Ha scritto il 03/11/17
Singer defini’ questo romanzo “ una grande storia d’amore” ma e’ anche il racconto di una comunita’ che la storia ha cancellato. Si legge questo libro con il fiato sospeso sempre nell’attesa che si compia il destino di questo popolo, ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 11/11/16
Buono
E' meglio la Famiglia Moskat, ma decisamente merita anche questo.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/01/16
la malinconia del lettore
Definire l’indefinibile è impresa ardua, così come il poter spiegare lo straniamento che mi ha lasciato questo romanzo. Mi è piaciuto? Sì. Moltissimo. Ma per quanto da giorni ci pensi, non riesco a individuarne il motivo vero. Certo, è un ...Continua
  • 8 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 07/05/15
“Nessuno sa cosa vuole il cielo . Se Dio avesse voluto che gli ebrei vivessero , non avrebbe creato gli Hitler”
Aaron (Arele) Greidinger , il giovane figlio di un rabbino , “educato sulla base di tre lingue morte- l'ebraico , l'aramaico e lo yiddish” , lascia la serenità dell'infanzia trascorsa in Via Krochmalna per stabilirsi in un'altra zona di ...Continua
  • 5 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 12/09/14
Shosha è un classico romanzo di formazione (come dicono quelli bravi) in cui si racconta l’educazione sentimentale tutta yiddish di Aaron Greidinger, il figlio del rabbino della via Krochmalna a Varsavia, che abbandona l'ortodossia chassidim, ...Continua
  • 5 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi