Signorina Rosina

Voto medio di 39
| 13 contributi totali di cui 8 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 03/01/13
"leggete Pizzuto perchè Pizzuto va letto" C.B.
  • 6 mi piace
  • 4 commenti
Ha scritto il 21/08/10
SPOILER ALERT
Musica
Pagine di grande prosa musicale, dense, quasi indistricabili in alcuni passi. Eppure dotate di grande levità e incanto - anche quando descrivono una semplice passeggiata serale, o un viaggio in treno. La perpetua fusione di discorso diretto e ...Continua
  • 6 mi piace
Ha scritto il 28/06/10
Bell'esercizio di scrittura, ottimi i quadretti dei vari capitoli, ma non è il mio genere preferito di letture.
Ha scritto il 28/04/10
Scrittura a tratti davvero difficile da seguire. Ma Pizzuto è autore dalle mille risorse. Sperimentale? Non solo. Più geniale che altro.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 27/12/09
Se esiste un'avanguardia, questa è Antonio Pizzuto
  • 3 mi piace

Ha scritto il Dec 17, 2012, 06:02
Umiliato e offeso, vittima consenziente e quasi allegra del suo straordinario appetito di vita, atterrito da un misterioso senso di colpa che lo porta ad una visione allucinata del mondo, rinvigorito di continuo dalle sue scoperte sulle infinite ...Continua
Pag. 141
Ha scritto il Dec 16, 2012, 10:37
Molto lo angustiava anche questo: chi siamo noi così misteriosi, inconoscibili a noi stessi, che stiamo a farci qui realmente mentre ognuno passa come può o sa le sue ore; e balzava dal letto. Cose più che note a lei tutte quante: le conosceva ...Continua
Pag. 89
  • 1 commento
Ha scritto il Dec 16, 2012, 10:13
Pazienza e coraggio, le rispondeva Bibi olimpico indifferente e beato. Che, sono forse guai questi? Ma va. I veri guai stanno nell'intimo nostro, quando ci affanna il dubbio. Siccome non aveva evidentemente altro da fare, si costruiva problemi da ...Continua
Pag. 87
Ha scritto il Dec 16, 2012, 09:49
Anzitutto Compiuta accese tutte le luci, così che da fuori sembrava festa al castello; tanto per avere compagnia mise una caramella in bocca.
Pag. 75
Ha scritto il Dec 16, 2012, 07:39
Era bellissima. Si chiamava Camilla. D'un balzo dal pavimento scattava sulla porta e vi si accovacciava in bilico sogguardando con i magnifici occhi di zaffiro gli astanti in contemplazione. La sua mozza coda, lucente più che velluto nero, ...Continua
Pag. 35

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi