Siddharta

La biblioteca di Repubblica - Novecento, 3

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

4.0
(23071)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 126 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Portoghese , Tedesco , Francese , Galego , Olandese , Sloveno , Chi semplificata , Greco , Catalano , Svedese , Russo , Danese , Ceco , Rumeno , Esperanto

Isbn-10: 8481304484 | Isbn-13: 9788481304480 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina morbida e spillati , Paperback , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Religione & Spiritualità

Ti piace Siddharta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando uscì, nel 1922, Siddharta non aggiunse molto alla già solida fama di Hermann Hesse. Il successo mondiale del libro arrivò più tardi, sull'onda del premio Nobel che nel 1946 incoronò definitivamente il suo autore; e fu un successo decretato soprattutto dai giovani, che a poco a poco, generazione dopo generazione, fecero della figura di Siddharta una sorta di stemma dell'inquietudine adolescenziale, dell'ansia di una ricerca di sé assetata di miti e di maiuscole, di un decisivo quanto favoloso soprassalto d'orgoglio dell'individuo nei confronti del mondo e della storia, accomunati in un rifiuto senza appello.
Figlio di un brahmino in un'India remota e in fondo senza tempo, omonimo di quel Siddharta Gautama che si dirà Buddha, il protagonista del romanzo abbandona la casa paterna per sperimentare l'ascesi sapienziale che dovrebbe condurlo alla perfezione. Ma si accorge ben presto che per uscire dal proprio io, condizione necessaria per il compimento del cammino, deve prima conoscerlo a fondo, misurandolo col metro del mondo. Il distacco e l'acquisizione della vera sapienza giungeranno perciò proprio nel momento di massimo coinvolgimento di Siddharta nelle cose terrene, al massimo livello possibile di autocoscienza.
Considerato da Hesse un "poema", e precisamente un "poema indiano", il romanzo si impianta su un registro originalissimo, che fonde lirica ed epica, narrazione e meditazione, elevazione mistica e sensualità: una miscela perfettamente dosata, che non smette di affascinare e di far riflettere.
Ordina per
  • 4

    Lettura davvero piacevole e mai noiosa, prosa semplice e di facile comprensione, storia emozionante e ricca di molti spunti su cui riflettere e allargare la propria mente...Consigliato...

    ha scritto il 

  • 5

    Los aprendizajes de un maestro como Siddartha me llegan a lo más profundo del corazón, a ese lugar donde iban a parar las acusaciones que hacía contra mí misma. Cuando, a través de la meditación con e ...continua

    Los aprendizajes de un maestro como Siddartha me llegan a lo más profundo del corazón, a ese lugar donde iban a parar las acusaciones que hacía contra mí misma. Cuando, a través de la meditación con este libro, me di cuenta que mi yo espiritual y superior siempre ha estado presente (ya que el tiempo es como un río que todo lo contiene) y, por lo tanto, también estuvo presente en mis malos momentos cuando el ego llevaba las riendas de mi vida.

    No existen pecadores ni santos
    Buenos o malos
    Lo único que existe es AMOR

    ha scritto il 

  • 5

    Una sola frase per dire la GRANDEZZA DI QUESTO LIBRO:

    Ho avuto pensieri e princìpi. Tante volte ho sentito in me il sapere, per un’ora o per un giorno così come si sente la vita nel proprio cuore. […] Ma questo è un pensiero che ho trovato io: la saggezz ...continua

    Ho avuto pensieri e princìpi. Tante volte ho sentito in me il sapere, per un’ora o per un giorno così come si sente la vita nel proprio cuore. […] Ma questo è un pensiero che ho trovato io: la saggezza non è comunicabile. La saggezza che un dotto tenta di comunicare ad altri, ha sempre un suono di pazzia. […] La scienza si può comunicare, ma la saggezza no. Si può trovarla, viverla, si possono fare miracoli con essa, ma spiegarla e insegnarla non si può.

    ha scritto il 

  • 2

    Scorrevole, ma non merita il successo attribuito

    Evidentemente è il titolo a dare il successo a questo romanzo, oppure la scorrevole lettura delle pagine che permette di finire il libro in poco tempo.
    In realtà, il contesto è sin troppo semplicistic ...continua

    Evidentemente è il titolo a dare il successo a questo romanzo, oppure la scorrevole lettura delle pagine che permette di finire il libro in poco tempo.
    In realtà, il contesto è sin troppo semplicistico, offre ben poca "carne al fuoco" e niente che non si possa trovare in altri libri più complessi e con una filosofia più profonda.

    ha scritto il 

  • 4

    un classicone, certamente da leggere e forse da rileggere. l'essere un concept book sul buddhismo è il suo maggior pregio, ma anche il suo più grande limite, se nel frattempo non sei diventato buddhis ...continua

    un classicone, certamente da leggere e forse da rileggere. l'essere un concept book sul buddhismo è il suo maggior pregio, ma anche il suo più grande limite, se nel frattempo non sei diventato buddhista.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per