Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Si això és un home

Per

Editor: Edicions 62 (labutxaca)

4.5
(13080)

Language:Català | Number of Pàgines: 276 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , French , German , Italian , Spanish , Swedish , Dutch , Portuguese

Isbn-10: 8496863646 | Isbn-13: 9788496863644 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: Francesc Miravitlles

També disponible com: Others , Paperback

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like Si això és un home ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Primo Levi, supervivent dels camps d'extermini d'Auschwitz, va escriure aquesta obra, publicada l'any 1947, amb la intenció de llegar a la humanitat un material de primer ordre per a l'estudi de l'ànima i el comportament humans. Aquest llibre és, per tant, un testimoni colpidor de la vida i la supervivència a l'infern dels lager polonesos durant els últims anys de l'ocupació nazi; però també és, i sobretot, una anàlisi ponderada- en la mesura en què això és possible- de la dignitat i de l'abjecció en l'home enfrontat a l'extermini. Escrit amb una prosa vivíssima i gens afectada, la lectura de Si això és un home emociona al lector i alhora li permet de fondejar en les grandeses i les misèries de l'existència humana.
Sorting by
  • 4

    Storia Agghiacciante!

    Ho letto questo libro per la tesina di maturità visto che era incentrata nel raccontare i fatti accaduti all'interno dei campi di concentramento... Primo Levi racconta cronologicamente la vicenda dei ...continua

    Ho letto questo libro per la tesina di maturità visto che era incentrata nel raccontare i fatti accaduti all'interno dei campi di concentramento... Primo Levi racconta cronologicamente la vicenda dei fatti dal suo arresto al giorno della liberazione (il 27 gennaio 1945 quando i sovietici entrarono nel lager!) soffermandosi sulla brutalità dei tedeschi e la forza di tutte le vittime... Ve lo straconsiglio!!!

    dit a 

  • *** Aquest comentari conté spoilers! ***

    4

    Drammatico e obbiettivo

    Ci ho messo moltissimo tempo nel leggere questo romanzo perché la pena e l'angoscia mi hanno afflitta in ogni capitolo. È disgustoso che l'uomo in nome della politica e della superbia sia arrivato a t ...continua

    Ci ho messo moltissimo tempo nel leggere questo romanzo perché la pena e l'angoscia mi hanno afflitta in ogni capitolo. È disgustoso che l'uomo in nome della politica e della superbia sia arrivato a tanto, a snaturare l'uomo rendendolo pari a una bestia da soma, riducendone persino il diritto alla serenità. Conoscendomi credo che se fossi capitata in uno di quei campi non sarei sopravvissuta.

    Ho ammirato invece la scelta di Primo Levi di scrivere la sua storia con obbiettività mettendo da parte l'odio e il rancore, la propria sofferenza e limitandosi a narrare la vita nei Lager così come l'aveva condotta.
    Mi auguro che mai più su questa terra si verifichino atrocità di questa portata, anche se con la tv manovrata che abbiamo in Italia sarebbe difficile venire a conoscenza dei Lager contemporanei (a meno che non vi siano ragioni politiche dietro). Triste, molto triste.

    dit a 

  • 5

    Questo è un uomo che avrei voluto conoscere

    Vorrei non avere 27 anni. Vorrei fare un tuffo nel passato solo per stringere la mano a questo uomo. Vorrei vivere in un universo parallelo, dove Primo Levi non è morto gettandosi dalla tromba dell ...continua

    Vorrei non avere 27 anni. Vorrei fare un tuffo nel passato solo per stringere la mano a questo uomo. Vorrei vivere in un universo parallelo, dove Primo Levi non è morto gettandosi dalla tromba delle scale.

    dit a 

  • 5

    Questo libro descrive la vita dei prigionieri del Lager (se di vita si può parlare): un luogo di annientamento di tutto ciò che rende umani. È una testimonianza storica, che tutti dovrebbero leggere a ...continua

    Questo libro descrive la vita dei prigionieri del Lager (se di vita si può parlare): un luogo di annientamento di tutto ciò che rende umani. È una testimonianza storica, che tutti dovrebbero leggere almeno una volta. Leggendo questo libro viene da chiedersi quanto si può essere disumani per creare (o anche solo pensare) luoghi del genere, pieni di morte, fame e dolore?

    dit a 

  • 4

    Meglio tardi che mai...

    Una visita all'ex campo di concentramento di Fossoli, dove era in corso una mostra dedicata a Primo Levi, mi ha spinto a rileggere questo libro dopo tanti anni dalla prima volta.
    Credo di averlo appre ...continua

    Una visita all'ex campo di concentramento di Fossoli, dove era in corso una mostra dedicata a Primo Levi, mi ha spinto a rileggere questo libro dopo tanti anni dalla prima volta.
    Credo di averlo apprezzato e capito veramente solo ora...

    dit a 

  • 5

    "I personaggi di queste pagine non sono uomini. La loro umanità è sepolta, o essi stessi l'hanno sepolta, sotto l'offesa subita o inflitta altrui"

    Aberrante,
    inumano,
    mostruoso,
    incivile,
    brutale,
    orrido...
    ...quanti aggettivi scorrono nella mente del lettore!
    Eppure legge avvolto in un morbido plaid e attinge dalla scatola dei cioccolatini assa ...continua

    Aberrante,
    inumano,
    mostruoso,
    incivile,
    brutale,
    orrido...
    ...quanti aggettivi scorrono nella mente del lettore!
    Eppure legge avvolto in un morbido plaid e attinge dalla scatola dei cioccolatini assaporando i privilegi ormai scontati.
    "E' successo e non succederà mai più!" si sorprende a pensare.
    Ma nello stesso momento sul pianeta terra corpi sono straziati e resi inumani.
    La storia ripete se stessa e il civile occidentale continua ad essere cieco e sordo permettendo che ciò accada.

    dit a 

Sorting by