava svilupparne una, quella buona ovvero l'ossessione ...continua

    Avere idee buone e svilupparle male, parte prima. Ho trovato la trama poco coerente, un affastellamento di idee che non mi è piaciuto affatto. Bastava svilupparne una, quella buona ovvero l'ossessione di Grace, per rendere tutto migliore. Ma invece no. Mettiamo in mezzo il nuovo licantropo che non si controlla, un'amica scema, una nemica che diventa amica... Ma anche no.

    ha scritto il 

  • 4

    "Una storia di amore e di lupi"

    Avevo adocchiato questo libro in libreria anni fa, ma per un motivo o per l'altro non lo avevo mai comprato.
    Shiver è primo volume della trilogia The wolves of Mercy Falls di Maggie Stiefvater e quant ...continua

    Avevo adocchiato questo libro in libreria anni fa, ma per un motivo o per l'altro non lo avevo mai comprato.
    Shiver è primo volume della trilogia The wolves of Mercy Falls di Maggie Stiefvater e quanto avevo iniziato a leggerlo ero piena d'aspettative.
    L'inizio scorre molto veloce e abbiamo giusto il tempo di renderci conto di come si crea il legame fra i due protagonisti, Sam e Grace, che il ritmo rallenta per poi stabilizzassi.
    La trama procede fluida e senza colpi di scena ma è pur sempre una storia di lupi mannari, un po' di adrenalina no?!
    Ecco, i lupi mannari, un punto alla scrittrice, i quali non si trasformano per scelta o grazie ai cicli lunari ma per le variazioni climatiche. Questa originalità l'ho apprezzata moltissimo.
    Non ho apprezzato la conclusione ne avrei preferita una diversa e ci sono rimasta delusa e forse è stato il motivo principale per cui a questo libro avrei dato 3.5/5 stelle ma nel periodo in cui l'ho letto ero di buon umore... Lettura non impegnativa per passare qualche oretta in buona compagnia!

    ha scritto il 

  • 4

    Che bello sbagliarmi

    Terzo libro che leggo di quest'autrice di cui non ho amato molto lo stile di scrittura, che trovavo lento e un po' noioso. Oltretutto leggendo recensioni questa serie è la sua meno riuscita bene. Avev ...continua

    Terzo libro che leggo di quest'autrice di cui non ho amato molto lo stile di scrittura, che trovavo lento e un po' noioso. Oltretutto leggendo recensioni questa serie è la sua meno riuscita bene. Avevo aspettative molto basse e devo dire che sono stata piacevolmente stupita. Il libro è stato scorrevole e intenso, non mi sono mai annoiata e anche se la storia è meno originale delle altre scritte dalla Stiefvater a me è piaciuta e molto. Di solito oltretutto io non amo i personaggi troppo buoni, troppo perfetti, ma nonostante tutto Grace e soprattutto Sam mi hanno favorevolmente colpita. I personaggi sono sempre molto ben definiti, anche i secondari, ho un debole per Isabel, e non è mancata la suspance e i colpi di scena. Proprio un bel inizio di serie, con tanto di commozione finale

    ha scritto il 

  • 3

    Secondo me mal tradotto, probabilmente avrei dovuto leggerlo in inglese. Probabilmente è molto più godibile in originale. La storia c'è, alcune cose sono aggiustate a trama in modo molto conveniente. ...continua

    Secondo me mal tradotto, probabilmente avrei dovuto leggerlo in inglese. Probabilmente è molto più godibile in originale. La storia c'è, alcune cose sono aggiustate a trama in modo molto conveniente. Però boh sarà che sono scrittrice anche io e certi mezzucci li noto. All in all una simpatica lettura, penso che leggerò pure il seguito. (spero che però potremo risparmiarci Sam e le sue canzoni perché non se ne può più honestly)

    ha scritto il 

  • 2

    Libro che non consiglio !
    L'inizio è piu tosto coinvolgente ma continuando il libro va sempre piu a calare di qualità .. Scrittura banale e poco pensata ( a mio avviso ) . Storia non orribile ma che n ...continua

    Libro che non consiglio !
    L'inizio è piu tosto coinvolgente ma continuando il libro va sempre piu a calare di qualità .. Scrittura banale e poco pensata ( a mio avviso ) . Storia non orribile ma che non ti lascia assolutamente alla fine .
    Sembra una bozza di pensieri passati per la testa e buttati su un foglio di carta . Nessun coinvolgimento emotivo ..

    ha scritto il 

  • 3

    Da bambina Grace è stata attaccata da un branco di lupi: era spacciata, ma uno di loro l’ha salvata. È da allora che ha avuto inizio l’appuntamento invernale con il suo lupo dagli occhi gialli.
    Anni d ...continua

    Da bambina Grace è stata attaccata da un branco di lupi: era spacciata, ma uno di loro l’ha salvata. È da allora che ha avuto inizio l’appuntamento invernale con il suo lupo dagli occhi gialli.
    Anni dopo Mercy Falls, la cittadina in cui vive, viene sconvolta dalla morte dell’adolescente Jack, sbranato dai lupi. Uomini armati di fucili iniziano la caccia e Grace riesce solo a pensare che deve salvarlo. Sulla soglia di casa trova un ragazzo ferito con gli stessi occhi gialli che tante volte l’hanno osservata dal limitare della foresta. E scoprirà la verità: Sam è un ragazzo d’estate e un lupo d’inverno.

    Ho cominciato ad affezionarmi a questa storia solo a metà romanzo, un po’ troppo tardi. Grace è un’adolescente singolare: introversa, pratica e con un’insana fissazione per i lupi. Sam è un ragazzo con un passato difficile, un appassionato lettore e beh un lupo.
    La prima parte del libro sembra quasi una lunga introduzione che ruota attorno alla conoscenza di Grace e Sam. Tra i personaggi secondari sono stati delineati con più cura i genitori di Grace, anche se non credo l’autrice abbia specificato i loro nomi. La madre è una pittrice dall’animo distratto e disordinata, il padre altrettanto assente.
    Il centro di questo romanzo è una storia d’amore; l’amicizia è un elemento che resta ai margini.
    Le riflessioni che mi ha suscitato sulla famiglia mi hanno fatto sentire più in empatia con i personaggi. Spesso nei libri con protagonisti degli adolescenti il nucleo famigliare è presente perché deve esserci, una comparsa necessaria.

    Chi rifugge le storie d’amore stia il più lontano possibile da questo romanzo, agli altri sicuramente l’amore a prima vista tra Grace e Sam farà battere il cuore. Dal canto mio, per ora il mio interesse non è tale da farmi leggere i sequel, anche perché ritengo il finale autoconclusivo.

    Pubblicata qui: http://pausalibro.blogspot.it/

    ha scritto il 

Ordina per