Siddharta

Di

Editore: Adelphi - La Nuova Italia (Eolo ; 3)

4.0
(23495)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Portoghese , Tedesco , Francese , Galego , Olandese , Sloveno , Chi semplificata , Greco , Catalano , Svedese , Russo , Danese , Ceco , Rumeno , Esperanto

Isbn-10: 8822110773 | Isbn-13: 9788822110770 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Massimo Mila ; Curatore: Germana D'Alessio

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Religione & Spiritualità

Ti piace Siddharta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Stupendo.
    Un libro che, se capito, riesce a dare molto, moltissimo.
    Ho scritto se capito perchè, nonostante a me la lettura sia sembrata limpida e chiara, e il messaggio anche, leggendo i commenti sot ...continua

    Stupendo.
    Un libro che, se capito, riesce a dare molto, moltissimo.
    Ho scritto se capito perchè, nonostante a me la lettura sia sembrata limpida e chiara, e il messaggio anche, leggendo i commenti sottostanti non penso che tutti lo apprezzano come dovrebbe essere apprezzato (ovviamente la mia è solo una considerazione soggettiva)
    Chi riesce a mettersi nei panni di Siddharta, o chi è già nei suoi panni spirituali, avrà un ottimo amico con cui passare il tempo e riflettere. E' un libro pieno di filosofia e spiritualità e senso, non dice cose banali tanto per riempire le pagine, non dice ovvietà tanto per riempire capitoli, le ovvietà e le banalità dovrebbero essere riviste e riassumere il valore che hanno perso nel tempo.
    Magnifico

    ha scritto il 

  • 4

    Rilettura dopo quella dell'adolescenza: avevo timore di non trovarci granché. Invece un libro molto bello, che in modo rispettoso mi ha detto molto, che trovo vicino alla mia sensibilità attuale. Fors ...continua

    Rilettura dopo quella dell'adolescenza: avevo timore di non trovarci granché. Invece un libro molto bello, che in modo rispettoso mi ha detto molto, che trovo vicino alla mia sensibilità attuale. Forse un libro che può proprio parlare a tutte le età della vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Lettura Piacevole

    Lettura davvero piacevole e mai noiosa, prosa semplice e di facile comprensione, storia emozionante e ricca di molti spunti su cui riflettere e allargare la propria mente...Consigliato...

    ha scritto il 

  • 5

    本書中充滿了佛學與哲學上的含意,主角的名字也有所影射,前面的導讀需先看,並對佛教與印度文化稍有背景,比較能體會故事背後的深意。但看完了,感觸很深。人生如斯,爭如何?不爭又如何?努力如何?不努力又如何?四季變化、境遇起伏,就跟河水一樣,在上行舟,逆流而上總是不易,最後或許會白費功夫一場吧。

    ha scritto il 

  • 4

    Prenditi un attimo per leggere!

    Un libro interiore, in un periodo in cui è un dono, per me, fermarsi anche solo per mezz'ora a leggere. Ci voleva!
    Riesce ad essere allo stesso tempo classico ma anche di rottura.

    ha scritto il 

  • 4

    La trasformazione del nostro pensiero

    Ho letto per la seconda volta nella mia vita questo racconto di Hesse, ma ancora non ho capito quale sia stata l’intenzione dell’Autore.
    Può essere un’opera sarcastica sugli eccessi di coloro che si r ...continua

    Ho letto per la seconda volta nella mia vita questo racconto di Hesse, ma ancora non ho capito quale sia stata l’intenzione dell’Autore.
    Può essere un’opera sarcastica sugli eccessi di coloro che si rifugiano in una vita spirituale o filosofica, senza mai trovare la strada giusta. Tuttavia la corrispondenza dell’Autore di quel periodo pare escludere questa ipotesi.
    Forse voleva essere un’introduzione al mondo spirituale dell’India, che così tanto attraeva Hesse, raccontato con parole semplici per arrivare al grande pubblico.
    Forse è solo un’opera furbetta destinata a chi si sente attratto dai temi della spiritualità orientale, così simile alla filosofia tedesca alla moda nel periodo in cui è stata scritta, narrata con linguaggio ammiccante per attrarre soprattutto i giovani alla ricerca di una via nuova, così tipica della loro età.
    Di certo non è un’opera filosofica originale, essendo anzi ricca di pensieri abbastanza banali e ovvietà varie. Non è nemmeno un’opera seria di approfondimento della religione indiana, di cui vengono citati qui e là concetti noti, senza tuttavia cercare di spiegarli in modo compiuto.
    Per me è soprattutto un racconto sulla trasformazione del pensiero alla quale tutti andiamo soggetti. Il nostro pensiero si evolve con il trascorrere del tempo, le nostre convinzioni della gioventù cambiano nell’età matura e cambiano ancora durante l’anzianità, per cui raramente gli uomini riescono ad aderire con la stessa intensità ad una stessa dottrina per tutta la vita.
    Il linguaggio è scorrevole e, pur occupandosi l’opera di temi astratti, la lettura ne risulta piacevole. La ridotta lunghezza del libro è per me, come sempre, apprezzabile.

    ha scritto il 

  • 3

    Difficile per me dare un giudizio di questo libro: da una parte è scritto (e tradotto) benissimo; dall'altra, però, l'ho trovato un po' inconcludente. Il mio voto tutto sommato è una media tra la scri ...continua

    Difficile per me dare un giudizio di questo libro: da una parte è scritto (e tradotto) benissimo; dall'altra, però, l'ho trovato un po' inconcludente. Il mio voto tutto sommato è una media tra la scrittura in quanto tale e il contenuto del libro...

    ha scritto il 

  • 5

    Un piccolo grande libro

    Il capovolavoro di Herman Hesse.
    Da leggere con calma. Per riflettere, comprendere ed assimilare.
    Non tutti i libri sono fatti per esser letti alla svelta ^_^

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per