Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Si fa presto a dire cotto

Un antropologo in cucina

Di

Editore: Il Mulino (Intersezioni, 345)

3.4
(55)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 154 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8815131590 | Isbn-13: 9788815131591 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Cooking, Food & Wine , Social Science

Ti piace Si fa presto a dire cotto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Perché gli italiani mangiano la pasta al dente? La tempura è davvero un'invenzione giapponese? Perché la pizza ha conquistato il mondo? E perché il sushi ha conquistato noi? E cosa c'entrano il baccalà con il Concilio di Trento e il caffè con la nascita delle compagnie di assicurazione? Sono alcuni dei temi vivacemente, o meglio sapidamente, affrontati in questo libro. Tradizioni gastronomiche, modi di cuocere il cibo, maniere di comportarsi a tavola, passioni, repulsioni, valori estetici, tipicità, territori costituiscono altrettanti specchi del rapporto che gli uomini hanno con se stessi e con gli altri, con la propria terra, con la propria identità. L'espresso, il ragù, i tortellini, il pomodoro, la zucca, la mozzarella, il culatello, il parmigiano, la cassata: molto più che semplici "gourmandises", ci appaiono particolari decisivi di quel grande affresco che è la nostra storia vista attraverso gli usi e consumi dell'"homo edens".
Ordina per
  • 2

    Soldi buttati. Al professore e antropologo Marino Niola va tutta la mia stima e tutto il mio rispetto, ma sarebbe stato più onesto pubblicare questi brevissimi articoli su un blog, su un sito, ...continua

    Soldi buttati. Al professore e antropologo Marino Niola va tutta la mia stima e tutto il mio rispetto, ma sarebbe stato più onesto pubblicare questi brevissimi articoli su un blog, su un sito, insomma diffonderli gratuitamente. Non compratelo, non ne vale la pena.

    ha scritto il 

  • 4

    Un piccolo saggio che parte dall'antichità per parlare di cibo e tutto ciò che gli gira intorno, implicazioni culturali, geografiche, politiche, credenze popolari. Interessante perchè ci fa ...continua

    Un piccolo saggio che parte dall'antichità per parlare di cibo e tutto ciò che gli gira intorno, implicazioni culturali, geografiche, politiche, credenze popolari. Interessante perchè ci fa scoprire da cosa derivano le abitudini e le credenze di oggi, il ruolo della donna in cucina, il modo di cucinare i cibi e come siamo arrivati alla preparazione attuale dei diversi prodotti. Dopo una prima parte generica, viene poi dedicato ogni capitolo ad un argomento diverso, troviamo com'è nato il vegetarianesimo, da dove parte e in cosa consiste, ci parla anche dell'aspetto religioso legato a questo modo di vivere. Ad ogni ortaggio e ai frutti principali viene dedicato un piccolo paragrafo in cui si parla dell'origine e di come sia arrivato fino a noi, dal peperone al pomodoro, dallo zucchino al carciofo. La stessa cosa per quanto riguarda il pesce, un capitolo è dedicato anche ai prodotti di mare. L'ultimo capitolino è dedicato invece alla gastronomia italiana: la storia della pizza, gli spaghetti, la colazione italiana e il nostro caffè. Un piccolo libro interessante sia per chi non conosce nulla delle origini culinarie e per chi vuole rinfrescare e fare un viaggio all'indietro nel tempo.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro, pur essendo breve, crea stimoli per continuare la ricerca storica sull'evoluzione del cibo attraverso i secoli. Si imparano molte cose interessanti sul ruolo maschile e femminile ...continua

    Questo libro, pur essendo breve, crea stimoli per continuare la ricerca storica sull'evoluzione del cibo attraverso i secoli. Si imparano molte cose interessanti sul ruolo maschile e femminile rispetto al cibo ed ai vari tipi di preparazioni e cotture. Molto interessante...lo consiglio

    ha scritto il 

  • 4

    divertissement culinario per golosi curiosi

    la storia dell'extravergine di oliva, una retrospettiva sui metodi di cottura, chicche varie sull'origine dei cibi, dalla tempura alla salsa di pomodoro. leggero e scorrevolissimo: un divertissement ...continua

    la storia dell'extravergine di oliva, una retrospettiva sui metodi di cottura, chicche varie sull'origine dei cibi, dalla tempura alla salsa di pomodoro. leggero e scorrevolissimo: un divertissement culinario per golosi curiosi. (niente di impegnativo, sia ben chiaro)

    ha scritto il