Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Silenzi di sabbia

By Carla Perrotti

(71)

| Others | 9788879726993

Like Silenzi di sabbia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Dio ha creato le terre con i laghi e fiumi perché l'uomo possa viverci. E il deserto affinché possa ritrovare la sua anima", dicono i tuareg. Un viaggio nel deserto infatti è diverso da qualunque altro viaggio. È un'esperienza mistica. La pensa così Continue

"Dio ha creato le terre con i laghi e fiumi perché l'uomo possa viverci. E il deserto affinché possa ritrovare la sua anima", dicono i tuareg. Un viaggio nel deserto infatti è diverso da qualunque altro viaggio. È un'esperienza mistica. La pensa così anche Carla Perrotti: "Il deserto è un'entità 'umana', un amore" dice l'autrice che, dopo il Tenéré, il Kalahari e il Salar de Uyuni, con il Taklimakan e il Simpson Desert, è riuscita a realizzare il suo sogno e a compiere un'impresa mai riuscita ad altri: attraversare a piedi in solitaria i maggiori deserti. In questo libro l'autrice ci racconta gli ultimi due. Il Taklimakan, chiuso fra le montagne hymalaiane, è il secondo deserto al mondo dopo il Sahara per superficie inabitabile: non a caso il suo nome vuol dire "deserto della morte irrevocabile". Il percorso della Perrotti si è snodato da sud a nord per 550 chilometri di cui 400 mai toccati da orma umana ed è durato ventiquattro giorni di solitudine assoluta. Nell'australiano Simpson Desert, invece, le cui dune rosse si estendono per 170.000 chilometri quadrati e dove la temperatura di giorno raggiunge i 55 gradi e di notte scende a zero, ha percorso 430 chilometri in venti giorni "accompagnata" da dingo, falchi ed emu. Come sempre Carla Perrotti sceglie di compiere le sue imprese in totale autosufficienza e senza accompagnamento. Non è mai il "record" ciò che più l'attrae e che la spinge a mettersi in viaggio, ma lo spirito d'avventura, la volontà di verificare il comportamento del corpo e della psiche umani in condizione limite, la capacità di stupirsi ancora e sempre per gli spettacoli più grandiosi della natura, e l'aspirazione alla solitudine come condizione essenziale per arrivare alla comprensione di sé.

6 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    molto tosta...

    ... molto conscia di esserlo ma nel contempo molto lamentosa. Il rapporto fra le descrizioni degli impicci pre partenza e delle sofferenze lungo il cammino rispetto alla bellezza del deserto e dell'esperienza è troppo sbilanciato verso le prime per n ...(continue)

    ... molto conscia di esserlo ma nel contempo molto lamentosa. Il rapporto fra le descrizioni degli impicci pre partenza e delle sofferenze lungo il cammino rispetto alla bellezza del deserto e dell'esperienza è troppo sbilanciato verso le prime per non annoiare un po'. Si, Carla, sei in gamba. Contenta?

    3 stelle al dingo e all'emù.

    Is this helpful?

    MoscO said on Mar 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Avvincente nel resoconto delle avventura nei deserti, più noiose le pagine sui preparativi per le stesse. Tuttavia se spesso mi trovo ad invidiare i protagonisti di trekking impegnativi, stavolta mi sono chiesta più volte chi gliel’avesse fatto fare. ...(continue)

    Avvincente nel resoconto delle avventura nei deserti, più noiose le pagine sui preparativi per le stesse. Tuttavia se spesso mi trovo ad invidiare i protagonisti di trekking impegnativi, stavolta mi sono chiesta più volte chi gliel’avesse fatto fare. Capisco l’amore per l’ambiente del deserto, ma i disagi ed i rischi affrontati vanno al di là della mia comprensione. La sensazione è stata quella di un’impresa fine a sé stessa, tanto per conquistare un primato.

    Is this helpful?

    Cristina Marsi said on Jun 1, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Desert Therapy

    A sette anni d all’uscita del fortunatissimo Deserti, sull’attraversamento del Tenéré, del Salar de Uyuni e del Kalahari, Carla Perrotti ha pubblicato il libro Silenzi di sabbia, dove racconta l’attraversamento del deserto del Taklimakan, il “Deserto ...(continue)

    A sette anni d all’uscita del fortunatissimo Deserti, sull’attraversamento del Tenéré, del Salar de Uyuni e del Kalahari, Carla Perrotti ha pubblicato il libro Silenzi di sabbia, dove racconta l’attraversamento del deserto del Taklimakan, il “Deserto della morte irrevocabile” e quello del Simpson Desert.
    Tra Ottobre e Novembre del 1998 Carla Perrotti porta a termine con successo la traversata del deserto del Taklimakan in Cina percorrendolo da sud a nord per 550 chilometri in 24 giorni. Nell’australiano Simpson Desert, invece, percorre 430 chilometri in 24 giorni nel settembre-ottobre 2003. Due imprese che le permettono di realizzare il suo sogno: attraversare a piedi un deserto per ogni continente.
    Sono imprese svolte in totale autosufficienza e senza accompagnamento, frutto di una meticolosa preparazione psicofisica e di un allenamento durissimo. Imprese che si svolgono nell’ambiente più “inospitale” per antonomasia: lunghe notti fredde senza luce, fortissime escursioni termiche, giornate faticosissime con in spalla uno zaino di 25 kg., pietre taglienti e sabbia molle sotto le suole. Intorno, un panorama che in qualche caso confessa essere “non sempre affascinante”. D’altra parte, anche un magico susseguirsi di dune fino al all’infinito può diventare angosciare quando sai di doverle attraversale da sola e a piedi.
    Carla ascolta il deserto, lo ama, ne studia le regole, ne assorbe l’essenza, chiede il permesso di entrarci e ringrazia quando le viene accordato. Poi torna a casa, ogni volta diversa perché il deserto trasforma e purifica chi lo ama. E il vero amore, racconta Carla, è anche fatica.
    Da www.acomeavventura.com - Letture

    Is this helpful?

    Anna Maspero said on Apr 10, 2010 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Coinvolgente e, a tratti, commovente racconto dell'attraversamento del Taklimakan (Cina) e del Simpson Desert (Australia) a piedi ed in autonomia.
    Leggere, nella calca delirante della metropolitana milanese, un libro che parla di spazi infiniti e di ...(continue)

    Coinvolgente e, a tratti, commovente racconto dell'attraversamento del Taklimakan (Cina) e del Simpson Desert (Australia) a piedi ed in autonomia.
    Leggere, nella calca delirante della metropolitana milanese, un libro che parla di spazi infiniti e di solitudini ubriacanti, non ha prezzo.
    Consigliato.

    Is this helpful?

    Peregol said on Apr 6, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    molto lontano dalle emozioni di deserti. lei piace per la determinazione ma ogni tanto il libro è troppo didascalico (se-vuoi-puoi). come altri, sa un po' di sponsor

    Is this helpful?

    Danilibera said on Jan 27, 2008 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carla Perrotti, indefessa camminatrice della squadra Sector No limits, affronta due nuove traversate impossibili: il Taklimakhan cinese e il Simpson Desert australiano. Mi lascia sempre un po' perplessa, dal momento che le sue imprese mi sembrano sem ...(continue)

    Carla Perrotti, indefessa camminatrice della squadra Sector No limits, affronta due nuove traversate impossibili: il Taklimakhan cinese e il Simpson Desert australiano. Mi lascia sempre un po' perplessa, dal momento che le sue imprese mi sembrano sempre un po' fini a se stesse, ma è indubbiamente curioso leggere cosa passa nella testa di una donna che cammina in condizioni estreme, con 30kg di zaino sulle spalle, orripilanti piaghe ai piedi, bevendo acqua putrida dalle pozzanghere... Non lo definirei un racconto di viaggio, ma un diario particolare di una donna altrettanto particolare. Io poi sono sempre a caccia di descrizioni dei deserti e nei suoi libri trovo sempre qualche dettaglio interessante e curioso!

    Is this helpful?

    ila said on Dec 10, 2007 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (71)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Others
  • ISBN-10: 8879726994
  • ISBN-13: 9788879726993
  • Publisher: Corbaccio
  • Publish date: 2005-01-01
Improve_data of this book