Siddhartha

By

Publisher: Rebound by Sagebrush

4.0
(23074)

Language: English | Number of Pages: 152 | Format: School & Library Binding | In other languages: (other languages) Spanish , Chi traditional , Portuguese , German , French , Italian , Galego , Dutch , Slovenian , Chi simplified , Greek , Catalan , Swedish , Russian , Danish , Czech , Romanian , Esperanto

Isbn-10: 0881036390 | Isbn-13: 9780881036398 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Hardcover , Paperback , Audio CD , Audio Cassette , Library Binding , Softcover and Stapled , Others , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Do you like Siddhartha ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
This classic novel of self-discovery has inspired generations of seekers. With parallels to the enlightenment of the Buddha, Hesse’s Siddhartha is the story of a young Brahmn’s quest for the ultimate reality. His quest takes him from the extremes of indulgent sensuality to the rigors of ascetism and self-denial. At last he learns that wisdom cannot be taught—it must come from one’s own experience and inner struggle. Steeped in the tenets of both psychoanalysis and Eastern mysticism, Siddhartha presents a strikingly original view of man and culture, and the arduous process of self-discovery that leads to reconciliation, harmony and peace.
Sorting by
  • 5

    Quelli che non hanno capito questo libro sono dei uomini-bambini

    E' un libriccino che si legge velocemente ma che la sua comprensione richiede un secolo. Il Siddartha è forse l'opera più travagliata che Hesse ha scritto nella sua vita. Sognava, in tutta la sua vita ...continue

    E' un libriccino che si legge velocemente ma che la sua comprensione richiede un secolo. Il Siddartha è forse l'opera più travagliata che Hesse ha scritto nella sua vita. Sognava, in tutta la sua vita, che questa fosse tradotta e reperibile anche in India per la pura curiosità di sapere e conoscere le reazioni di quel Paese che le aveva dato tanto. Hesse, più volte ha sottolineato quanto fosse per lui difficile la comprensione della religiosità umana e la sua curiosità lo ha portato a immergersi nel buddismo, nonostante la sua educazione cristiana. L'avvento dello scontro bellico e la sua vita personale lo spinsero però a un certo rifiuto del dogma religioso. Ed è infatti il finale del Siddartha che rende evidente la inutilità dei dogmi ma soprattutto delle parole. La crisi del linguaggio, forse molto simile a quella di Hoffmansthal, ha reso queste ultime pagine un tormento per la maggior parte dei suoi lettori. Capisci il tutto ma non capisci il senso, perché effettivamente non esiste un dettaglio, un principio, una soluziona immutabile della vita. L'uomo che continua a cercare e ricercare è l'uomo che non comprende e che non vive nel suo essere. Lo stesso Hermann, nelle sue lettere, sostiene che il finale di questo romanzo sia un adatto messaggio dell'Europa, dato che l'India e la filosofia dell'individuo che Hermann inconsciamente la definisce "dottrina del Siddartha", contraddicendo quindi la sua teoria sulla morte di tutti i dogmi e ideologie, non sono tanto asiatiche come appaiono e anzi, molto probabilmente sono la liberazione dal suo pensiero indiano. Ed è qui che s'inizia a riconoscere Schopenhauer (uno trai primi che occidentalizzò il pensiero orientale), Nietzche (la sua teoria sulla morte delle ideologie e religioni) e Novalis («Diventare un essere umano è un'arte»). Probabilmente ha ragione Hermann a scrivere nelle sue lettere che in pochi capiscono il finale di Siddartha. Lo capiamo in pochi perché - come l'autore storico - noi siamo per lo più persone in costante ricerca, che non notiamo cosa abbiamo avanti e che siamo incapaci di amare il mondo per l'unità inscindibile che è. Il Siddartha ci riuscì, alla fine della sua vita, dopo aver percorso tutte le strade possibili, essere diventato ricco e aver vissuto nel vizio, aver rinunciato di nuovo a tutto, pure alla vita, ma soprattutto credendo in vano di poter essere il Cristo per suo figlio. Il protagonista - ma sopratutto l'autore storico - si rende conto solo alla fine di tutto ciò che i dogmi sono il vano sforzo dell'uomo per insegnare all'altro, quando in realtà basterebbe solo saper ascoltare.
    E allora sì, si diventa il Siddartha o almeno ci si avvicina a lui.

    said on 

  • 4

    Lettura davvero piacevole e mai noiosa, prosa semplice e di facile comprensione, storia emozionante e ricca di molti spunti su cui riflettere e allargare la propria mente...Consigliato...

    said on 

  • 5

    Los aprendizajes de un maestro como Siddartha me llegan a lo más profundo del corazón, a ese lugar donde iban a parar las acusaciones que hacía contra mí misma. Cuando, a través de la meditación con e ...continue

    Los aprendizajes de un maestro como Siddartha me llegan a lo más profundo del corazón, a ese lugar donde iban a parar las acusaciones que hacía contra mí misma. Cuando, a través de la meditación con este libro, me di cuenta que mi yo espiritual y superior siempre ha estado presente (ya que el tiempo es como un río que todo lo contiene) y, por lo tanto, también estuvo presente en mis malos momentos cuando el ego llevaba las riendas de mi vida.

    No existen pecadores ni santos
    Buenos o malos
    Lo único que existe es AMOR

    said on 

  • 5

    Una sola frase per dire la GRANDEZZA DI QUESTO LIBRO:

    Ho avuto pensieri e princìpi. Tante volte ho sentito in me il sapere, per un’ora o per un giorno così come si sente la vita nel proprio cuore. […] Ma questo è un pensiero che ho trovato io: la saggezz ...continue

    Ho avuto pensieri e princìpi. Tante volte ho sentito in me il sapere, per un’ora o per un giorno così come si sente la vita nel proprio cuore. […] Ma questo è un pensiero che ho trovato io: la saggezza non è comunicabile. La saggezza che un dotto tenta di comunicare ad altri, ha sempre un suono di pazzia. […] La scienza si può comunicare, ma la saggezza no. Si può trovarla, viverla, si possono fare miracoli con essa, ma spiegarla e insegnarla non si può.

    said on 

  • 2

    Scorrevole, ma non merita il successo attribuito

    Evidentemente è il titolo a dare il successo a questo romanzo, oppure la scorrevole lettura delle pagine che permette di finire il libro in poco tempo.
    In realtà, il contesto è sin troppo semplicistic ...continue

    Evidentemente è il titolo a dare il successo a questo romanzo, oppure la scorrevole lettura delle pagine che permette di finire il libro in poco tempo.
    In realtà, il contesto è sin troppo semplicistico, offre ben poca "carne al fuoco" e niente che non si possa trovare in altri libri più complessi e con una filosofia più profonda.

    said on 

Sorting by
Sorting by