Si parla troppo di silenzio

Un incontro immaginario tra Edward Hopper e Raymond Carver

di | Editore: Skira
Voto medio di 126
| 59 contributi totali di cui 33 recensioni , 26 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel 1958 un giovane di vent’anni, sposato e padre di una bambina di pochi mesi, ritorna a Paradise, in California. Il ragazzo sbarca il lunario facendo i più disparati lavori. Quel ragazzo si chiama Raymond Carver e il suo sogno è quello di ... Continua
Ha scritto il 24/12/16
½ - Silenzi e luce. Carver e Hopper.
Come dice il sottotitolo di questo libricino che si legge in un paio d’ore, Aldo Nove scrive di un incontro immaginario tra un giovane Carver e un attempato Hopper in un bar del nord della California. La moglie di Hopper, Jo - che al contrario del ...Continua
  • 17 mi piace
  • 11 commenti
Ha scritto il 04/06/16
Non ho capito se questo libro serviva per pagare le bollette, o se deriva da un reale interesse per i due artisti. Piacevole scoprire argomenti su due soggetti di cui conosco punto, credo sia stato abbastanza faticoso unire - seppur pescando da ...Continua
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 22/05/16
poche pagine per una buona idea che poteva essere sviluppata in modo più articolato e approfondito ma che sono servite a fissare nella mente l'indiscutibile magia del genio di Hopper.
Ha scritto il 16/04/16
Trovata pubblicitaria.
Preso alla mostra di Edward Hopper a Bologna, inutile.
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 26/01/16
Peccato, finisce troppo presto
Si tratta di un piccolo libro che comprai in occasione della mostra su Edward Hopper a Palazzo Reale di Milano qualche anno fa. L’idea del libro è accattivante: far incontrare nel 1958 l’allora appena ventenne Raymond Carver e Edward Hopper, ...Continua
  • 7 mi piace
  • 2 commenti

Ha scritto il Jun 29, 2010, 20:07
Essere qui con la capacità di esserci a bocca aperta, è il senso di tutto.
Pag. 73
Ha scritto il Feb 24, 2010, 14:08
"Si parla troppo di silenzio. Ma ogni tanto qualcuno lo attraversa davvero. Non importa quale silenzio sia e ovviamente ci vuole un modo per attraversarlo..."
Pag. 75
Ha scritto il Feb 24, 2010, 14:06
"Poi siccome nulla esiste da solo, se questo istante si ferma si ferma il mondo intero."
Pag. 74
Ha scritto il Feb 24, 2010, 14:00
"..E' una cosa che chi fa arte deve avere a qualunque costo....della capacità di rimanere a bocca aperta davanti a qualcosa, qualunque cosa."
Pag. 58
Ha scritto il Feb 24, 2010, 13:56
Da leggere tutta. C'è la storia che Carver racconta sul pittore e il pesce. Fino a pagina 58
Pag. 57

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi