Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Siamo spiacenti di

Di

Editore: Mondadori

4.1
(178)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804469552 | Isbn-13: 9788804469551 | Data di pubblicazione:  | Edizione 9

Contributi: Domenico Porzio

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Siamo spiacenti di?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    "Umili che non danno importanza a quello che fanno, benone! Che schifo, però, quelli che si autodenigrano. Quanto odioso orgoglio in chi si proclama verme della terra, infame peccatore, meritevole di ogni castigo, eccetera. Nel sottofondo c’è il pensiero: io so farmi piccolo, Dio mi apprezzerà. M ...continua

    "Umili che non danno importanza a quello che fanno, benone! Che schifo, però, quelli che si autodenigrano. Quanto odioso orgoglio in chi si proclama verme della terra, infame peccatore, meritevole di ogni castigo, eccetera. Nel sottofondo c’è il pensiero: io so farmi piccolo, Dio mi apprezzerà. Ma perché mai Dio dovrebbe aver simpatia per tipi simili? Avete voi simpatia per chi vi adula e vi liscia da mattina a sera, proclamando voi un genio e proclamando se stesso un lurido pidocchio? Dio, spero bene, quando verrà l’ora, li prenderà a calci nel sedere." (Certa umiltà, p. 89)

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico Buzzati ("scrivi, ti prego... Scrivi, scrivi.")

    Devo assolutamente iniziare con un ringraziamento, anzi due: per chi riesce a scovare tesori nascosti di questo genere e poi a incuriosirmi con i suoi lucidi commenti. Non è stato facile reperire il libro, ma la mia caparbietà è stata premiata da una lettura fantastica e geniale; un centinaio di ...continua

    Devo assolutamente iniziare con un ringraziamento, anzi due: per chi riesce a scovare tesori nascosti di questo genere e poi a incuriosirmi con i suoi lucidi commenti. Non è stato facile reperire il libro, ma la mia caparbietà è stata premiata da una lettura fantastica e geniale; un centinaio di ‘raccontini’, alcuni brevissimi ma ugualmente completi e sagaci, uno più… stupefacente dell’altro: “Le tre notti”, “La salvezza” tra le perle (gli incipit nelle note a margine). Il secondo ringraziamento, naturalmente, per Buzzati.
    Ma non aggiungo altro: rimando invece, con riconoscenza e condivisione, al commento di ScaP.

    ha scritto il 

  • 4

    quasi 100 racconti brevie brevissimi,alcuni di sola mezza pagina di un cinismo da brividi
    Come se l'autore volesse dirci Siamo spiacenti di dirvi che la vita è o sarà così
    A tratti un uomorismo alla Campanile,molto surreale un pò no sense,ma di un nero che + nero non si può
    Il r ...continua

    quasi 100 racconti brevie brevissimi,alcuni di sola mezza pagina di un cinismo da brividi
    Come se l'autore volesse dirci Siamo spiacenti di dirvi che la vita è o sarà così
    A tratti un uomorismo alla Campanile,molto surreale un pò no sense,ma di un nero che + nero non si può
    Il racconto che più mi ha terrorizzato è quello della vecchietta che ritrova la fotografia di classe di quando era una ragazzina
    Improvvisamente si mette a dialogare con loro,ma solo per svelare a una a a una le cose brutte che il futuro le avrebbe portato.
    Ad un certo punto una sua compagna in lacrime le chiede perchè stà infierendo in quel modo,dato che la ricordano tutte come una amica.Lei piena di astio risponde che le odia perchè son morte lasciandola solo lei vecchia,bruttissima e abbandonata da tutti

    ha scritto il 

  • 5

    Lo scrivere è una delle più ridicole e patetiche nostre illusioni. Crediamo di fare cosa importante tracciando delle contorte linee nere sopra la carta bianca. Comunque, questo è il tuo mestiere, che non ti sei scelto tu ma ti è venuto dalla sorte, solo questa è la porta da cui, se mai, potrai ...continua

    Lo scrivere è una delle più ridicole e patetiche nostre illusioni. Crediamo di fare cosa importante tracciando delle contorte linee nere sopra la carta bianca. Comunque, questo è il tuo mestiere, che non ti sei scelto tu ma ti è venuto dalla sorte, solo questa è la porta da cui, se mai, potrai trovare scampo.

    La salvezza

    ha scritto il 

  • 3

    Curiosa raccolta di scritti, tra assurdità e capovolgimenti, divertissement letterari e piccole perle. Su tutti, "Cose che odio", "Uguale e contraria", "La salvezza" e "Le tre notti".

    ha scritto il 

Ordina per