Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Shout!

La vera storia dei Beatles

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Oscar Biografie e storia)

4.3
(89)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 572 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804323167 | Isbn-13: 9788804323167 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Biography , History , Musica

Ti piace Shout!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    "Let me take you down..."

    Ecco la storia dei fabulous four di Liverpool.Musica e poesia,attraverso la scrittura di Norman.Per chi ama,ha amato o no,quello spezzone musicale evergreen.
    Gli scarafaggi,in una biography.Non è niente di trascendentale,è pur sempre un "leggere" della musica,ma per gli appassionati,può ess ...continua

    Ecco la storia dei fabulous four di Liverpool.Musica e poesia,attraverso la scrittura di Norman.Per chi ama,ha amato o no,quello spezzone musicale evergreen.
    Gli scarafaggi,in una biography.Non è niente di trascendentale,è pur sempre un "leggere" della musica,ma per gli appassionati,può esser davvero d'aiuto.
    Preferisco "ascoltare" i fab four. :)

    ...And anytime you feel the pain, hey Jude, refrain
    Don't carry the world upon your shoulders...

    ...You say you want a revolution,well you know
    We all want to change the world...

    ha scritto il 

  • 4

    La storia dei Beatles è essenzialmente la favola di quattro figli del popolo che diventano i Re del Mondo. Ricostruita superbamente da Philip Norman partendo dai quartieri operai di una Liverpool in frantumi sotto le bombe dei tedeschi fino agli ultimi bagliori della Swinging London, passando per ...continua

    La storia dei Beatles è essenzialmente la favola di quattro figli del popolo che diventano i Re del Mondo. Ricostruita superbamente da Philip Norman partendo dai quartieri operai di una Liverpool in frantumi sotto le bombe dei tedeschi fino agli ultimi bagliori della Swinging London, passando per Amburgo e i suoi quartieri a luci rosse, l'India dei santoni e gli Stati Uniti freschi orfani di John F. Kennedy, diventa anche il racconto di un'epoca densa di cambiamenti che i fab four catalizzeranno e incarneranno fino a segnare nella storia del costume, dei media, della società ed ovviamente della musica, un "prima" e un "dopo" Beatles.

    Quello che ne risulta è uno straordinario romanzo fiume, pieno di colori e di emozioni, col suo percorso fatto di dolori e lutti e speranze tradite, e successi e amori e abbandoni, e tutte le carte in regola per sedurre e affascinare il lettore amante delle storie ad ampio respiro, di grandi sentimenti e piccole meschinità.

    Certo, l'autore tende un po' a privilegiare quest'aspetto romanzato, arrotondando certe asperità biografiche e tirando un po' troppo dritto su certi aspetti sgradevoli (che comunque non omette). In più spesso e volentieri appare un po' troppo pro-John e marcatamente anti-Paul (il libro è uscito subito dopo la morte di Lennon) ed è un pochino avaro di aneddoti prettamente musicali (per esempio è incredibile come racconti pochissimo della registrazione di "Abbey Road") ma a suo merito bisogna riconoscere l'evidente rigore che non produce gli stilemi automatici e preconfezionati tipici dei biografi di professione, ed una bruciante passione per l'oggetto della sua ricerca. "Shout!" è infatti un libro a tutto tondo, con un suo stile, una sua dignità ed un ritmo trascinante che resta sostenuto fino quasi alla fine, quando con l'agonia del gruppo, gli amplificatori si spengono per lasciar spazio alle carte bollate. Qui il racconto precipita a un livello da verbale amministrativo e la storia si inceppa perdendo la lucidità delle 700 pagine precedenti, ma la colpa non può essere certo imputata all'autore.

    Insomma, io l'ho trovato un gran bel libro, avvincente, costruito su diversi piani e costellato di personaggi mitici; pieno di amore, di musica e di poesia. Straordinario per gli amanti dei fab four ma anche appassionante e vibrante per chi non ne ama o conosce la musica.

    ha scritto il 

  • 5

    Devo ai Beatles la mia passione per l'inglese. Devo sempre a loro se ne ho fatto uno strumento del mio lavoro. Il minimo è aver letto libri e biografie, esaustive come questa, ed aver imparato, tradotto e cantato bene o male tutte le loro canzoni.

    ha scritto il